Campobasso a forte rischio fallimento

di Redazione |27.6.2018 | 16.02

Campobasso rischia il quinto fallimento della sua storia. Il silenzio degli ultimi dieci giorni, se all’inizio sembrava più che altro figlio della riflessione in atto sulle priorità da seguire, col passare delle ore e ormai delle settimane si è trasformato in preoccupazione sfociata ieri addirittura in paura. Infatti, dalla tarda mattinata di ieri il presidente Marco De Lucia è irreperibile anche per gli addetti ai lavori che provano a contattarlo in qualsiasi modo. Un atteggiamento che ha lasciato sbigottite le persone a lui più vicine, visto che un messaggio di risposta non l’aveva mai negato (quasi) a nessuno. Incredibile ma vero. “Sono con i soci” le sue ultime esternazioni. Poi basta, contatti tagliati di netto e telefono che ha iniziato a squillare a vuoto. E purtroppo i ponti sono stati tagliati anche con altre persone più o meno vicine a lui.

Alla base di questo repentino cambio di direzione ci sarebbe il mancato appoggio di Luca Tilia, annunciato come nuovo socio del Campobasso. Il passo indietro dell’avvocato romano, che non ha lasciato affatto buoni ricordi né a Caserta né a Martina Franca, ha mandato in tilt tutto. Il problema è che non ci sono conferme né smentite, c’è il caos totale nel quale non si sa proprio come muoversi.

Il problema è che non ci sono conferme né smentite, c’è il caos totale nel quale non si sa proprio come muoversi.

Annunci