Latina Basket-Tortona preview

Domare i “Leoni” di Tortona è meno arduo di quanto si possa credere

Grande basket domani sera al Palabianchini. Per il primo dei sette incontri casalinghi anticipati al sabato alle ore 19, causa concomitanza con la Top Volley che però dovrà emigrare a Napoli finchè il palazzetto di Latina non avrà soddisfatto i requisiti chiesti dalla lega pallavolo, anche se come riportato dalla carta stampata locale il Palabianchini è “un concentrato di problemi” , l’avversario della Latina Basket è la piemontese Bertram Tortona, pronosticata dagli addetti ai lavori favorita al salto di categoria.

Nelle prime due giornate però sono arrivate due sconfitte altrettanto clamorose. La prima casalinga con un canestro allo scadere ad opera di Siena, la seconda molto netta a Ferentino contro l’Eurobasket Roma.

In difficoltà Blizzard, il terzo americano, ma con passaporto italiano. L’evergreen della categoria, ormai vicino alla 40 primavere, finora non ha ancora realizzato una tripla nelle due uscite, a fronte di sette tentativi. Dei due americani il lungo Tuoyo, gran saltatore e stoppatore , non è andato oltre la doppia cifra di rimbalzi, mentre Knowles è il miglior realizzatore dei piemontesi con 20.5 punti, ma il playmaker seppur produttivo da vicino al ferro, dall’arco tira appena col 17.6%.

Il roster è molto profondo, composto dall’ala piccola Alibegovic, protagonista due stagioni orsono alla promozione di Brescia, il play Spizzichini e l’ala forte albanese naturalizzato italianao Ndoja, protagonisti nella scalata alla massima serie della Virtus Bologna, oltre a Ganeto, ala ex Trapani, il capitano Luca Garri e il play Lorenzo Gergati.

L’infortunio di Ndoja, che ha saltato le prime due partite e probabilmente non sarà a Latina e le non buone condizioni di Gergati, assente domenica scorsa, hanno creato problemi di rotazione e se qualche mese fa poteva essere ardua, la situazione di forma sembra volgere nettamente a favore della Benacquista.

Si tratta di una compagine ʺdotata di talento e spregiudicatezza – ha dichiarato il Coach Pansa – come dimostrano gli 86.5 punti di media che ha segnato nelle prime due uscite tirando con il 40% da tre punti. Tavernelli è il motore del loro gioco, al suo fianco agiscono due giocatori di classe come Lawrence e Fabi, mentre sotto canestro hanno lunghi atipici che corrono e allargano il campo. Dalla panchina si alzano giovani che danno grande freschezza e atletismo alle loro rotazioniʺ.

Sulla sua Derthona Basket e la voglia di rivalsa dopo le due sconfitte patite nelle prime giornate del torneo: “in settimana è stato svolto un lavoro molto intenso sia sul campo sia per quanto riguarda la durezza mentale. In settimana ho visto grande desiderio, lo stesso – prosegue coach Pansa – che dovremo avere domani in partita. Non dobbiamo farci condizionare dalla brutta prova di sabato scorso ma ripartire da quanto di buono abbiamo messo in campo contro Siena, forti di una settimana caratterizzata da un lavoro eccellenteʺ.
La trasferta di Latina presenta diverse difficoltà, anche perché ʺda un punto di vista fisico è difficile sostenere due gare in trasferta consecutive. Dobbiamo superare questo aspetto con la durezza mentale: ad oggi non dobbiamo pensare a quanti km abbiamo percorso, ma a cosa fare per togliere lo 0 dalla nostra classificaʺ. Tra i fattori che potranno indirizzare la gara, coach Pansa individua ʺla qualità che metteremo nelle nostre esecuzioni offensive e la capacità che avremo di sporcare il loro ritmoʺ.

La grande voglia di rivalsa è sottolineata dal vice allenatore della Benacquista, coach Di Manno alla vigilia del match«Lo sfortunato esordio con Siena e la sconfitta con Eurobasket non declassano Tortona che resta una delle favorite al salto di categoria. Un roster completo in tutti i ruoli, formato da giocatori esperti che vorranno sicuramente smuovere lo zero in classifica. Sarà una partita complicata in cui dovremo confermare le buone cose fatte con Trapani e prova a fare un passo in avanti per mantenere inviolato il PalaBianchini».

Sul fronte nerazzurro il morale è alto dopo la bella vittoria conquistata domenica scorsa con Trapani (92-88) frutto di un bel gioco di squadra e di una buona gestione della sfida. È uno dei protagonisti della gara precedente, Agustin Fabi, a dare la carica: «Sabato affronteremo una squadra costruita per fare un campionato di altissimo livello e molto profonda. Sicuramente la loro preparazione è stata condizionata dagli infortuni di giocatori importanti. Siamo consapevoli che dopo due sconfitte Tortona verrà a Latina intenzionata a giocare una partita importante per cercare di prendersi i primi due punti del campionato. Per quanto ci riguarda abbiamo fatto due gare in cui ci sono molte cose da migliorare, anche se siamo rimasti sempre aggrappati alla partita e siamo arrivati fino in fondo con la possibilità di vincerle entrambe. Una l’abbiamo vinta, l’altra, a causa di errori nostri e per merito dell’avversario che ne ha saputo approfittare, l’abbiamo persa. Con Tortona sarà una partita difficile, ma sono sicuro che con il sostegno del nostro pubblico riusciremo a vincerla».

fabi-200x300

Ci sarà poco tempo per rifiatare. Mercoledì 24 ottobre si andrà in quel di Siena, con il vantaggio di aver giocato 24 ore prima dei  senesi che domenica andranno nel difficile campo di Casale Monferrato.

Incamerare punti in queste situazioni potrà solo che far bene all’ambiente nerazzurro, sin da domani sera.

Annunci