Ciriello, addio al veleno: “Ho fatto un ottimo lavoro, a differenza di altri…”

Riceviamo e pubblichiamo la dura lettera di sfogo con cui Vittorio Ciriello, ex allenatore della Juniores del Latina, prende atto della decisione della società di non rinnovare l’accordo per la stagione 2019/2020. Una scelta comunicata al tecnico soltanto dopo ferragosto e che rischia, di fatto, di precludergli la possibilità di trovare una panchina libera a poche settimane dal via dei campionati: “Mi dispiace molto non poter continuare a lavorare nel club di cui sono tifoso fin dà bambino. Purtroppo il calcio è anche questo. penso di aver fatto un’ottima lavoro, a differenza di quello che ha fatto il signor Germano e la sua truppa. Forse è proprio questo che gli ha dato “fastidio”, oltre al fatto che all’epoca la mia scelta fu avallata dal dottor Fabio Napolitano , che era e rimarrà molto più di un’amico. Mi consola il fatto che giocatori di Latina , che ha portato il sottoscritto, e Germano neanche sa da dove provenivano ,potranno essere impiegati in prima squadra, a differenza dell’altro anno che i giovani venivano presi da fuori , pagati per giocare pochi minuti per la gioia del direttore e dei suoi amici procuratori. Sono 12 anni che alleno consecutivamente tra Lazio e Cisco Lodigiani ho fatto più di 6 anni di Professionismo più mi sono diplomato Allenatore Uefa A e sinceramente un trattamento così non me lo sarei aspettato, specialmente da un dirigente a cui personalmente non farei fare neanche la squadra al Torneo di Finestra”.

Risultati immagini per VITTORIO CIRIELLO LATINA

Fonte: TUTTOLATINA.COM

Annunci

Pallavolo SuperLega – La Top Volley Latina al lavoro: domani visite mediche

“Non vedevo l’ora di cominciare, sono molto motivato e finalmente si riprende, per me sarà una stagione importante, voglio dare tanto alla mia nuova squadra e rilanciarmi ancora di più per dimostrare tutto il mio valore”. La Top Volley si ritrova e il libero Domenico Cavaccini, uno dei nuovi arrivi, non sta nella pelle così come tutti gli altri componenti della formazione pontina. Sono otto gli atleti a disposizione di coach Lorenzo Tubertini, così oltre a Cavaccini, ci sono Daniele Sottile, Andrea Rossi, Alberto Elia, Samuel Onwuelo, Andrea Rondoni e Luca Rossato. Agli ordini dello staff tecnico, con il secondo e preparatore Andrea Pozzi e lo scoutman Maurizio Cibba, la Top Volley ha iniziato gli allenamenti oggi con una seduta di pesi al PalaFitness di Latina che verrà ripetuta anche giovedì 22 agosto. Domani mattina alle 9 visite mediche di valutazione con i giocatori presso Stema Fisiolab, di Stemasport.

Foto di Paola Libralato

Sabaudia – Circeo National Park Trail Race 11ª edizione

La prossima tappa del calendario di In Corsa Libera sarà la tanto attesa 11° edizione del Circeo National Park Trail.

Il circuito podistico, organizzato in collaborazione con Opes e Fidal, presenta la nuova edizione dell’easy trail running campestre pianeggiante di Km 11,330, di sabato 24 agosto, organizzata dall’Atletica Sabaudia con il patrocinio del comune di Sabaudia, del CONI, dalla Regione Lazio e dall’Ente Parco Nazionale del Circeo.
Il prossimo fine settimana si correrà su un percorso, interamente pianeggiante che attraverserà il parco, le strade e le sabbie, permettendo a chi corre di “gustare” il paesaggio mozzafiato del parco Nazionale del Circeo, fiore all’occhiello del territorio nostrano. Lo start e l’arrivo corrispondono al punto di ritrovo, ma il cuore pulsante della gara è decisamente rappresentato dal passaggio nella foresta che porterà alle sponde del Lago di Paola, dove seguirà un tratto di circa 3 chilometri di strade sterrate di campagna che condurranno i partecipanti nella frazione di Molella, quindi si farà rientro nel bosco e ci si dirigerà verso la finish-line.

Tra le novità di quest’anno troviamo la possibilità di partecipazione all’evento anche per coloro che praticano la Nordic walking e la camminata sportiva, discipline sportive che stanno sempre di più spopolando nel panorama delle competizioni podistiche.

