Benacquista, contro Legnano ecco il senior che mancava

Ingaggiato Valerio Cucci per aumentare l’impatto a rimbalzo, nel reparto lunghi

unnamed

Finalmente si torna sul parquet anche per la Benacquista, che per la pausa nazionali, non potendo usufruire di Lawrence, convocato nella Gran Bretagna, domenica ha avuto la possibilità di guardare tutte le avversarie impegnate nella 10ma giornata di A2, rimandando il viaggio a Bergamo il 18 dicembre.

Proprio sabato, come l’ultima gara disputata vincente nel derby contro Cassino, sempre al Palabianchini, la Benacquista riprenderà confidenza col canestro ospitando i lombardi del Legnano, con un tassello in più nel roster. Proprio ad inizio settimana è stato ingaggiato il romano Valerio Cucci, ala grande di 2 metri circa, per aumentare l’impatto a rimbalzo e la rotazione nel settore lunghi, quello più latitante da inizio stagione, dove complice anche l’infortunio di Baldassare, ha creato un vuoto nel settore. Sarà il settimo senior (limite massimo di tesserati prima dei nati nel ’97, ogni ulteriore aggiunta fa scattare un tassa progressiva di “salvaguardia” per gli under) a roster dei nerazzurri.

La necessità di ricerca di Latina e la voglia di riavvicinarsi a casa di Cucci, nelle ultime due stagioni a Mantova e in quella corrente ha prodotto ben 12 punti di media e 4.9 rimbalzi a gara, con l’ultima in cui ha realizzato ben 24 punti, hanno potuto far si che l’intesa si sia concretizzata in tempi brevissimi. Se Cucci soddisferà le aspettative, forse a gennaio Carlson potrebbe anche essere sostituito da uno straniero sul perimetro, dato che Latina ha ancora un visto a disposizione da spendere, ma sono soltanto ipotesi.

La realtà imminente si chiama Valerio Cucci che si è allenato giovedì 6 dicembre ed è prontissimo per il debutto di sabato 8 dicembre alle 19, davanti al pubblico di casa contro Legnano: «Vorrei dire a tutti i tifosi nerazzurri che per tutto il tempo che indosserò la maglia di Latina darò più del 100% in campo, come è mia abitudine fare, e che giocherò con tutto il cuore possibile. Spero davvero di poter raggiungere i play-off insieme ai miei compagni di squadra e per farlo sono pronto a lavorare duro in palestra tutti i giorni», ha dichiarato alla presentazione. « Ho incontrato Latina sempre da avversario, fin dai tempi delle giovanili quando militavo nella Stella Azzurra – prosegue Cucci – e non ho mai giocato insieme a nessuno dei miei nuovi compagni di squadra, ma molti di loro li conosco di fama. Credo molto nelle potenzialità della squadra, i giocatori che la compongono sono dei professionisti, alcuni veterani della categoria, altri giovani ma certamente ben preparati. Sono entusiasta del fatto che un allenatore del calibro di Franco Gramenzi, uno dei migliori in questa categoria, mi abbia voluto nel suo team. Per è motivo di grande stimolo, mi ha dato la carica per rimettermi in gioco».

Sarà sicuramente un gran valore aggiunto, se continuerà la stagione come l’ha iniziata fin qui a Mantova, dove la sua scelta ha fatto rimpiangere non poco i tifosi, da lui ringraziati, spiegando che il suo trasferimento sia stato puramente dovuto ad esigenze geografiche.

Giovanni Allodi, colui che proprio prima dell’arrivo di Cucci, ha dovuto fare gli straordinari tra i lunghi, essendo unico centro di ruolo, ha presentato gli avversari, non dimenticando di elogiare il collega di reparto appena arrivato .“Veniamo da una settimana in cui non abbiamo giocato e che ci è servita per ricaricare le batterie, darci nuova energia. e permetterci di recuperare i compagni che durante le settimane precedenti avevano dovuto barcamenarsi tra infortuni e problemi fisici. Sabato affronteremo Legnano, che è sicuramente una squadra che non riflette la classifica attuale. Abbiamo visto che il campionato è molto equilibrato, ne è stata dimostrazione anche la difficile gara casalinga con Cassino e ancora di più lo sarà il match di sabato. Legnano è una squadra giovane che può dar fastidio in tanti modi, ha una individualità molto forte, come quella di Raffa, ben coadiuvata da tanti giovani che possono essere pericolosi soprattutto dalla lunga distanza. Un avversario da non sottovalutare, perché recentemente ha anche vinto la sfida con Rieti (formazione che nell’ultimo turno ha battuto a domicilio la capolista Roma). Sarà fondamentale non abbassare mai la tensione, Legnano ha dimostrato di essere capace di grandi rimonte. Sarà una partita sicuramente anche molto tattica, speriamo di giocarla al meglio. L’arrivo di Valerio (Cucci, nda) è un’aggiunta molto importante perché allunga le rotazioni ed essendo un giocatore molto energico, darà un grande aiuto anche in difesa e nei rimbalzi. Un ottimo inserimento per ambire sempre più in alto”.

Anche Il coach Franco Gramenzi, sulla stessa lunghezza d’onda, ha ammesso come il nuovo arrivo possa dare la spinta a raggiungere la post season. “Riprendere il ritmo del campionato dopo la sosta forzata non è mai semplice, anche se in questo periodo abbiamo avuto la possibilità di recuperare gli atleti colpiti da qualche piccolo infortunio, e di aggiungere un nuovo giocatore e per questo ringrazio il Presidente, la famiglia Benacquista e il GM Mariano Bruni che si è occupato personalmente dell’operazione, mostrando grande passione e voglia di voler ottenere risultati importanti in questa stagione, come il raggiungimento dei play-off. Di sicuro Cucci va a completare tecnicamente il nostro pacchetto lunghi. Per quanto riguarda la partita di sabato non guardiamo alla classifica, perché Legnano ha dimostrato di poter giocare alla pari con tutti, vincendo con Rieti e lottando con Casale fino alla fine. È una squadra con una grande propensione al tiro da 3 punti e scende in campo sempre con grande energia, per questo motivo dovremo mantenere sempre la massima attenzione . Vista la classifica cortissima del campionato, è importante non perdere punti in casa”.

Soprattutto è importante, come avvenuto già contro Cassino, non perdere. Perchè proprio come ha detto al termine dell’ultimo derby disputato: “quando vinci queste gare è come se non avessi fatto nulla, il problema è quando le perdi, perchè non puoi permettertelo”, anche per i motivi già citati precedentemente. Discorso che valeva molto contro i ciociari, perchè Legnano sicuramente ha maggior tasso tecnico, ma pochissimo dalle rotazioni.

Motivo in più per vincere e convincere i tifosi a partecipare alla festa.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...