Tragedia in Romania,infarto in campo

Visualizza immagine di origine

Momenti di  paura durante la gara tra Dinamo Bucarest e Universitatea Craiova in Romania. Al 24′ l’allenatore della Dinamo Bucarest,  Eugen Neagoe(51 anni) è stato colpito da un attacco cardiaco e si è improvvisamente accasciato in panchina. L’ambulanza è entrata sul campo di gioco per prestargli soccorso col defibrillatore, tra lo shock del pubblico e le lacrime dei giocatori in campo, alcuni dei quali si sono messi a pregare. Eugen Neagoe è stato portato  d’urgenza in ospedale a Bucarest e nella notte è stato operato. Le sue condizioni sono definite stabili. La partita è poi ripresa e l’Universitatea di Craiova si è imposta 2-0.

Visualizza immagine di origine

Annunci

Le prime parole da romanista per Veretout

Adesso è ufficiale: Jordan Veretout è un nuovo calciatore della Roma. Con questo messaggio la squadra giallorossa ha annunciato l’arrivo del francese dalla viola: “​L’AS Roma è lieta di annunciare l’ingaggio di Jordan Veretout.

Il Club rende noto di aver acquistato a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2020, i diritti alle prestazioni sportive del giocatore dall’ACF Fiorentina.

L’accordo  tra le parti prevede un fisso di 1 milione di euro per il prestito, l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo per 16 milioni di euro, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, nonché il pagamento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 2 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte di A.S. Roma e del Calciatore di determinati obiettivi sportivi.

Il centrocampista classe 1993 è stato sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2024.

“Sono molto felice di giocare in questo grande Club, con grandi giocatori”, ha dichiarato Jordan. “Avrò l’occasione e la fortuna di condividere questa esperienza con grandi compagni di squadra”.

Veretout nelle suoi due anni  a Firenze ha collezzionato 75 presenze segnando 15 gol. Cresciuto nel settore giovanile del Nantes, dove ha esordito nel calcio professionistico e in Ligue 1, dopo una stagione in premier League all’Aston Villa nel 2015-16, la stagione seguente è tornato in terra madre al Saint Etienne, con cui ha esordito in Europa League.

Jordan ha raccolto 44 presenze con le nazionali giovanili della Francia, vincendo il titolo di Campione del Mondo con l’Under 20 nel 2013 in Turchia.

“Sono davvero contento di poter accogliere Jordan a Trigoria”, ha dichiarato il direttore sportivo Gianluca Petrachi. “Sin dalle prime fasi della trattativa ho riscontrato in lui una grande voglia di vestire i colori giallorossi. Sono sicuro che il suo entusiasmo e le sue qualità tecniche saranno fondamentali per la Roma che stiamo costruendo”.

Jordan Veretout:

“Sono molto felice di giocare nella Roma, un club storico con grandi calciatori, ho la fortuna di condividere questa avventura con grandi compagni. È stata una trattativa piuttosto lunga ma sono felice di essere arrivato in questo grande club. Fonseca mi ha chiamato e mi ha convinto, è il club giusto per me. Il mister mi ha parlato, mi ha detto che mi seguiva da tempo e che mi avrebbe voluto nella sua squadra. Ho ascoltato le sue parole e ora devo ripagare la sua fiducia. Il campionato italiano si addice alle mie caratteristiche, ci tenevo a restare in Serie A e voglio rimanerci il più a lungo possibile con la maglia della Roma”.

“Per me è indifferente(riguardo al ruolo), devo solamente dare il massimo. In Italia ho fatto sia la fase difensiva che quella offensiva, quindi davvero non ho preferenze. Voglio godermi questa maglia e ottenere i migliori piazzamenti possibili, per me la Roma potrà aiutarmi a essere convocato in nazionale, ho grandi compagni di squadra e sta a me lavorare”.
“Prometto di dare il massimo per ottenere gli obiettivi che ci siamo prefissati, i tifosi sono formidabili e creano una grande atmosfera allo stadio, fanno della Roma un club speciale”.