A fare da contorno all’evento agonistico, saranno organizzate molte attività dedicate ai bambini come il Mini Circeo Trail e per i ragazzi la Passeggiata nel Bosco coadiuvata dalle guide specializzate dell’Istituto Pangea. Come sempre non mancano le manifestazioni dal carattere solidale, ogni anno il comitato organizzatore destina parte del ricavato alla Dynamo camp che si occupa di organizzare vacanze ai bambini affetti da malattie rare e talvolta terminali.

Non resta che dare appuntamento a tutti i partecipanti con il ritrovo fissato alle ore 14presso il Centro Visitatori del Parco Nazionale del Circeo sito in via Carlo Alberto nr. 107 in attesa del via ufficiale della gara alle ore 18.

Circeo National Park Trail 2019 gara San Felice Circeo

Mario Balotelli è del Brescia: «Torno nella mia città, io ci sono». Subito code per gli ultimi abbonamenti

Ora non ci sono più dubbi: dalle 19.28 di ieri, domenica 18 agosto, Mario Balotelli è ufficialmente un nuovo giocatore del Brescia. Il centravanti di Concesio, 29 anni compiuti una settimana fa, ha sottoscritto con il club un accordo annuale che diventerà triennale, con un rinnovo biennale automatico, in caso di salvezza delle Rondinelle. Sarà la sua missione, oltre al ritorno in nazionale che questo «comingback», agevolato dal Decreto Crescita, in Italia renderà possibile. A patto che Balo, il ct Mancini è stato chiaro, torni a fare gol e ad essere un professionista al cento per cento.

«Finalmente torno nella MIA CITTA’, Brescia ci sono», ha scritto su Instagram ieri sera Mario, che ha poi postato un video nel quale ripercorre le tappe più fortunate di una carriera che ora si sposta nel suo nido, dove tuttavia non aveva mai giocato (è cresciuto nel Lumezzane, prima del salto all’Inter).

Entusiasta il presidente Massimo Cellino, che oggi alle 16.45 presenterà il nuovo acquisto nella sede del club in via Solferino davanti a un nutrito plotone di giornalisti. Perché trattasi di un colpaccio dal punto di vista tecnico, ma anche di un acquisto mediatico: inevitabile, vista la portata del personaggio. «Sarà l’anno dei leoni (il segno zodiacale di entrambi e di Corini) per la Leonessa — ha detto ieri Cellino — Mario nel giorno del suo compleanno mi ha espresso la voglia di tornare nella sua città, era un’ideale firma in bianco. Da qui tutte quelle voci che hanno fatto solo confusione, perché non c’era alcun accordo scritto e il Flamengo si è precipitato a Montecarlo per farci lo sgambetto. Ho delle belle sensazioni, sono sicuro che Mario darà tutto per la salvezza, che resta un obiettivo difficile. È un modo anche per ringraziare Brescia, che mi è molto vicina. Non do le cifre, ma questa operazione costa tanto. E non l’ho fatto per gli abbonamenti, siamo vicini a quota 10.000 è presto chiuderemo le sottoscrizioni».

Da stamane, nello store ufficiale del club, a due passi dalla sede, la caccia alle ultime tessere disponibili: le code non sono mancate e nel pomeriggio, con l’arrivo di Balotelli in carne ed ossa (il giocatore ha scelto la maglia 45 ), sono destinate persino ad aumentare.

 

Balotelli al Brescia
Fonte: Brescia.corriere.

Inter Biraghi c’è se …

© foto di Giacomo Morini

Nelle scorse settimane il nostro portale ha parlato di una possibile trattativa tra Inter-Fiorentiona per il calciatore viola Biraghi.

La chiave per sbloccare il nodo sella trattativa  dipende dall’uscita di Dalbert, che c’è l’ipotesi di   trasferimento  in prestito con diritto di riscatto al Nizza. La stessa formula di mercato che dovrebbe riportare Biraghi alla Pinetina da Firenze. Biraghi, oltre ad essere un giocatore cresciuto nel vivaio nerazzurro, andrebbe a rinforzare la presenza dei  ragazzi azzurri  a Milano dopo il doppio acquisto Barella-Sensi. Senza contare che negli ultimi anni il giocatore ha maturato anche una certa esperienza internazionale e potrebbe fornire a Lukaku una grossa mole di cross.

