Le furie rosse abbattono i vice-campioni del mondo

Spagna (4-3-3): De Gea; Carvajal (74′ Azpilicueta), Nacho, Ramos, Gayà; Ceballos, Busquets (59′ Rodri), Saúl (65′ Thiago Alcantara); Asensio, Rodrigo, Isco. All. Luis Enrique

Croazia (4-2-3-1): Kalinic; Vrsaljko (20′ Rog), Mitrovic, Vida, Pivaric; Rakitic, Brozovic (62′ Pjaca); Kovacic, Modric, Perisic; Santini (71′ Livaja). All. Dalic

Ammoniti: Santini (C), Brozovic (C)

24′ Saul, 33′ Asensio, 35′ aut. Kalinic, 48′ Rodrigo, 57′ Ramos, 70′ Isco

Bruttissima prova per i ragazzi di Dalic che non entrano in partita dal primo minuto, è stata la peggiore sconfitta di sempre per una recente finalista al Mondiale .Sono 26 le partite  consecutive senza sconfitte per gli spagnoli, ciclo inaugurato da Lopetegui e proseguito da Luis Enrique: già vittorioso a Wembley, il nuovo Ct spagnolo ipoteca la Final Four della Nations League.

Annunci

Keità inizia la sua avventura interista

 

Immagine correlata

 

Il senegalese, 23 anni, in grado di coprire quasi tutte le posizioni dell’attacco, dalle due fasce al ruolo di prima/seconda punta. Un anno fa arrivò nel Principato di Monaco per 30 milioni più bonus (una cifra complessiva vicina ai 32 milioni),  l’Inter lo ha preso  per gli stessi 30 milioni, con la formula (e obbligata) del prestito con diritto di riscatto.

La sua avventura francese non è stata la migliore: 8 le reti, 23 le presenze in Ligue 1.

 

Ecco le sue prime parole da giocatore dell’Inter:

“Sono molto contento di essere qui con la famiglia interista e darò tutto me stesso per fare contenti i tifosi. Giocare nell’Inter è uno dei miei sogni fin da quando ero piccolo.Sono tornato in Italia con tanta voglia di giocare in un grandissimo club. Ho esperienza in campionato e voglio fare bene. I tifosi mi sono sempre piaciuti già quando ero qui in Italia, ora li ho dalla mia parte e spero di farli felici ogni domenica. Con Mauro ho passato anni al Barcellona, lo conosco da quando è un ragazzino e conosco anche il mister, per me è stato un grande supporto e mi ha voluto fortemente”.

Risultati immagini per keita balde inter

ALESSANDRO MANES SI UNISCE AL LATINACALCIO1932

Alessandro Manes è un nuovo uomo a disposizione di Carmine Parlato. Oggi, infatti, è stato ufficializzato il suo arrivo dopo la visita medica.

Il  25enne – è un classe ’94 – giunge dalle fila dell’Arcireale Calcio che partecipa al Girone I della Serie D. Manes ha già fatto parte all’amichevole giocata contro la Roma. Il nuovo difensore è quindi pronto a  dare il meglio di sè per i colori nerazzurri

 

Immagine correlata

 

Il ritorno in Champions dell’Inter è con una vittoria,strappata nei minuti finali

Di Matteo Giovanni Troiani

L'immagine può contenere: stadio e folla

INTER Handanovic; Skriniar, de Vrij, Miranda, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi.

L'immagine può contenere: 11 persone, persone che sorridono, spazio all'aperto

TOTTENHAM Vorm, Aurier, Sanchez, Vertonghen, Davies, Dier, Dembele, Eriksen, Lamela, Son, Kane (C).

La notte di ieri è  storia meravigliosa peril calcio italiano, l’Inter, tornata in Champions lo scorso 20 maggio grazie a un colpo di testa di Vecino nel finale di Lazio-Inter, debutta in coppa Campioni contro gli inglesi del Totthenham.Una brutta partita per entrambe le formazioni,che dopo il gol degli inglesi al ’54 la partita non emoziona nessuna tifoseria.Fino a quando nei minuti finali della partita Icardi riceve un bel pallone,e da fuori area lo spedisce  in porta avversaria.

Risultati immagini per inter tottenham icardi

San Siro diventa una bolgia,i ragazzi di Spalletti ci credono alla rimonta,e grazie alla trasformazione di un calciod’angolo proprio Matias Vecino manda in trionfo i nerazzurri a fine partita proprio l’umo che a Maggio ha segnato nei minuti finali della partita che decideva il passaggio in Champions tra  Lazio-Inter.Risultati immagini per inter tottenham  vecino

 

Una  vittoriain rimonta, di rabbia, dopo il ko casalingo con il Parma. Una vittoria che può dare una prima svolta alla stagione nerazzurra. Tre punti arrivati grazie a una magia di Icardi e al cuore di Vecino. Ancora lui, stavolta al minuto 92. E San Siro può esplodere con un urlo tenuto in gola sei anni e mezzo che parevano non finire mai.

Il prossimo impegno europeo dell’Inter sarà Mercoledi 3 Ottobre alle 21 in Olanda contro il PSV.

