Pietro De Giorgio a Vicenza. Preso anche Bangu dalla Fiorentina, lo scorso anno a Reggio Calabria

Avevamo già annunciato in esclusiva su Calciomercatolive.net (il portale online a cui Latiansport.info è collegato) il trasferimento di Pietro De Giorgio dal Crotone al Matera con un forte interessamento anche da parte del Vicenza. Oggi, a distanza di tre giorni è divenuto ufficiale: l’esperto calciatore di Praja a Mare (CS) era ritornato tra le fila dei rossoblu crotoniati a conclusione dello sfortunato campionato del Latina in cui ha visto i nerazzurri retrocedere e sparire definitivamente dallo scenario calcistico nazionale. De Giorgio era giunto dal Crotone nello scorso gennaio ma utilizzato col contagocce dall’allora trainer Vivarini. Solo nell’ultima parte del torneo, quando non ci sarebbe stato più nulla da fare, il tecnico di Ari lo ha inserito stabilmente nell’undici base divendendo il leader della squadra con tre reti all’attivo. Dopo essersi svincolato dai pitagorici, ha sottoscritto un contratto annuale con rinnovo in caso di promozione in B con i lanieri del Vicenza costretti a battere la concorrenza dell’ambizioso Matera di Mister Auteri.

Il Vicenza fa sul serio e si candida alla vittoria del Girone B del campionato di Serie C. Oltre De Giorgio, in data odierna si è accaparrato dalla Fiorentina, a titolo temporaneo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Luzayadio Andy Bangu (classe 97’) l’anno scorso autore di un grande torneo nelle fila della Reggina.

 

Annunci

A FONDI SI ORGANIZZA L’AZIONARIATO POPOLARE

A FONDI SI ORGANIZZA L’AZIONARIATO POPOLARE

 

Dopo la ‘’batosta’’ ricevuta tra capo e collo, Antonio Pezone, Presidente del Fondi Calcio, dovrà gioco forza rivedere qualcosa in funzione logistica e gestionale visto che la Federazione è stata risoluta nello stabilire che non ci sarebbero le condizioni di natura eccezionale per trasferire il titolo sportivo a Latina.

Ora che il Fondi ha riottenuto la paternità della partecipazione alla Serie C nazionale, Pezone è davvero davanti ad un bivio: o fa un passo indietro cercando di smussare i rapporti con le istituzioni fondane e conseguentemente con la tifoseria rossoblu; oppure rimette le quote societarie al primo cittadino, Dott. Salvatore De Meo, lasciando definitivamente la ridente (e ricca) cittadina tirrenica famosa in tutt’Italia per il suo Mercato Ortofrutticolo.

Il blog ‘’Sportpontino’’, auspica e si augura che questa seconda ipotesi non venga tenuta in considerazione: ‘’speriamo che ciò non succeda. Sarebbe giusto provare, almeno in questa stagione, se ci sono i presupposti per andare d’accordo’’. Nel frattempo, però, un gruppo di tifosi sta tentando di organizzare un Azionariato Popolare attraverso il quale raccogliere soldi con il chiaro obiettivo di defenestrare il Presidente. L’appuntamento è fissato per domenica alle 18 presso il piazzale antistante lo Stadio Purificato.

wp-image-1471046968jpg.jpg

istituzionale-def-1.jpg.jpg

OGGI PARLIAMO DI…

Per la Rubrica “LatinaeReggioSport”

di Redazione Latinasport.indo in collaborazione con

Risultati immagini per strill sport

Reggina, Martino: ‘Buone basi per il futuro, ho un obiettivo chiaro”

 

Martedì 09 Maggio 2017
10:49
martino_Gabriele

 

La vittoria sulla Paganese ha chiuso al meglio un campionato ricco di positività per la Reggina e non solo per la salvezza. Tra gli artefici c’è il direttore generale Gabriele Martino che, ospite del programma di Reggio TV ‘Fuorigioco’, ha avuto modo di toccare diversi argomenti legati all’universo amaranto.