Risultati immagini per veretout

LATINA CALCIO A 5 – LORENZO NITTI RINNOVA PER IL TERZO ANNO CON IL LATINA: “SIAMO AL LAVORO PER UNA GRANDE STAGIONE”

Il Lynx Latina comunica di aver rinnovato il rapporto di collaborazione con Lorenzo Nitti per il terzo anno consecutivo. Il tecnico partenopeo sarà il secondo di Piero Basile in prima squadra, allenatore dell’Under 19 e responsabile del settore giovanile.

PRIMA SQUADRA – “E’ stata una stagione complessa e molto difficile ma alla fine siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo minimo. Ora dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno e ripartire dagli aspetti positivi: possiamo dire, con orgoglio, di aver fatto esordire e giocare nella massima serie molti ragazzi che sicuramente nella prossima stagione potranno rappresentare un valore aggiunto. Obiettivo primario per il prossimo campionato è quello di migliorarci e rialzarci, centrando play-off e qualificazione alla Coppa Italia riportando il Latina dove merita”.

UNDER 19 – “Un anno sfortunato anche con l’Under 19, sicuramente potevamo fare qualcosa in più – continua.- Gli infortuni di Aiello prima, Lo Cicero poi, hanno complicato e non poco i nostri piani, condizionandone inevitabilmente il percorso. Nella prossima annata partiremo con un nuovo progetto tecnico, anche se sotto età, dando l’opportunità ai ragazzi della nostra vincente Under 17 di confrontarsi con un campionato nazionale unitamente ai tanti ragazzi che stiamo selezionando negli stage per formare la nuova formazione dell’Under 17 Elite. Saremo sempre vigili alla ricerca di ragazzi talentuosi del territorio che abbiano la voglia di iniziare un percorso di crescita in questo sport con la maglia nero-azzurra”.

SETTORE GIOVANILE – “Siamo molto soddisfatti dell’ultima stagione: la vittoria del campionato da parte dell’U17 ci ha inorgoglito. La crescita della scuola calcio è stata esponenziale non solo in termini numerici ma soprattutto per la qualità del lavoro svolto, ed il prestigioso riconoscimento di “Scuola Calcio Elite” avuto dalla FIGC ne é una prova. Tuttavia per noi rappresenterà un nuovo punto di partenza e non di arrivo.  Ora stiamo lavorando per allestire la rosa dell’E17 élite e della formazione U15 con l’obiettivo di ben figurare in entrambe le categorie.
Allo stesso tempo ci dedicheremo ancora con maggior cura e attenzione alla formazione di tutti i ragazzi e i bambini che sceglieranno la nostra scuola calcio e che sicuramente rappresenteranno il futuro del Latina.  A breve annunceremo le tantissime novità della stagione 2019/2020.  Un ringraziamento speciale va al mister Alfredo Paniccia che dal primo giorno nonostante gli impegni con la prima squadra si è sempre dedicato anche alla scuola calcio mettendo a disposizione di tutto lo staff le sue conoscenze e la sua grandissima professionalità dando un apporto fondamentale alla crescita di tutto il settore giovanile”.

Fonte:

Ufficio Stampa Lynx Latina

L'immagine può contenere: 2 persone, selfie, primo piano e testo

Salta il traferimento di Perin al Benfica

Il passaggio  di Mattia Perin al Benfica è stato annullato. C’è molta pressione tra le due squadre in quanto i portoghesi e i bianconeri non concordano sui tempi di recupero del portiere del Genoa che è tornato in Piemonte in cerca di una svolta per  il suo futuro.

Nelle ultime ore si è fatta  viva l’ipotesi  Monaco mentre resta sempre la pista Porto,   club che guarda vicini a Jorge Mendes, agente portoghese che la scorsa estate ha concesso ai bianconeri di acquistare Cancelo e Cristiano Ronaldo. Ora cerca di trovare una nuova squadra  per Mattia Perin. Ricordiamo che molto probabilmente il ragazzo pontino vorrà cambiare squadre per poter mettersi in luce (solo 9 presenze durante la scorsa stagione) ed essere convocato per gli europei 2020  vistò via via staccare da Donnarumma e superare poi da Sirigu, Cragno e Meret.

