Latina al PalaEur per un mercoledì da leoni

Derby di lusso, a casa della Virtus Roma, per strappare la seconda piazza momentanea e ritrovare l’intensità.

C’è grande attesa, per l’anticipo della 5a giornata di ritorno, al Palaeur mercoledì alle 20.30, per capire se la Benacquista Latina, dopo l’opaca prestazione di sabato scorso contro Casale Monferrato, riuscirà a trovare quell’intensità che le aveva permesso di trovare una striscia vincente di quattro gare.

Sembra tutto molto simile alla disfatta di Treviglio. Simile scarto, oltre la doppia cifra di distanza e bassa concentrazione. “Evidentemente la pancia piena ha fatto male”, come dichiarato da Coach Gramenzi che ha ammesso la poca intensità, determinata nei dieci, inusuali, errori nei tiri liberi e nelle 14 palle perse, 7 in solo quarto che hanno permesso al team dell’ex Coach Ferrari, molto bravo a imbastire situazioni tattiche per evitare situazioni che avevano sin qui esaltato l’attacco nerazzurro, concedendo solo al positivo Allodi di poter concludere nel pitturato, sporcando tutte le linee di passaggio e impedendo tiri puliti all’arco, quello che solitamente la Benacquista ama fare e come confermato da Coach Gramenzi “non ha fatto anche quando aveva tiri buoni, ritornando sul punto di una bassa concentrazione”.

Il tempo per rifiatare è poco e causa l’impegno in nazionale di Lawrence il derby, anzichè il 3 Febbraio si disputerà con quasi tre settimane di anticipo.

La Virtus non attraversa un buon momento. La sconfitta contro la cenerentola Cassino sabato è la causa di oltre 87 punti subiti nelle ultime quattro gare, frutto di una condizione fisica non ottimale di alcuni giocatori e il fatto di aver sofferto la fisicità avversaria nelle ultime quattro partite. Proprio di questo aspetto Coach Bucchi ha maggiormente timore, come del ritmo offensivo che la Benacquista deve ritrovare se vuole far sua la gara a Roma.

Se Coach Gramenzi spera che la sconfitta di sabato riporti fiducia nel ritrovare la sua idendità, Patrick Baldassare, spera in un buon apporto di sostenitori da Latina in questo match d’alta classifica:

“Penso che, a qualsiasi livello si giochi a pallacanestro, le partite più belle da giocare sono quelle in cui le prime della classe del momento si sfidano. Per questo mercoledì dobbiamo andare ad affrontare la Virtus Roma in una bella struttura come il PalaEur con la massima serenità e con la giusta aggressività mentale. Dovremo pensare a noi, rispettare ciò che ci dirà il coach, avere fiducia in noi stessi, giocare per 40 minuti a testa alta e cercare di essere pronti per questa bella partita. Sono sicuro che verranno da Latina per sostenerci, non vedo l’ora di scendere in campo e sono anche contento che giochiamo subito mercoledì, perché dobbiamo mandare un segnale forte prima di tutto a noi stessi, far vedere che ci siamo”.

Sarà una partita diversa da sabato, la Benacquista ha tutte le carte in regola non solo per vincere ma ribaltare anche il -2 della beffarda sconfitta subita al Palabianchini.

Occorre soltanto ritrovare la serenità.

baldassarre

 

 

Annunci