Latina, basta un gollonzo di Iadaresta per sorridere

di Matteo Troiani | 30.9.2018 | 17.12

Immagine correlata

Mister Udassi schiera Pittalis, Patacchiola, Tuccio, Cabeccia, Bianchi, Antonelli, Pireddu, Gianni, Sartor, Gadau e Palmas. E porta in panchina Garau, Ravot, Scanu, Marcangeli, Masala, Piga, Daga, Scognamillo, Carboni.

Parlato risponde con un 4-3-3 che promette scintille almeno sulla carta. In porta Bortolameotti. In difesa Ranellucci e Dionisi centrali con Tinti e Quagliata larghi a presidio delle fasce. Alario, De Martino e Cittadino sulla mediana. Masini, Iadaresta, Casimirri in attacco. E fa accomodare in panchina: Guddo, Manes, Barberini, Galasso, Pesce, Fontana, De Martino S., Atiagli e Costa.

Nel primo tempo si vede poco o nulla di consistente. Solo sterile possesso palla dei nerazzurri che non riescono ad imbastire un’azione degna di nota per cui è la noia a prevalere in un pomeriggio caldo e pieno di sole: mai un tiro in porta, mai una verticalizzazione, mai tre passaggi di seguito, mai un fraseggio, mai un’azione corale nei primi 45’ di gioco da dimenticare (e pure in fretta).

Stesso canovaccio nella ripresa dove le due squadre scendono in campo solo per dovere di firma e partecipazione. Pur tuttavia, al minuto 53, ecco l’unica occasione che potrebbe portare i padroni di casa in paradiso: Pireddu, splendidamente lanciato da Antonelli (quest’estate in predicato di passare insieme a Iadaresta alla Reggina) si fa fermare incredibilmente da Bartolameotti. Prima vera palla gol dell’intera partita. Troppo poco per chi ha pagato il biglietto d’ingresso.

E il Latina? Naviga nel tranquillo mare dell’insipienza fintantoché – verso lo scadere della seconda parte di una gara noiosissima – Pasquale Iadaresta di testa non mette dentro il gollonzo della giornata che premia in qualche modo i suoi. Dopo due minuti Galasso sbaglia da posizione favorevolissima il possibile doppio vantaggio. Ma va bene anche così: uno a zero per il Latina e tutti a casa dopo 95’ di assoluta noia.

Ultima considerazione della giornata: è vero che il gol nerazzurro è abbastanza fortuito e fin troppo casuale ma questo si auspicava dal Latina odierno apparso brutto, impacciato e in evidente involuzione tecnica. Serviva un’iniezione di fiducia a questa squadra? Oggi la punturina c’è stata. Adesso si aspetta la continuità.

Risultati immagini per iadaresta calciatore

Annunci