Benacquista, contro Bergamo vincere conta doppio

Nel rush finale per un piazzamento playoff la gara contro gli orobici riveste una particolare importanza, in caso di vittoria.

unnamed

Sabato 16 marzo alle ore 19 al Palabianchini di Latina arriva la sorprendente Bergamo e per il pubblico di fede nerazzurra spingere i ragazzi alla vittoria vuol dire conquistarne due. In primis la corsa al miglior piazzamento post-season, tra la seconda e la terza piazza, in quanto la Virtus Roma, forte degli scontri diretti, sembra irraggiungibile.

Un’eventuale, quanto auspicata, vittoria non solo permetterebbe di agguantare Bergamo, ma di superarla, in virtù del grande successo ottenuto in terra orobica nel match di andata.

E’ fondamentale ripartire dalla buona prestazione di Cassino e dimenticare le pessime sconfitte contro Scafati ed Agrigento, soprattuto quei secondi tempi che hanno cambiato la sorte dei ragazzi di Coach Gramenzi che con un finale diverso sarebbero appena sotto i cugini della Virtus, visti gli altalenanti risultati che coinvolgono un girone Ovest sempre più equilibrato di quanto sembri.

Bergamo è una squadra spregiudicata. Senza timori reverenziali ha dimostrato, come ha detto il Coach Menetti di Treviso nelle scorse final eight di Coppa Italia, di non avere vergogna neanche in gare che sembrano proibitive, a cospetto di un roster tutt’altro che construito per il salto di categoria. Attorno ad un fenomeno come Roderick, che fece le fortune, due stagioni orsono, dell’oramai dimenticata Agropoli, c’è un buon play americano come Taylor, una guardia mastina come Sergio e nei due lunghi l’ex “rigenenerato” Fattori, che apre il campo, grazie al suo temibile tiro dagli angoli e il pivot Benvenuti, nonostante la giovane età da senior, si fa sentire ed è prontissimo sugli scarichi.

Coach Gramenzi analizza la pericolosità esterna degli avversari e il finale di stagione regolare, nel quale Latina avrà tre scontri diretti: “La scorsa settimana avevamo parlato del nostro momento non estremamente brillante, ora pian piano stiamo cercando di riprendere una buona condizione anche se condi-zionata da alcuni infortuni come quelli di Fabi, Allodi e Cucci, che non ci hanno consentito allenamenti al completo per la preparazione della partita di sabato con Bergamo. Siamo entrati nel clou della parte finale della regular season e Bergamo sarà il primo dei 3 scontri diretti che ci attendono sul nostro campo. Af-frontiamo una delle squadre che ha vinto più volte in trasferta. Sono 7 le vittorie conquistate fuori casa da Bergamo grazie a un piacevolissimo gioco di squadra e una buona difesa”.

Anche Valerio Cucci rimarca la forza dei bergamaschi e conta ovviamente sul fattore casalingo. “Bergamo è una squadra capace di qualsiasi cosa, e lo ha dimostrato, nel roster ha 2 americani di livello assoluto, non soltanto per il girone Ovest, ma per tutta la Lega. È una formazione che a tratti gioca in maniera brillantissima, con grande qualità, ritmo alto e campo aperto. Sono convinto che sabato sarà una bellissima partita. Abbiamo dimostra-to di poter battere Bergamo, come accaduto nel girone di andata in casa loro, ma sabato sarà determinante la nostra forza d’unione. Ogni minimo errore può costare caro, perché Bergamo è attenta a punire ogni calo di concentrazione dell’avversario. Mancano 6 giornate al termine della stagione regolare e noi dobbiamo met-tercela tutta per vincere i 3 scontri diretti in casa nostra e puntare al piazzamento migliore per arrivare ai play-off. È passato un mese dall’ultima volta che abbiamo giocato al PalaBianchini e sabato sarà l’occasione per rivederci e restare vicini perché, forse, mai come in questa stagione Latina può ambire ai playoff e non in veste di outsider, ma come squadra vera, solida e che merita un grande pubblico. In occasione del derby con Rieti è stato bellissimo giocare con il palazzetto pieno. Noi prendiamo tanta energia dai tifosi, per questo li aspettiamo numerosi anche questa volta”.

Attendiamoci un saturday night, ultimo della stagione al Palabianchini, veramente bollente.

Annunci