Il Presidente del Rieti: ”Parlato, comprendo ma non condivido”

Risultati immagini per riccardo curci rieti

di Redazione | 9.6.2018 | 19.54


Come risaputo, Carmine Parlato ha deliberatamente voluto interrompere il lavoro sulla panchina del Rieti culminato con la promozione in Serie C degli amaranto-celesti. Il Presidente Riccardo Curci, costretto al passaggio di una consistente quota societaria – si parla del 85% – ad una holding straniera – tra l’altro motivo scatenante della ponderata decisione di Mister Parlato – attraverso una nota apparsa sul sito ufficiale, ha commentato così la decisione: “Con estremo rammarico, seppur comprendendo, ma non condividendo la decisione unilaterale maturata Carmine Parlato, la società Fc Rieti 1936, nella persona del presidente Riccardo Curci augura all’uomo ancor prima che tecnico le migliori fortune sia umano, che professionali, ringraziandolo per il contributo fattivo mostrato in campo e fuori nel corso dell’ultima stagione”.

Adesso tocca al tecnico napoletano scegliere la futura panchina lontano dalla tranquilla realtà reatina e senza l’ausilio della super-corazzata creata ad hoc da Pieluigi Di Santo e dal Presidentissimo Riccardo Cucci in un’annata da poter rimandare ai posteri. Con un curriculum vitae come il suo e con il palmares di tutto rispetto che, ricordiamo, annovera ben tre promozioni dalla quarta alla terza serie con Padova, Sacilese e Pordenone (con i neroverdi si è laureato Campione d’Italia dilettanti nel 2014) lambendo la finale playoff giusto l’anno scorso col Delta Rovigo, prima di approdare a Rieti, si può permettere di valutare attentamente le proposte che da questo momento staranno pervenendo. E scegliere la piazza più competitiva per non compromettere il suo trionfale cammino.

 

Annunci

Spezia-Parma nel mirino degli 007 federali

Non c’è pace tra gli ulivi, figuriamoci in questo mondo pedatorio tutto italiano che versa in un condizioni disperate. Non c’è campionato dove non esistono inchieste per presunti scandali. La nuova indagine della procura federale ha, ad esempio, nel mirino Spezia-Parma. La Figc, secondo quanto rivelato dal Corriere dello Sport, ha aperto un’inchiesta in merito alla gara che ha sancito la promozione dei Ducali, relativamente ad alcuni messaggio nel pre-partita che invitavano i calciatori dello Spezia a non “eccedere” con l’agonismo, data l’impossibilità di arrivare ai playoff. A denunciare i fatti, sono stati proprio due calciatori spezzini, De Col e Masi, i quali si sono rivolti alla Procura Federale per evitare l’omessa denuncia. I due calciatori avrebbero ricevuto da Calaiò e Ceravolo messaggi ‘sospetti’ prima della gara ed i due attaccanti del Parma sarebbero stati già ascoltati dalla Procura. Difficile capire al momento la direzione che prenderà l’indagine, ma qualora venisse contestata la responsabilità oggettiva al Parma, potrebbe anche arrivare una dura batosta che comprometterebbe addirittura la promozione. In caso contrario potrebbe invece essere qualche calciatore a pagare con la squalifica, o addirittura l’inchiesta potrebbe essere archiviata nel caso in cui il fatto non sussistesse, ipotesi difficile data la denuncia di De Col e Masi.


F.te http://www.calcioweb.eu

Latina, Emanuele Germano resta al suo posto

di Redazione | 9.6.2018 |18.30


Nessun nome è stato mai considerato per la successione di Emanuele Germano come direttore Sportivo del Latina Calcio 1932“. Questo è l’incipit con cui il Latina Calcio 1932 apre la nota riguardante il Direttore Sportivo nerazzurro che ricoprirà il suo incarico fino a scadenza naturale.