Girone B dopo la prima giornata

1)Barcellone

2) Inter

3)Tottenham

4)PSV

 

MATTIA PERIN È UN NUOVO CALCIATORE DELLA JUVENTUS

È arrivata l’ufficialità: Mattia Perin sarà il portiere della Juventus per i prossimi 4 anni. L’ormai ex portiere del Genoa ha firmato un contratto che lo legherà al club bianconero fino al 2022. Alla società rossoblù andranno invece 12 milioni più 3 di bonus.
L’avventura di Mattia alla Juve era iniziata ieri in mattinata con l’arrivo al J Medical per sostenere le visite mediche. Mattia Perin, ricordiamo latinense doc, non riusciva a nascondere la propria felicità davanti ad un sogno che si stava per concretizzare . Test medici come previsto lunghi ed estenuanti per il neo bianconero, terminati comunque verso le 17.30. Subito dopo, il 25enne di Latina si è recato in sede per mettere nero su bianco il suo accordo con il club bianconero.

Per dovere di cronaca, Perin è, in assoluto, il primo giocatore di origini pontine a vestire la casacca bianconera.

Questo il comunicato della Juventus per annunciare l’acquisto:
“Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Genoa Cricket & Football Club S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Perin a fronte di un corrispettivo di € 12 milioni, pagabili in tre esercizi, che potrà incrementarsi di massimi € 3 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Gli effetti economici e patrimoniali di tale acquisizione avranno effetto a decorrere dalla stagione sportiva 2018/2019. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022”.
Non è mancato il messaggio d’addio nei confronti del Genoa e dei suoi tifosi:
“Oggi inizia un nuovo capitolo della mia vita calcistica, un capitolo reso possibile grazie al Genoa e al suo ambiente che in questi anni mi ha fatto crescere come uomo e come calciatore. I colori rossoblu rimarranno sempre importanti per me. Ho già ricevuto un caloroso benvenuto dai miei nuovi tifosi, non vedo davvero l’ora di rendermi utile alla causa bianconera!”
L’asse tra Genoa e Juve potrebbe essere ulteriormente “caldo” per via di Mandragora (l’ultimo campionato passato a Crotone) e Sturaro, profili che innegabilmente piacciono al Genoa, club più antico e d’Italia.

Risultati immagini per mattia perin

Zidane lascia la panchina del Real Madrid

Zinedine Zidane ha annunciato l’addio: “La squadra ha bisogno di un cambio”, ha spiegato. In meno di una settimana il ciclo dei Blancos sembra essere andato in fumo: era iniziato da Cristiano Ronaldo, dicendo ciò che voleva a termine  della finale europea vinta contro il Liverpool, a cui erano seguiti quelli dell’uomo-partita Gareth Bale: “Voglio giocare di più”.

Zidane non ha fatto come loro,  ha aspettato cinque giorni e poi ha deciso: “Semplicemente si è chiuso un capitolo”. .“La mia scelta è frutto di un logorio inevitabile, naturale, e preferisco chiudere in bellezza”, ha spiegato Zidane. A seguire Zidane e gli altri pare  pure Karim Benzema, un senatore, che fuori dal Real  Madrid è difficile andar meglio con  altre squadre sembra pronto a fare le valigie.

Durante il suo periodo sulla panchina del Real (878) giorni vincendo 9 titoli, l’ultimo appena sabato scorso con il terzo trionfo di fila in Europa. Significa che tra Champions, Liga, Supercoppe e Mondiali per club, il francese ha alzato al cielo un trofeo ogni 100 giorni. Zidane è arrivato da esordiente, allenando la primavera  e per questo è stato trattato con molto scetticismo.

Durante la sua avventura ha conquistato: una Liga (2016/2017),una Super Coppa di Spagna (2017/2018) tre Champions League(2015/2016-2016/2017-2017/2018), due Super Coppe Europee ( 2016- 2017),due Mondiali per Club (2016-2017).

 

Immagine correlata

 

Le prime convocazioni di Roberto Mancini

Roberto Mancini: ha compilato la lista dei 30 convocati per la gara del 28 maggio contro l’Arabia Saudita (a San Gallo) e per quelle successive con Francia (a Nizza il 1 giugno) e Olanda (Torino, 4 giugno).

PortieriGianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa), Salvatore Sirigu (Torino);
Difensori: Leonardo Bonucci (Milan), Mattia Caldara (Atalanta), Domenico Criscito (Zenit San Pietroburgo), Danilo D’Ambrosio (Inter), Mattia De Sciglio (Juventus), Emerson Palmieri Dos Santos (Chelsea), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Chelsea);
Centrocampisti: Daniele Baselli (Torino), Giacomo Bonaventura (Milan), Bryan Cristante (Atalanta), Alessandro Florenzi (Roma), Jorginho (Napoli), Rolando Mandragora (Crotone), Claudio Marchisio (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma);
Attaccanti: Mario Balotelli (Nizza), Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Sassuolo), Simone Verdi (Bologna), Simone Zaza (Valencia).

Durante questa spedizione la fascia della nazionale sarà affidata a Leonardo Bonucci visto che il leggendario Buffon e Barzagli hanno lasciato la nazionale e Chiellini  e De Rossi sono out.Il nuovo capitano della nazionale dovrebbe essere proprio il romanista e  il suo vice Chiellini.