Una nuova tegola sulla testa del Latina

Una nuova tegola sulla testa del Latina

Risultati immagini per Andrea Bortolameotti portiere Latina

”Brutte notizie per il portiere del Latina Calcio 1932”. Così scrive la società di Piazzale Prampolini sulla propria Pagina Facebook.

E dirama questa notizia che non ci voleva proprio in un periodo in cui avere l’organico al gran completo sarebbe stato veramente propedeutico. ”Andrea Bortolameotti durante la seduta di allenamento di ieri ha subito la frattura scomposta del tetto e del pavimento dell’orbita più frattura dello zigomo destro dopo un scontro con Francesco Porfiri nella seduta di ieri all’ex Fulgorcavi”.

Il responso al termine degli esami diagnostici e della successiva visita medica. Nei prossimi giorni dovrà essere sottoposto ad intervento chirurgico dallo staff del dottor Nisii dell’ospedale San Camillo Forlanini di Roma per la riduzione della frattura e il decorso post operatorio sarà di circa 40 giorni.

Un augurio di pronta guarigione vada al ragazzo dalla Redazione di Latinasport.info

amazon_it_default_468x60 Rettangolare

Annunci

Il Fondi sbaglia un rigore e il Cosenza lo punisce.

Il Fondi sbaglia un rigore e il Cosenza lo punisce.

Al Cosenza basta una rete di Perez al 58’ per espugnare Fondi nel match valido per il turno infrasettimanale del girone C di Serie C, coincidente con la trentunesima giornata. Tutti i risultati depongono a favore della Reggina che sfida al Granillo la Casertana.

amazon_it_default_468x60 Rettangolare

Il Cosenza torna al successo in trasferta battendo al “Purificato” il Fondi per 1 a 0 al termine di un match giocato bene nel primo tempo e dominato nella ripresa nonostante qualche sofferenze di troppo ed i clamorosi errori sotto porta. Decisiva la rete siglata da Perez (appena entrato in campo al posto di Baclet) al 58′ che sul filo del fuorigioco controlla un pallone calciato da Calamai e deviato dalla difesa di casa, con un destro chirurgico fa secco Elzaj. Quello contro i laziali si preannunciava come un vero e proprio match spartiacque per rimanere aggrappati alla zona play-off e provare a rilanciarsi in classifica anche in vista del match di domenica al Marulla contro il fanalino di coda Akragas. E i rossoblu questa volta non hanno fatto cilecca, anche se a togliere le castagne dal fuoco più che la prima rete in campionato di Perez è servito anche un super Saracco che a metà primo tempo ha parato un calcio di rigore a Lazzari concesso per fallo di mani in area di Pascali, dopo che a inizio gara Mungo si era divorato il goal del vantaggio. Da segnalare una rete regolarissima annullata a Baclet del Cosenza dopo una manciata di minuti e la mancata concessione di un sacrosanto rigore ai silani per atterramento in piena area di Tutino.  
L’odierno successo consente al Cosenza di salire a 40 punti in classifica. I pontini, invece, restano a quota 26. I silani, tra l’altro, fanno un grosso favore alla Reggina, impegnata questa sera in casa contro la Casertana. In caso di vittoria, gli amaranto distaccherebbero il Fondi di ben 6 punti e di 4 la Paganese. L’Andria, impegnata in casa del Lecce in una gara pressoché improponibile, ha totalizzato per il momento 27 punti.

Final Eight Coppa Italia 2018: l’Axed Latina sconfitta 6-0

Final Eight Coppa Italia 2018: l’Axed Latina sconfitta 6-0

Dura e prevedibile sconfitta per sei reti a zero, l’Axed Latina Calcio a 5 si rituffa anima e corpo al campionato.

Vittoria agevole per la Luparense, che con tre gol per tempo si abbatte sull‘Axed Latina infliggendo una sconfitta senza appello e accedendo in semifinale in un match praticamente senza storia.

I veneti partono subito col piede sull’acceleratore e trovano il gol del vantaggio con Borja Blanco dopo poco più di tre minuti effettivi di gioco. Alla fine del primo tempo arriva un terrificante uno-due dei padovani che chiude di fatto i giochi: Ramon al 15′ e Honorio al 17′ infilano Basile nel giro di due minuti ed è 3-0 all’intervallo.

Nella ripresa, arriva il gol del 4-0 di Taborda che pone fine all’incontro.  Tra il 17′ e il 18′ della ripresa arrivano anche altri due gol che arrotondano il punteggio rendendolo quasi tennistico: Rafinha prima, Lara poi infliggono una punizione severa a Latinache si rituffa nel clima campionato.

