Momenti salienti Latina Calcio 1932 0 – 1 Aprilia Racing Club

A cura di Matteo Zarro

Azioni salienti 7ª giornata |  Latina Calcio 1932 0 – 1 Aprilia Racing Club

-Latina pericoloso già dal primo minuto, palla alta per Iadaresta che impatta male il pallone

-Prima azione concreta dell’Aprilia dall’inizio del match, al 4′ sul calcio d’angolo respinto fuori area arriva il n°2 dell’Aprilia Ditolo, tiro di nuovo respinto

-Si scaldano gli animi in campo al 6′, dopo una gomitata sulla testa del numero 24 del Latina Arario, costretto ad uscire dal campo in barella. Prende il suo posto Galasso a centrocampo

-Prima ammonizione del match al 14′, Patti entra scomposto su Tiscione, fallo giudicato irregolare

-Punizione per il Latina al 17′, palla velenosa messa al centro da Cittadino, dopo una prima ribattuta palla rimessa in mezzo, ma Iadaresta viene pescato in fuorigioco

-Altra ammonizione al 18′, il numero 14 dell’Aprilia Lapenna dopo un brutto fallo,

-Punizione battuta da Tiscione che cerca la porta, ma palla che si impenna sopra la traversa

-Ammonito Cittadino al 21′ per un contatto fisico troppo aggressivo

-Ingenuità difensiva del Latina al 22′, che porta il numero 11 dell’Aprilia Lillo a trovare per poco il gol

-Al 28′ Cittadino innesca Tiscione, che al limite dell’area, fa partire un sinistro che finisce di poco fuori

-GOL! Al 30′ dubbio fallo di mano nella tre quarti del Latina al limite dell’area. Prende la rincorsa l’ex Olivera, che con un tiro ad effetto sotto l’incrocio, sorprende Bortolameotti

-Atterrato Olivera al 37′, ammonito Dionisi per proteste

-Al 37′ continui scambi ravvicinati portano Russo a concludere nella porta del Latina, tiro debole, facile presa per Bortolameotti

-Al 38′ Galasso tenta una disperata conclusione che sfiora di poco l’incrocio della traverssa, rimessa dal fondo

-Recupero palla dell’Aprilia al 41′, che dal centrocampo con qualche scambio serve il numero 17 Titone, che spedisce la palla in curva

-Reagisce subito il Latina con un croos velenoso per Iadaresta che però viene ancora trovato in fuorigioco

-Scatto di Russo al 42′, senza problemi entra nell’area del Latina, tiro sporcato in corner

-Angolo battuto su Olivera che da posizione defilita sbaglia il colpo di testa

-Rigore dubbio non assegnato su Iadaresta al 44′ che però viene atterrato poco dopo fuori area

-Punizione battuta al 46′, trattenuta in area su Iadaresta ma per l’arbitro non è irregolare

-Si infuriano i giocatori in campo al 49′, rosso diretto per De Martino

-FINE PRIMO TEMPO-

-Triplo cambio per il Latina al 17′, entra Masini per Iadaresta, Casmirri per Tiscione e Nelson per Galasso

-Altra ammonizione al 19′, fallo di Vitolo

-Ennesima ammonizione al 26′ nei riguardi del numero 16 Luciani

-Al 31′ Nelson viene atterrato dopo un duro scontro, non c’è l’ammonizione per il direttore di gara

-Al 33′ ammonito Montella per una spallata irregolare

-Punizione velenosa per il Latina al 42′, palla che viene spazzata via dalla difesa dell’Aprilia

-Al 45′ lancio lungo per Tiscione che serve Masini, il numero 11 non se la sente di tirare e prova a servire Casmirri, tempo che basta a permettere la difesa dell’Aprilia di ricompattarsi e a sventare l’ultima azione del Latina

-4 minuti di recupero assegnati dall’arbitro

-Negli ultimi minuti il numero 9 dell’Aprilia, Daniele Corvia, prende per il collo Casmirri causando la rabbia dei tifosi Latinensi e dei giocatori in campo, nessun provvedimento disciplinare

-FINE SECONDO TEMPO-

Appena dopo il fischio finale, la tensione creatosi dopo l’ultimo episodio impunito, ha causato una rissa negli spogliatoi, ancora non chiare le dinamiche dell’evento.

Un brutto Latina quello di oggi al Francioni, condizionato da molti errori arbitrali e dal gol subito. Il gioco del Latina è stato perlopiù cercare Iadaresta in profondità per poi smistare il pallone, manovra con cui il latina è riuscito a costruire molte azioni, almeno fino alla sua sostituzione con Masini. Un Masini che non è riuscito a farsi notare e che nel momento decisivo si è fatto sfumare l’oppurtunità di pareggiare. Al momento le condizioni di Alario non sono conosciute e tuttora si è in pensiero per il giocatore. L’allenatore del Latina, Carmine Parlato, non si è voluto esprimere sull’arbitraggio affermando: “Io ho un mio pensiero, ma non dobbiamo cercare alibi”.

Annunci