“Biraghi andrebbe a rinforzare la fascia mancina, che al momento per il ruolo ha tre candidature. Asamoah oggi sarebbe il titolare, con Dalbert e Dimarco alternative. L’arrivo di Biraghi potrebbe permettere a Conte di spostare in mediana il Asamoah in caso di necessità. Anche in quest’ottica va letta la decisione di confermare Dimarco, altro prodotto del vivaio nerazzurro: può essere una valida alternativa in fascia almeno fino a gennaio, in una prima parte di stagione ricca di impegni. E poi è un «Under» e non andrebbe ad occupare caselle nella rosa bloccata per la A. Intanto però c’è da chiudere per Biraghi: il quinquennale è pronto, lui non vede l’ora di firmare”, scrive la rosea.

Immagine correlata

Serie A il punto televisivo delle prime due giornate di campionato

Immagine correlata

 

Attraverso il proprio sito, la Lega Serie A ha pubblicato  gli anticipi e posticipi della prima e della seconda giornata della Serie A 2019/20: di conseguenza, è arrivata anche la divisione per quanto riguarda la copertura televisiva, per il secondo anno consecutivo non più in esclusiva ma in compartecipazione a due soggetti: la tv satellitare, Sky e la piattaforma web DAZN. Ai primi vanno sette incontri per ogni turno di Serie A, mentre ai secondi i rimanenti tre. Di seguito la suddivisione pubblicata dal sito ufficiale della Lega.

Prima giornata

24/08/2019 Sabato 18.00 Parma-Juventus SKY
24/08/2019 Sabato 20.45 Fiorentina-Napoli SKY
25/08/2019 Domenica 18.00 Udinese-Milan SKY
25/08/2019 Domenica 20.45 Cagliari-Brescia SKY
25/08/2019 Domenica 20.45 Hellas Verona-Bologna DAZN
25/08/2019 Domenica 20.45 Roma-Genoa DAZN
25/08/2019 Domenica 20.45 Sampdoria-Lazio SKY
25/08/2019 Domenica 20.45 SPAL-Atalanta SKY
25/08/2019 Domenica 20.45 Torino-Sassuolo SKY
26/08/2019 Lunedì 20.45 Inter-Lecce DAZN

Seconda giornata

30/08/2019 Venerdì 20.45 Bologna-SPAL SKY
31/08/2019 Sabato 18.00 Milan-Brescia DAZN
31/08/2019 Sabato 20.45 Juventus-Napoli SKY
01/09/2019 Domenica 18.00 Lazio-Roma SKY
01/09/2019 Domenica 20.45 Atalanta-Torino DAZN
01/09/2019 Domenica 20.45 Cagliari-Inter SKY
01/09/2019 Domenica 20.45 Genoa-Fiorentina SKY
01/09/2019 Domenica 20.45 Lecce-Hellas Verona SKY
01/09/2019 Domenica 20.45 Sassuolo-Sampdoria SKY
01/09/2019 Domenica 20.45 Udinese-Parma DAZN

Immagine correlata

Perisic vicinissimo al Bayern Monaco

La trattativa consiste di un prestito di 5 milioni di euro e riscatto fissato a 25, così Ivan  Perisic è arrivato a Monaco dopo le pressanti richieste dell’allenatore Kovac per averlo come rimpiazzo  dei precedenti  leggendari centrocampisti Ribery e Robben. l’Inter risparmierà 10 milioni di euro all’anno con la cessione di Ivan Perisic. Già sono state effettuate le visite mediche e la prima visita al quartier generale della squadra monegasca.
Con questa cessione, anche se in forma di prestito, l’Inter di Conte sta ridisegnando la squadra per la stagione in via di partenza.

Lothar Matthaus, bandiera di Inter e Bayern Monaco, ai microfoni di Sky Sport Deutschald ha parlato del trasferimento di Ivan Perisic dai nerazzurri ai tedeschi:

“Credo che l’arrivo in Germania di Perisic sia molto, molto buono. Conosce la Bundesliga, parla tedesco e ha un ottimo rapporto di fiducia con l’allenatore Niko Kovac, che ha conosciuto quando allenava la Croazia. Perisic è forte nel dribbling, bravo in fase di finalizzazione e rafforzerà la squadra. Il rapporto qualità-prezzo è al top. L’unico piccolo inconveniente è che non porta con sé la velocità che caratterizza Kingsley Coman o Leroy Sane per superare regolarmente un avversario in uno contro uno. Naturalmente questo è dovuto anche all’età. Eppure è e rimane un grande trasferimento”.

Risultati immagini per perisic