Immagine correlata

Latina Calcio 1932, parte la stagione 2019/2020

Inizia il 22 luglio il ritiro estivo del Latina calcio 1932,  presso l’impianto della Ex Fulgorcavi, a Borgo Piave . Già nel pomeriggio la squadra svolgerà il primo allenamento agli ordini di mister Lello Di Napoli.
i nerazzurri si alleneranno fino al 16 agosto per permettere al tecnico di visionare l’intera rosa a disposizione e ai tifosi Pontini di vedere i propri beniamini per la prima volta. In totale le sedute di allenamento saranno trentasette, cinque amichevoli e sette giorni di riposo.

 

 

Schiattarella verso il Benevento?

Pasquale Schiattarella ha un contratto con  i ferraresi   fino al 2020 ma c’è la possibilità di poter cambiare la casacca bianco-azzurra entro il 2 settembre. Sky Sport fà sapere che il suo profilo piace molto  al Benevento: la trattativa con i giallorossi campani sembra essere in fase definitiva, sul centrocampista  classe ’87 c’è anche l’interesse della squadra laziale, Frosinone.

Immagine correlata

De Rossi sceglie il Boca Juniors

Già nel  2017,  Daniele De Rossi fece apprezzamenti sul Boca Juniors :”Avrei desiderato giocare al Boca, a 20, 30 o 35 anni. E’ uno dei miei desideri e lo è sempre stato. Mi piacerebbe essere in campo in un match contro il River alla Bombonera. Quando vedo quello stadio, mi leva la vita. Ma non ho mai detto di voler chiudere la carriera lì”,disse Daniele De Rossi durante un’intervista a Undici.

La moglie “Un’esperienza all’estero, perché no? Lui si fa molti più problemi, come facciamo con i nonni, i figli. È molto legato alla sua famiglia. Io sono diversa, dico: prendiamo i bambini e andiamo”, disse la moglie Sarah Felberbaum.

Risultati immagini per sarah felberbaum

Diego Perotti, aveva detto: “sarebbe tranquillamente un idolo, si integrerebbe bene nello stile Boca, ha visto molto partite”.

Nicolas Burdisso, dopo l’annuncio dell’addio alla Roma, l’ex difensore di Inter e Roma ha contattato De Rossi per capire la concretezza dell’operazione. Daniele ha poi preso sul serio quest’opzione molto seriamente fino a concretizzare la possibilità di giocare in Argentina.

Anche in Italia Una pista era il Bologna, ma la maggior ipotesi in Italia fù Fiorentina. In viola avrebbe ritrovato Montella e Pradè. Ma la sua fede alla squadra capitolina giallorossa ha fatto si che non dovesse rincontrarla da nemica .

 

Il contatto su americano,‘La Nacion’ ha sentito  parti vicine al Boca Juniors che hanno dichiarato la ripresa dei colloqui con il centrocampista di Ostia ed hanno confermato che sono stati fatti progressi sulla questione e che l’accordo è “vicino”. Sulle pagine del quotidiano di Buenos Aires viene poi ricordato che De Rossi che è un tifoso dichiarato del Boca, è stato convinto dalle avancesa dell’ex compagno, oggi dirigente del Boca, Nicolas Burdisso.

Sentendo i rumors l’ipotesi sarebbe di far conoscere  DDR  in grande stile a La Bombonera. Il contratto con gli argentini  dovrebbe essere fino al termine della stagione, con la Copa Libertadores che finisce a dicembre e la SuperLiga il primo marzo. Uno stipendio da 500mila euro più bonus. Poi le parti potrebbero decidere di continuare il lavoro insieme , oppure DDR vedrà altre ipotesi, magari nella Major League Usa.

Risultati immagini per de rossi boca