Dzeko e Vergani

L’Inter ha alzato il bilancino per  per Edin Dzeko e si è avvicinata al colpo in attacco tanto desiderato. Ieri a margine dell’assemblea della Lega Serie A  l’ad Marotta ha parlato con l’ad giallorosso Fienga e con il vice presidente Baldissoni e dai 12 milioni proposti alcune settimane fa per il cartellino del bosniaco, è salito a 15. Un’ azione importante che il club di viale della Liberazione ha voluto lanciare per cercare di chiudere nel più breve tempo possibile una trattativa di mercato  che sta andando per le lunghe. Anche perché i dirigenti nerazzurri hanno con il calciatore un contratto soddisfacente da ambo le parti  per il trasferimento a Milano ormai da oltre due mesi, ma in questo lasso di tempo non sono ancora riusciti a trovare la chiave giusta per convincere la Roma. Sarà questa la volta buona?

Immagine correlata

Ma attenzione,Secondo Sport Mediaset,la Roma per far partire Edin Dzeko con direzione Inter, chiede 15 milioni, cifra già proposta dai nerazzurri nelle ultime ore, più l’inserimento del cartellino del giovane attaccante Vergani, giocatore già richiesto lo scorso giugno.

 

L’estate scorsa di mercato    si è aperta con l’Inter che si è fatta viva per  Edin Dzeko. Nella trattativa per il bosniaco, ormai già con le valigie in mano, il club capitolino così come già fatto nell’affare Nainggolan spinge per l’inserimento di un giovane nerazzurro come parziale contropartita. Mossa rivelatasi  azzeccata  con l’esplosione di Zaniolo a non far mancare l’assenza del ninja. In questa occasione  il fortunato sembra essere   Edoardo Vergani, classe 2001. L’attaccante pare essere la chiave   per mettere d’accordo i due club dopo che i nerazzurri hanno rispedito al mittente le richieste per altri due gioiellini come Esposito e Merola.

 

Le  strade della Roma e di Vergani si sono già incrociate in passato. Uno degli annedoti più importanti è sicuramente quello della finale del Torneo Nike ai tempi in cui i classe 2001 partecipavano alla categoria dei Giovanissimi Nazionali. La Roma in quell’anno faceva numeri da record con D’Andrea in panchina e, prima di sfiorare lo Scudetto, arrivò a giocarsi la finale di quella che era la più importante kermesse dedicata agli Under 15. Ad alzare il trofeo furoni gli interisti  grazie ad una doppietta di Vergani. Il centravanti però ha anche un altro dato , potrebbe far ridere ai tifosi giallorossi. Giocando sotto età con i Giovanissimi Nazionali classe 2000 rifilò un’incredibile tripletta alla Lazio che venne così eliminata nella post season verso il tricolore 2014/2015. Un biglietto da visita questo che, quando ti trovi dalle parti di Trigoria, non è cosa da poco.

Risultati immagini per edoardo vergani

Annunci

Roma,pressing su SUSO

La posizione dello spagnolo resta   in bilico, infatti il suo nome è uno di quelli che permetterebbe  di fare  cassa   per   reinvestire sul mercato.

  La Roma continua il pressing per lo spagnolo milanista. Ma la trattativa tra i due club è in alto mare. I rossoneri sono inamovibili sul prezzo prefissato dalla clausola rescissoria, ovvero 40 milioni di euro. La Roma   non è disposta a versare i  famosi 40 milioni, da qui lo stand-by della trattativa. Nei giorni passati  si è  vociferato di possibili  profili da inserire nella trattativa , da Fazio a Schick, ma per  adesso   il Milan voglia trattare solo e soltanto su basi economiche. E la giornata di oggi potrebbe essere importante in tal senso, con Roma e Milan che si stanno incontrando alla riunione di Lega e che potrebbero tornare a parlarne a margine della compilazione del calendario in programma alle 19.

Immagine correlata

Le prime parole da romanista per Veretout

Adesso è ufficiale: Jordan Veretout è un nuovo calciatore della Roma. Con questo messaggio la squadra giallorossa ha annunciato l’arrivo del francese dalla viola: “​L’AS Roma è lieta di annunciare l’ingaggio di Jordan Veretout.

Il Club rende noto di aver acquistato a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2020, i diritti alle prestazioni sportive del giocatore dall’ACF Fiorentina.

L’accordo  tra le parti prevede un fisso di 1 milione di euro per il prestito, l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo per 16 milioni di euro, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, nonché il pagamento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 2 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte di A.S. Roma e del Calciatore di determinati obiettivi sportivi.

Il centrocampista classe 1993 è stato sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024.

“Sono molto felice di giocare in questo grande Club, con grandi giocatori”, ha dichiarato Jordan. “Avrò l’occasione e la fortuna di condividere questa esperienza con grandi compagni di squadra”.