Proprio questa mattina per chiudere le indiscrezioni, le voci e le notizie di stampa il presidente Terracciano ha rinnovato la fiducia a Emanuele Germano e lo ha confermato nel ruolo della scorsa stagione.

Il DS quindi resterà al suo posto e continuerà a lavorare per la ricerca del mister per la prossima stagione e insieme a lui, con le indicazioni della società, creerà la rosa dei giocatori della prossima stagione“.

Non è mai stato avviata nessuna ricerca per il direttore sportivo ne c’era necessità di confermare l’incarico ad Emanuele Germano – ha spiegato il presidente – il lavoro svolto lo scorso anno e che ha iniziato a campionato in corso ha dato i suoi frutti e soprattutto e sempre stato in linea con gli obiettivi e le indicazioni della società. Proprio per questo la nostra fiducia non è mai stata in discussione ne si è lavorato per una sua sostituzione. Germano resterà al suo posto anche per il 2018/19”.

Serie D – L’obbligo di utilizzare quattro Under nelle gare ufficiali

di Redazione | 9.6.2018 | 16.52

Risultati immagini per serie d

Tramite il Comunicato Ufficiale  N° 160 del 8/6/2018 (clicca qui per leggere il comunicato nella sua interezza), la LND ha confermato le norme relative all’utilizzo dei calciatori Under nel prossimo torneo di serie D. Ecco quanto riporta il dispositivo ufficiale:

Il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti ha stabilito che per la sola attività ufficiale della stagione sportiva 2018/2019 (Campionato Nazionale di Serie D e Coppa Italia Serie D), nelle singole gare, le Società hanno l’obbligo di impiegare – sin dall’inizio e per l’intera durata delle stesse e, quindi, anche nel caso di sostituzioni successive di uno o più dei partecipanti – almeno quattro calciatori “giovani” così distinti in relazione alle seguenti fasce di età:

– 1 nato dal 1° gennaio 1998 in poi

– 2 nati dal 1° gennaio 1999 in poi

– 1 nato dal 1° gennaio 2000 in poi

img-20180513-wa00146669019772404248371.jpg

Carmine Parlato lascia il Rieti

Risultati immagini per carmine parlato allenatore

Carmine Parlato, tecnico del Rieti ha deciso di lasciare l’incarico a seguito del passaggio di quote del club a una holding europea. L’allenatore napoletano ha lanciato la notizia attraverso i social poi raccolto da ‘’tuttoc.com’’ che prevede sviluppi a breve. In particolare, sul proprio profilo Facebook, il condottiero di Rovigo, Pordenone, Padova e Rieti ha scritto: “Ciao Ragazzi. Alla luce del nuovo assetto societario che si sta prefigurando in seno alla Fc Rieti, sono costretto a prendere una decisione dolorosa, maturata al termine di un confronto ponderato e cordiale con il mio presidente Riccardo Curci, nel corso del quale ha compreso le mie esigenze che in questo momento non collimano con quelle societarie. Durante questo lungo periodo di silenzio la mia priorità è stata sempre e solo la possibilità di vivere una nuova esperienza in serie C con Riccardo Curci alla presidenza, ma venendo meno questa condizione, mio malgrado, ho deciso di prendere in considerazione nuove esperienze professionali. È stato un anno meraviglioso e vi porterò tutti nel cuore, dal presidente al magazziniere, passando per i tifosi. Grazie Rieti per quello che mi hai dato! Mr. Carmine Parlato“.

