www.latinasport.info testata giornalistica online

All'interno del sito è possibile trovare notizie sugli sport seguiti a Latina e non solo. L'aggiornamento è continuo anche tramite link specifici. Le fonti sono i media locali e i siti internet delle Federazioni e delle Società Sportive

Oggi dalle 16 botteghini aperti per Latina-Anzio

di Redazione|13.4.2018|12.18

Inizia oggi la prevendita dei biglietti per assistere a Latina Calcio 1932 – Anzio Calcio 1924. L’ha reso noto la società nerazzurra attraverso la propria Pagina Facebook

La vendita dei biglietti inizierà oggi venerdì 13 aprile e durerà fino a domenica 15 aprile con il seguente orario:

  • venerdì 13 aprile 2018 dalle ore 16.00 alle ore 19,00;
  • sabato 14 aprile 2018 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 16,00 alle ore 19,00;
  • domenica 15 aprile 2018 dalle ore 10,00 alle ore 15,00

I minori di anni 14 non avranno bisogno del tagliando di ingresso ma potranno accedere alla struttura soltanto se accompagnati da un adulto ed esibendo un documento di identità all’ingresso che ne certifichi l’età.

I biglietti a prezzo ridotto saranno rilasciati dal botteghino soltanto esibendo un documento di identità che attesti l’età per i minori di anni 18 e per gli adulti con età superiore a 60 anni.

I biglietti possono essere acquistati anche on line dal sito http://www.bookingshow.com oppure presso i punti vendita bookingshow di Latina, con un supplemento di € 1,50 per diritti di prevendita.

Annunci

Bianchini per Latina-Anzio

Bianchini per Latina-Anzio

di Redazione |13.4.2018|10.08|#LTANZ|#latinaanzio|#designazionearbitrale

Risultati immagini per andrea bianchini arbitro

Il Signor Andrea Bianchini della Sezione di Perugia è stato designato a dirigere Latina Calcio 1932-Anzio 1924, valida per la 31^ giornata del girone G del campionato di Serie D. A coadiuvare il fischietto umbro saranno gli assistenti Francesco Rinaldi di Policoro e Francesco Picciché di Trapani.


Queste le altre designazioni:

Albalonga-Lupa Roma
Arbitro: Biffi di Treviglio
Assistenti: Pantano di Frosinone; D’Ilario di Tivoli

Budoni-Nuorese
Arbitro: Prior di Ivrea
Assistenti: Gavazza di Chiavari; Baldissin di Novi Ligure

Flaminia-San Teodoro
Arbitro: De Angeli di Milano
Assistenti: Mazzarà di Messina; Alabiso di Genova

Cassino-Lanusei
Arbitro: Calzavara di Varese
Assistenti: Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto; Lo Presti di Messina

Latina-Anzio
Arbitro: Bianchini di Perugia
Assistenti: Rinaldi di Policoro; Picciché di Trapani

Latte Dolce Sassari-SFF Atletico 
Arbitro: Lingamoorthy di Genova
Assistenti: Barale di Torino; Scifo di Trento

Ostiamare-Trastevere
Arbitro: Gianquinto di Trapani
Assistenti: Torraca di La Spezia; Maiorino di Nocera Inferiore

Rieti-Monterosi
Arbitro: Arena di Torre del Greco
Assistenti: Caputo di Caserta; Bocca di Caserta

Tortolì-Aprilia
Arbitro: Crezzini di Siena
Assistenti: D’Angelo di Perugia; Brizioli di Perugia

 

Una buonissima Lazio per 55′. Poi il crollo inspiegabile. Addio all’Europa League

di Redazione |12.4.2018|23.39

Immagine correlata

La Lazio è fuori dall’Europa League nonostante un ottimo primo tempo, nonostante sia passata vantaggio al 10′ della ripresa con Immobile e nonostante il 4-2 dell’andata. Rimedia un 4-1 inimmaginabile ed il Salisburgo vola alle semifinali di Europa League.

Risultati immagini per salisburgo - lazio
Quella vista nel primo è una Lazio solida, tosta, perfetta e quasi imperforabile con Milinkovic il puntello nel centrocampo, Lulic e Basta “terzini” vecchio stampo ed “esterni” da calcio moderno. Chi si aspetta un Salisburgo arrembante rimane deluso: la strategia di Simone Inzaghi funziona nella prima parte della gara, al punto che l’unica vera occasione del primo tempo cade nei piedi di Immobile che sbatte sul portiere avversario.
Quando si rientra dall’intervallo, ecco il vantaggio di Immobile lanciato da un illuminato Luis Alberto. A questo punto il discorso qualificazione sembra chiuso ma, invero, è l’inizio della fine. Dopo appena centoventi secondi, infatti, arriva il pari di Haidara. Inzaghi mette dentro Lukaku (per Basta) e Felipe Anderson (per Milinkovic) e, invece di correre verso la porta avversaria, arretra fino a scomparire inspiegabilmente mentre ha ancora la partita in pugno (siamo sull’1-1). Il ritmo degli austriaci cresce, la Lazio soffre e crolla vistosamente. Il paradosso è che dopo il gol di Immobile, che sembrava aver chiuso il discorso qualificazione, la Lazio va letteralmente k.o. Il palo di Schlager è il primo campanello di allarme, ma l’incredibile sta per accadere. Quando Luis Alberto si divora il bis davanti a Walke il punteggio è ancora sull’1-1. E’ dall’azione successiva che arriva l’Euro-choc. In cinque minuti c’è il blackout totale della Lazio: Haidara al 27′ segna il 2-1, Whang al 29′ sfrutta un buco difensivo ed è il 3-1, al 31′ la frittata è completa con il 4-1 di Lainer.
 https://www.amazon.it/?tag=latinasport61-21&linkCode=ur1
Risultati immagini per salisburgo - lazio

Caos in piazza San Carlo a Torino: in manette i sospettati di aver scatenato il panico

Risultati immagini per la legge è uguale per tutti

di Redazione |13.4.2018|8.56

Risultati immagini per panico in piazza San Carlo il 3 giugno 2017

Operazione della questura e della procura di Torino contro le persone sospettate di avere scatenato il panico in piazza San Carlo il 3 giugno 2017 durante la proiezione su maxi schermo della finale di Champions League.
Si tratta di otto persone per le quali si sta procedendo all’arresto. Secondo quanto si apprende, è un gruppo che tentò di mettere a segno delle rapine spruzzando dello spray urticante. A coordinare le indagini sono il procuratore Armando Spataro e i pm Antonio Rinaudo e Vincenzo Pacileo.

Un gruppo di giovani che avrebbe commesso altre rapine analoghe con lo spray urticante in grandi raduni pubblici. Sarebbero stati loro, secondo le indagini della polizia e della procura di Torino, a scatenare il panico in Piazza San Carlo la sera del 3 giugno 2017. Alcuni, in base a quanto si apprende, sarebbero di origine extracomunitaria. Il gruppo è stato individuato grazie alle intercettazioni telefoniche nel corso di un’altra indagine: stavano parlando di una collanina, rubata in piazza, del val ore di diverse centinaia di euro

Quella sera 1.526 persone rimasero ferite (una, Marisa Amato, in modo talmente grave da rimanere paralizzata) nella calca provocata da un improvviso fuggi fuggi generale, soprattutto a causa dei cocci di bottiglia rotti, e una donna, Erica Pioletti di 38 anni, era morta dopo 12 giorni di agonia in ospedale.

Nell’inchiesta sulle responsabilità politiche ieri era stata disposta la chiusura indagini: 15 gli indagati tra cui la sindaca Chiara Appendino e l’ex questore Angelo Sanna

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: