Iadaresta: “Il Latina ha un potenziale che nei play-off verrà fuori”

Risultati immagini per Pasquale Iadaresta”Avvocato” e ”Bomber” Pasquale Iadaresta, un nome ed una garanzia, persona seria e professionista affidabile. Così possiamo sintetizzare un calciatore che ha sempre dato il proprio contributo non solo al Latina Calcio 1932. Protagonista della conferenza stampa di metà settimana, ha parlato a tutto tondo di fronte alla platea di giornalista allo Stadio Francioni e si è raccontato da par suo: <<Il calcio mi dà ancor oggi la possibilità di vivere e di divertirmi. Da quando ho iniziato a giocare, ma proprio avendolo vissuto come un divertimento mi ha dato anche la forza di superare tante difficoltà. Sicuramente il calcio dilettantistico è diverso da quello professionistico, ti pone in una dimensione diversa. Fatto in un determinato modo e in determinate piazze, ti dà un’altra percezione. Qui a Latina si respira questa atmosfera>>.

<<Quest’annosostiene il bombersono stato benissimo a Latina e spero che sia l’inizio di un lungo percorso anche se credo sia ancora prematuro. Prima raggiungiamo un obiettivo che personalmente è il coronamento di tanti sacrifici. Tutti noi abbiamo dei trascorsi, andare via o finire una stagione con un obiettivo in tasca è diverso. Del futuro mi auguro di riparlarne dopo il 20>>.

<<Spero che quella di domenica sia una festadice Pasquale Iadaresta a proposito della prossima trasferta, una delle più importanti dell’annata pontinaGiocare ad Albano non è una iattura: mi ricordo che all’andata ci hanno seguito tantissimi tifosi nerazzurri. E’ stata forse la partita in trasferta più bella da giocare. Soprattutto nel secondo tempo, quando giocammo in 10, non si sentì l’inferiorità numerica. Spero che possiamo essere ripagati di tanti sacrifici, al di là delle difficoltà che abbiamo avuto quest’anno, ci manca qualcosa per dare un po’ di entusiasmo a una società e ad una piazza che ha fame di calcio. Ci teniamo molto a dare un input importante per la prossima stagione>>.

L’obiettivo è la Lega Pro. Sarebbe inutile nascondersi dietro il fatidico dito. A tal proposito, bomber-Iadaresta è diretto: <<Ho già vissuto un’esperienza simile. A Fondi abbiamo vinto Coppa Italia e play-off e siamo andati in Lega Pro tramite i ripescaggi. Vincere è diverso da non vincere, per un giocatore andar via con un risultato è diverso da andare via senza. Quando vinci e porti via i risultati tutto viene visto in maniera diversa. Conta portare un risultato a casa, non siamo felici se andiamo ad Albano senza sperare in qualcosa. Dobbiamo avere la volontà di andare oltre l’ostacolo, personalmente ci tengo molto alla conquista dei play-off. Dobbiamo lottare fino alla fine per conquistare i play-off>>.

<<Qual è il gesto tecnico in cui mi rivedrei e che racconterei da vecchio? Speriamo il gol di domenica prossimarisponde Iadaresta pungolato dai giornalistiInfatti ho spesso cercato la rovesciata e quest’anno sono riuscito a fare un bel gol. Se devo essere sincero, tanti colpi di testa fatti in terzo tempo sono la mia arma migliore da far vedere a qualcuno>>.

A proposito del fondamentale (ma non troppo) incontro di domenica ad Albalonga, la sua risposta è tutto un programma circa le prospettive: <<Quello che posso dire è che, soprattutto nella gara di ritorno, il Latina ha dimostrato di avere tutte le armi per poter vincere. L’Albalonga è una squadra che nella solidità e nella costanza ha creato le sue fortune. Questo testimonia che sono un vero gruppo ed hanno automatismi importanti. M anoi abbiamo dimostrato soprattutto nel girone di ritorno che con un pizzico di cattiveria, determinazione e coraggio in più, possiamo metterli in difficoltà. La nostra squadra ha un potenziale inespresso che al termine della stagione potrà venire fuori>>.


di Salvatore Condemi | 09.5.2018 | 23.56


Risultati immagini per Pasquale Iadaresta

 

 

Annunci