Il calciomercato della D – Taranto e Modena scatenati

di Redazione | 9.6.2018 | 11.28

Risultati immagini per taranto tifosi

Come abbiamo già annunciato due giorni fa, la Cavese, che ha ingaggiato Giuseppe Pavone come Direttore Sportivo, sogna Zdenek Zeman alla guida tecnica. Nocerina, per la panchina sondaggio con Stefano Liquidato mentre il Gavorrano affida la panchina a Pier Francesco Battistini. Nel Lanuesi si sonda il terreno per arrivare a Aldo Gardini, ex Trastevere. Nella Pergolettese lascia mister Luciano De Paola, al suo posto molto probabilmente arriva Ivan Del Prato con Massimo Frassi nuovo Direttore Sportivo. Olimpya Agnonese, come tecnico sentito Antonio Foglia Manzillo. Nel Ciserano come allenatore confermato Alexandro Dossena. Arzignano: lascia mister Vincenzo Italiano. Nel Chiviborgo sarà Guido Pagliuca il nuovo allenatore mentre Ferdinando Ruffini sarà il nuovo direttore sportivo della Vastese. Al Castelfidarso, il nuovo mister é Simone Pazzaglia. Nel Lentigione un gradito ritorno: Francesco Salmi. All’Axis Zola Enrico Zaccaroni sarà il nuovo allenatore. Al Casale interessa mister Francesco Buglio per la guida tecnica della prima squadra. Ponsacco, alla guida confermato mister Giovanni Maneschi. A Sestri Levante il nuovo tecnico è Costanzo Celestini mentre la Pro Sesto ha confermato mister Francesco Parravicini. Nel Rezzato lascia mister Emanuele Filippini. Il nuovo Mister del San Donato Tavernelle sarà Massimo Fusci mentre per la guida tecnica del Sassari Latte Dolce scelto mister Stefano Udassi. Mister Francesco Buglio lascia la conduzione tecnica del Real Forte Querceta. Al Campodarsego arriva mister Andrea Pagan. Scandicci: per la panchina idea Gabriele Graziani

Risultati immagini per modena tifosi

MODENA: preso il super bomber, classe ’86, Carlo Ferrario, per lui quest’anno 30 realizzazione nella Pergolettese. Trattativa avviata per il difensore centrale sinistro classe ’93, Stefano Berni. Forte interessamento per l’ attaccante Fabio Lauria, ex Parma e per il centrocampista De Pietri, quest’anno al Castelvetro.

TARANTO: Arriva il primo acquisto, si tratta, ed e’ un ritorno del difensore classe ’80 Salvatore D’Alterio; accordo con la punta classe ’87 Pietro Tripoli, ultimo anno nella Cavese ed interessa il difensore Pasquale Rainone, ex Casertana. Rinnova la punta Cristiano Ancora, sei reti per lui quest’anno. Rinnova il centrocampista, classe ’87, Massimiliano Marsili. Per l’attacco si pensa al classe ’88, Fabio Oggiano, ex Cavese e Reggina ed al classe ’86, Giuseppe Genchi, quest’anno al Monopoli in serie C.

RECANATESE: ingaggiato il centravanti, classe ’86, Andrea Sivilla
TUTTOCUOIO: arriva il difensore, classe ’86 Pietro Cascone, ex Mantova
OLGINATESE: ingaggiato, ed e’ un ritorno, l’attaccante Fabrizio Cristofoli
SORRENTO: vicino accordo con il centrocampista, classe ’98 Renato Ricci, ex Mantova
LEVICO TERME: lascia la punta Fabio Bertoldi
CHIONS: lascia il difensore centrale Alessandro Battiston
OSTIA MARE: accordo con il difensore Riccardo Martorelli, ex Trastevere.
CASTIADAS: conferma per il centrocampista Davide Carrus
SFF ATLETICO: rinnovano la punta Diego Tornatore, il difensore Giovanni Esposito, il portiere Damiano Galantini, il terzino Alessio Rizzi, l’esterno Filippo D’Andrea ed il centrocampista Federico Sevieri
PAVIA: vicinissimi i difensori Samuele Bettoni e Marco Di Placido, quest’anno entrambi nell’Oltrepovoghera
FOLGORE CARATESE: tesserato il difensore classe ’83 Giuseppe Cacciatore
ARCONATESE: in entrata il centrocampista classe ’94 Marco Morao
PRO SESTO: rinnova il centrocampista classe ’92 Filippo Guccione

