Un altro acquisto per i nerazzurri. Ranellucci: “Ho sempre vissuto a Latina”

di Mattia Troiani | 23.7.2018 | 18.56

Risultati immagini per alessandro ranellucci calciatore

Alessandro Ranellucci è un calciatore tesserato dal Latina Calcio 1932. In arrivo dal Feralpisalò, il difensore pontino di Priverno (Lt) è nato il 25.02.1983. In carriera ha vestito le maglie di Martina, Valenzana Mado, Vibonese, Pro Vercelli ed infine la Feralpisalò in C.

Vi proponiamo un brano dell’intervista rilasciata al sito Gianluca D Mrrzio l’anno scorso di questi tempi. “Appena finite le partite scendo a Latina, a casa”. Quale miglior modo per ricaricare le batterie. “Prendo il treno e parto, ogni volta. Mia moglie è rimasta giù per esigenze lavorative, si gode i piccoli. Io invece preferisco fare avanti e indietro. Anche loro però si fanno sentire eh, ogni tanto la visitina a papà gliela regalano”.

Vivere alla Ranellucci, su e giù. Sopra la testa di Ale il tempo ora è sereno. In passato, però, qualche nuvola c’è stata: “Le mie prime esperienze furono vicino a casa. Un giorno mi chiamò il Lecce, all’epoca il direttore sportivo era Corvino e la prima squadra era appena salita in Serie A. In Puglia ci andai a 16 anni, feci Allievi e Primavera”. E poi? “Il buio. Un infortunio al ginocchio mi allontanò dal pallone. Sconforto totale: volevo smettere”. Ma la caduta in realtà alimenta la forza interiore, fortifica: “Tornai a casa. Feci un anno fermo. Mi allenavo in una squadra locale, arrendersi mai: ovvio. E così ripartii dall’Eccellenza”. Risollevato da quell’arte del combattente che ora lo vede protagonista in campo. “Il primo successo fu a Melfi, vinsi la Serie D. E poi Martina Franca, ex Serie C1”. Da professionista, roba per pochi: “Forse ci sono arrivato tardi, a 22 anni: ma poco importa. Ora me la godo”. Fino alla svolta, l’apice: “Che emozioni con la Pro Vercellli, quattro stagioni meravigliose. Venivano dal fallimento, hanno creduto in me e insieme, dopo 64 anni, siamo risaliti in Serie B”. Fino ad oggi, in un paradiso calcistico: “Nel 2014, dopo aver vinto ancora i play off in Lega Pro a Vercelli, la Feralpisalò mi cercò con insistenza. Accettai subito, dovevo cambiare aria”.

Adesso è ritornato a casa. Per rimanerci.

Risultati immagini per Booking

 

Annunci