OBIETTIVI CENTRATI –Abbiamo raggiunto il traguardo che ci eravamo prefissati e soprattutto nel girone di ritorno abbiamo avuto grandi meriti con diverse prove di forza. La salvezza vale tantissimo, soprattutto se da questo campionato otterremo linfa per costruire qualcosa di importante nel futuro”.

MOMENTI DIFFICILI SUPERATI – “Questa squadra ha saputo diventare gruppo nei momenti difficili. Chiudemmo il girone d’andata a 15 punti e da ultimi in classifica, con una squadra ricca di giovani. Era il momento in cui li incontrai e li tranquillizzati, a distanza di cinque mesi posso dire di esserci riuscito. Dissi loro che avevamo intenzione di non fare quasi nulla a gennaio perché credevamo in quel gruppo e di avvertire i loro procuratori che avrei spento il telefono perché nessuno si sarebbe mosso. Forse qualche merito lo ha anche la società per non aver perso la fiducia”.

CONFERME – ”Alcuni calciatori a scadenza di contratto e di proprietà di altre squadre hanno manifestato un certo gradimento a restare a Reggio. Prima inizieremo le consultazioni, prima potremo definire il futuro. A giocatori e procuratori non va presentato solo un contratto, ma anche un progetto”.

ZEMAN – “Tutti e dicono tutti devono riconoscere il lavoro di Karel fatto con un gruppo di giovani. Una persona che ha dimostrato grandissimo attaccamento a questa città e a questa società, per le quali ha lavorato con grande passione. Durante la pausa invernale abbiamo visto come lavorava e avremmo capito che ce l’avremmo fatta. Resta? Vedremo”.

CAMBIO DI MODULO – “Qualcuno crede che i confronti con lo staff tecnico servano a prevaricare il ruolo dell’allenatore, ma non é così. Zeman non ha sconfessato le sue idee, ma il cambio del sistema di gioco é stata una sua scelta, preparata diverse settimane prima dal tecnico, ritenuta funzionale al raggiungimento dell’obiettivo“.

PROSPETTIVE – “Oltre al risultato sportivo quest’anno ci sono delle buone basi per il futuro. Ruolo di Martino? Mai importante quanto quello dei soci che hanno investito proprie risorse”.

PRATICO‘ – ”É tosto. É un presidente che dedica diciotto ore al giorno alla Reggina. É sempre sul pezzo ed é un presidente tifoso, questo aspetto ogni tanto può non essere positivo”.

IL FUTURO DI MARTINO – “Siamo partiti dalla Lega Nazionale Dilettanti e il mio obiettivo, come quello di tutti i reggini, é vedere lo stadio pieno di tifosi entusiasti in categorie che competono alla nostra storia. Sono abbastanza certo che questo sia anche l’obiettivo di questa società”.

Fonte:http://sport.strill.it/citta/pianeta-amaranto/2017/05/08/reggina-martino-buone-basi-per-il-futuro-ho-un-obiettivo-chiaro/

BIANCHIMANO E REGGINA, UN MATRIMONIO PERFETTO 

di Salvatore Condemi per Latinasport.info

Sta nascendo la Reggina del futuro. La squadra del Presidente Praticò, infatti, sarebbe pronta a piazzare il primo colpo. Si tratta dell’attaccante Andrea Bianchimano, arrivato in estate dal Milan, ma in scadenza di contratto che il giovane brianzolo (è nato a Carate Brianza il giorno di Natale del 1996) sarebbe intenzionato a non prolungare. Il giovane attaccante, che ha realizzato tre centri e quattro assist nei 1300 minuti in cui è stato utilizzato da Mister Zeman, dovrebbe firmare un contratto pluriennale con il club calabrese diventando a tutti gli effetti di proprietà degli amaranto. Sicuramente un ottimo colpo di mercato in vista di un campionato duro, lungo ed estenuante come può esserlo la Lega Pro e che, si spera, vedrà la Reggina quale protagonista e quindi tra le pretendenti alla vittoria finale.