Veretout nelle suoi due anni  a Firenze ha collezzionato 75 presenze segnando 15 gol. Cresciuto nel settore giovanile del Nantes, dove ha esordito nel calcio professionistico e in Ligue 1, dopo una stagione in premier League all’Aston Villa nel 2015-16, la stagione seguente è tornato in terra madre al Saint Etienne, con cui ha esordito in Europa League.

Jordan ha raccolto 44 presenze con le nazionali giovanili della Francia, vincendo il titolo di Campione del Mondo con l’Under 20 nel 2013 in Turchia.

“Sono davvero contento di poter accogliere Jordan a Trigoria”, ha dichiarato il direttore sportivo Gianluca Petrachi. “Sin dalle prime fasi della trattativa ho riscontrato in lui una grande voglia di vestire i colori giallorossi. Sono sicuro che il suo entusiasmo e le sue qualità tecniche saranno fondamentali per la Roma che stiamo costruendo”.

Jordan Veretout:

“Sono molto felice di giocare nella Roma, un club storico con grandi calciatori, ho la fortuna di condividere questa avventura con grandi compagni. È stata una trattativa piuttosto lunga ma sono felice di essere arrivato in questo grande club. Fonseca mi ha chiamato e mi ha convinto, è il club giusto per me. Il mister mi ha parlato, mi ha detto che mi seguiva da tempo e che mi avrebbe voluto nella sua squadra. Ho ascoltato le sue parole e ora devo ripagare la sua fiducia. Il campionato italiano si addice alle mie caratteristiche, ci tenevo a restare in Serie A e voglio rimanerci il più a lungo possibile con la maglia della Roma”.

“Per me è indifferente(riguardo al ruolo), devo solamente dare il massimo. In Italia ho fatto sia la fase difensiva che quella offensiva, quindi davvero non ho preferenze. Voglio godermi questa maglia e ottenere i migliori piazzamenti possibili, per me la Roma potrà aiutarmi a essere convocato in nazionale, ho grandi compagni di squadra e sta a me lavorare”.
“Prometto di dare il massimo per ottenere gli obiettivi che ci siamo prefissati, i tifosi sono formidabili e creano una grande atmosfera allo stadio, fanno della Roma un club speciale”.

Risultati immagini per veretout

De Rossi sceglie il Boca Juniors

Già nel  2017,  Daniele De Rossi fece apprezzamenti sul Boca Juniors :”Avrei desiderato giocare al Boca, a 20, 30 o 35 anni. E’ uno dei miei desideri e lo è sempre stato. Mi piacerebbe essere in campo in un match contro il River alla Bombonera. Quando vedo quello stadio, mi leva la vita. Ma non ho mai detto di voler chiudere la carriera lì”,disse Daniele De Rossi durante un’intervista a Undici.

La moglie “Un’esperienza all’estero, perché no? Lui si fa molti più problemi, come facciamo con i nonni, i figli. È molto legato alla sua famiglia. Io sono diversa, dico: prendiamo i bambini e andiamo”, disse la moglie Sarah Felberbaum.

Risultati immagini per sarah felberbaum

Diego Perotti, aveva detto: “sarebbe tranquillamente un idolo, si integrerebbe bene nello stile Boca, ha visto molto partite”.

Nicolas Burdisso, dopo l’annuncio dell’addio alla Roma, l’ex difensore di Inter e Roma ha contattato De Rossi per capire la concretezza dell’operazione. Daniele ha poi preso sul serio quest’opzione molto seriamente fino a concretizzare la possibilità di giocare in Argentina.

Anche in Italia Una pista era il Bologna, ma la maggior ipotesi in Italia fù Fiorentina. In viola avrebbe ritrovato Montella e Pradè. Ma la sua fede alla squadra capitolina giallorossa ha fatto si che non dovesse rincontrarla da nemica .

 

Il contatto su americano,‘La Nacion’ ha sentito  parti vicine al Boca Juniors che hanno dichiarato la ripresa dei colloqui con il centrocampista di Ostia ed hanno confermato che sono stati fatti progressi sulla questione e che l’accordo è “vicino”. Sulle pagine del quotidiano di Buenos Aires viene poi ricordato che De Rossi che è un tifoso dichiarato del Boca, è stato convinto dalle avancesa dell’ex compagno, oggi dirigente del Boca, Nicolas Burdisso.

Sentendo i rumors l’ipotesi sarebbe di far conoscere  DDR  in grande stile a La Bombonera. Il contratto con gli argentini  dovrebbe essere fino al termine della stagione, con la Copa Libertadores che finisce a dicembre e la SuperLiga il primo marzo. Uno stipendio da 500mila euro più bonus. Poi le parti potrebbero decidere di continuare il lavoro insieme , oppure DDR vedrà altre ipotesi, magari nella Major League Usa.

Risultati immagini per de rossi boca