CAVESE: lascia il terzino destro, classe ’98, Giulio Carotenuto. Rientra per fine prestito alla Casertana
ST. GEORGEN: tesserati, Philil Trafoier, classe ’99, Simon Baldo, classe 2000, Samuel Mitterrutzner, classe 2000 e Daniel Spitaler, sempre classe 2000
VIGOR CARPANETO: rinnova il centrocampista, classe ’99, Giacomo Rossi
ST. GEORGEN: confermato il difensore centrale Benjamin Althuber

TRENTO: confermati Alessandro Furlan e Petar . Lasciano Alessio Casagrande e Stefano Scali

BRA: in attacco accordo con la punta classe ’91, Diego Simoes De Souza, ultima stagione nell’Alpignano, in eccellenza

TURRIS: rinnova la punta, classe ’91, Fabrizio Guarracino

CITTA’ DI ANAGNI: arriva il centrocampista offensivo Luca Di Giovanni, ex Montespaccato, in eccellenza laziale
AVEZZANO: rinnovano i gemelli, classe ’99 Morgan e Denis Besana
TRASTEVERE: trattativa avviata con l’attaccante, classe ’94 Andrea De Marco, ex Eretum Monterotondo ed il centrocampista, classe ’93, Daniele Crescenzo, ex Monterosi
CLODIENSE: per rinforzare la difesa tesserato Alberto Ballarin, ex Adriense

PRO SESTO : potrebbe lasciare la punta classe ’90 Luca Di Renzo
FLAMINIA : rinnovano per un altro anno il terzino, classe ’91,Gianmarco Carta ed il centrocampista Francesco Lazzarini, classe ‘90
CHIONS: rinnova il difensore Daniele Visintin

MATTIA PERIN È UN NUOVO CALCIATORE DELLA JUVENTUS

È arrivata l’ufficialità: Mattia Perin sarà il portiere della Juventus per i prossimi 4 anni. L’ormai ex portiere del Genoa ha firmato un contratto che lo legherà al club bianconero fino al 2022. Alla società rossoblù andranno invece 12 milioni più 3 di bonus.
L’avventura di Mattia alla Juve era iniziata ieri in mattinata con l’arrivo al J Medical per sostenere le visite mediche. Mattia Perin, ricordiamo latinense doc, non riusciva a nascondere la propria felicità davanti ad un sogno che si stava per concretizzare . Test medici come previsto lunghi ed estenuanti per il neo bianconero, terminati comunque verso le 17.30. Subito dopo, il 25enne di Latina si è recato in sede per mettere nero su bianco il suo accordo con il club bianconero.

Per dovere di cronaca, Perin è, in assoluto, il primo giocatore di origini pontine a vestire la casacca bianconera.

Questo il comunicato della Juventus per annunciare l’acquisto:
“Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società Genoa Cricket & Football Club S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Perin a fronte di un corrispettivo di € 12 milioni, pagabili in tre esercizi, che potrà incrementarsi di massimi € 3 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Gli effetti economici e patrimoniali di tale acquisizione avranno effetto a decorrere dalla stagione sportiva 2018/2019. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022”.
Non è mancato il messaggio d’addio nei confronti del Genoa e dei suoi tifosi:
“Oggi inizia un nuovo capitolo della mia vita calcistica, un capitolo reso possibile grazie al Genoa e al suo ambiente che in questi anni mi ha fatto crescere come uomo e come calciatore. I colori rossoblu rimarranno sempre importanti per me. Ho già ricevuto un caloroso benvenuto dai miei nuovi tifosi, non vedo davvero l’ora di rendermi utile alla causa bianconera!”
L’asse tra Genoa e Juve potrebbe essere ulteriormente “caldo” per via di Mandragora (l’ultimo campionato passato a Crotone) e Sturaro, profili che innegabilmente piacciono al Genoa, club più antico e d’Italia.

Risultati immagini per mattia perin