Filippo Inzaghi sigla il bis

Di Matteo Giovanni Troiani

Dopo aver  conquistato la promozione in Serie B, gli uomini di Inzaghi  battono  il Matera nella finale della Coppa Italia di Lega Pro. Adesso, per fare tris, manca solo il successo nella Supercoppa.

Continua  la stagione  indimenticabile  del Venezia di Filippo  Inzaghi che batte 3-1 il Matera nella finale di ritorno della Coppa Italia di Lega Pro e  porta in bacheca il secondo trofeo stagionale. Al “Penzo”, inizia  la seconda festa in poco più di 10 giorni, dopo quella per la promozione in serie B, dopo una durata di 12 anni.

Immagine correlata

E adesso c’è il sogno del Triplete. A fine stagione, difatti, è in programma la Supercoppa di categoria, che metterà di fronte le tre vincitrici dei gironi di Lega Pro (una tra Foggia, Cremonese e Venezia).

Gli arancioneroverdi avevano bisogno di una vittoria con due gol di scarto per  conquistare il trofeo per via della rete biancazzurra dell’andata. Tutto dava l’impressione che i gol di Fabiano e Stefano Moreo avessero messo definitivamente la parola fine già all’intervallo ma, nella ripresa, al 47′, gli ospiti  vanno in rete con Strambelli, ma la squadra veneta non demorde e riesce a tornare tranquilla con la rete di Ferrari così da regalare al Venezia la seconda festa in pochi giorni e a Inzaghi il primo, vero trofeo da allenatore.
La Redazione di Latinasport.info rinnova i più sentiti complimenti all’ex allenatore del Milan e all’ex campione sia dentro che fuori dal rettangolo di gioco

UNICUSANO FONDI NON PERVENUTO 

PAGANESE – FONDI 2-0

Un gol di Firenze per tempo: tanto basta alla Paganese per piegare un Fondi mai veramente in partita. Gara che si accende, davvero, solo in occasione delle due reti del numero 10 di Grassadonia. Campani che adesso attaccano fortemente la zona playoff con 42 punti in classifica e la partita da recuperare contro il Taranto prevista per il 19 aprile.

Il tabellino della gara

PAGANESE – FONDI 2-0

Marcatori: Firenze al 33′ p.t. e al 28′ s.t.

PAGANESE (4-2-3-1) Liverani; Picone (dal 19′ s.t. Longo), Alcibiade, De Santis, Della Corte; Tagliavacche, Tascone; Bollino, Firenze, Herrera (dal 16′ s.t. Carillo); Reginaldo. All. Grassadonia

FONDI (4-3-3) Baiocco; Galasso, Signorini, Marino, Pompei (dal 27′ s.t. Addessi); Varone, De Martino, D’Angelo (dal 14′ s.t. Gambino); Giannone, Albadoro, Calderini (dal 2′ s.t. Tiscione). All. Pochesci

CASERTANA DI RIMESSA E PER IL FONDI È NOTTE FONDA

Sono gli attaccanti Ciotola e Corado gli eroi di giornata in casa Casertana. Con una rete per tempo siglata sul terreno di gioco dell’UniCusano oggi pomeriggio a Fondi hanno regalato 3 punti preziosi alla squadra di Tedesco in quello che era stato presentato alla vigilia come uno spareggio per i playoff. I padroni di casa, per parte loro, sono andati in gol con Albadoro che ad inizio secondo tempo ha fissato dal dischetto il risultato sul momentaneo pari. Anche i rossoblù avevano sbloccato il risultato con un tiro dagli 11 metri. E a proposito di eroi, un voto alto spetta anche all’estremo difensore ospite Ginestra che con almeno tre interventi decisivi ha salvato i suoi consentendo alla Casertana di tornare a casa con un preziosissimo successo che le vale l’ottavo posto momentaneo a quota 43 punti. Il Fondi è rimasto a 40. 

UNICUSANO FONDI – CASERTANA 1-2
Marcatori: 19′ pt rigore Ciotola (C), 2′ st rigore Albadoro (UF), 33 st Corado (C)