Booking per Pubblicità con valigia

Tutto pronto a Pesaro per la sfida alla Luparense nelle finali di Final Eight

Tutto pronto a Pesaro per la sfida alla Luparense nelle finali di Final Eight

 

amazon_it_default_300x250

 

Ci siamo: tra poche ore inizia l’avventura del Latina Calcio a 5 nelle Final Eight di Coppa Italia. Con la squadra già arrivata a Pesaro, la testa è ovviamente ai quarti di finale di domani contro la Luparense. Esattamente come un anno fa quando, nello stesso turno d’esordio, i nerazzurri ed i lupi si incontrarono dando vita a una partita rocambolesca: Luparense in vantaggio per 4-0 e poi pericolosa rimonta di Battistoni e compagni che si sono fermati a 3 reti segnate.

Il Latina, qualificatasi come sesta, è ora nona con 29 punti. Ma in un match secco, da dentro o fuori, da giocare a viso aperto, non ha senso guardare la classifica di Serie A.

amazon_it_default_468x60 Rettangolare

Solo dopo l’allenamento il tecnico pontino potrà avere un quadro preciso sulla condizione del gruppo, ma la squadra è al completo e sono tutti a disposizione dell’allenatore. Qui di seguito il programma e dove vedere le partite:

FINAL EIGHT COPPA ITALIA DI SERIE A
IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

QUARTI DI FINALE – GIOVEDI’ 22 MARZO (diretta streaming sulla pagina Facebook della Divisione, diretta su Repubblica.it, diretta su PMG Sport)
ore 14.00 CAME DOSSON-KAOS REGGIO EMILIA (A)
ore 16.00 LUPARENSE-AXED LATINA (B)
ore 18.00 LOLLO CAFFE’ NAPOLI-PESCARA (C)
ore 20.30 ACQUA&SAPONE UNIGROSS-ITALSERVICE PESARO (D)

SEMIFINALI – SABATO 24 MARZO (diretta tv su Fox Sports)
ore 18.00 VINC. A-VINC. B (X)
ore 20.30 VINC. C-VINC. D (Y)

FINALE – DOMENICA 25 MARZO (diretta tv su Fox Sports)
ore 18.00 VINC. X- VINC. Y

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

Al via la prevendita dei biglietti per Aprilia-Latina

Al via la prevendita dei biglietti per Aprilia-Latina

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, sMS

Questa è la nota apparsa sulla Pagina Ufficiale del Latina Calcio 1932 riguardante la gara in programma domenica 25 marzo 2018 alle ore 15.00.

 

amazon_it_default_468x60 Rettangolare

 

Aprirà alle ore 13.00 di domenica la biglietteria dello stadio Quinto Ricci di Aprilia in occasione della gara Aprilia – Latina Calcio 1932 in programma domenica 25 marzo ore 15.00

Il costo del biglietto della tifoseria del Latina Calcio 1932 è fissato in 10,00 euro l’intero, 7,00 euro il ridotto per le donne i ragazzi fino a diciotto anni e per gli over 70.

La tifoseria del Latina avrà a disposizione posti nel proprio settore fino alla capienza massima di 800 spettatori.

 

amazon_it_default_300x250

Booking per Pubblicità con valigia

Latina-Albalonga, la telenovela continua. Leonardi out dal Latina?

Latina-Albalonga sembra assumere i connotati di una vera telenovela che possiamo intitolare ”Un posto al sole”. Nella giornata di ieri, infatti, il Presidente del Latina Calcio 1932 avrebbe inviato una nuova missiva al Presidente dell’Albalonga volta a chiedere (per l’ennesima volta) lo spostamento della gara tra le due squadre dalle 15,00 alle ore 20,00 del 4 aprile 2018. Tutto ciò perché la Lega Nazionale Dilettanti aveva notificato fosse ”nell’impossibilità di accogliere la richiesta di rinviare la gara in oggetto per consentire la regolarità del campionato di serie D” asserendo, però sia “possibile effettuare una variazione di orario con la richiesta congiunta dell’Albalonga”.
Forte di questa nuova ”ammissione” dei vertici della LND, il presidente del Latina Calcio 1932 ha giustamente sollecitato l’omologo castellano affinché avanzasse a sua volta una richiesta di congiunta disponibilità a cambiare l’orario nella fascia oraria che va dalle 18,00 alle 20,00 per venire incontro alle esigenze di entrambi le tifoserie e per far assumere le fattezze di ”incontro di cartello” ad una gara che alle 15,00 non avrebbe. Una inestricabile telenovela senza fine, non c’è che dire. Un vero e proprio ginepraio voluto da chissà chi.

Risultati immagini per nando leonardi latina

Intanto, corre voce che, durante l’Assemblea dei Soci svoltasi nella giornata di ieri, due volti importanti del Latina Calcio 1932 siano usciti dal Consiglio di Amministrazione. Si tratta dei soci Maurizio Cavaricci e di Nando Leonardi. Fa specie che un socio così importante come Leonardi abbia lasciato (anche) in considerazione del fatto che era stato uno dei fautori della nascita del nuovo corso nerazzurro ricoprendo, tra l’altro, la carica di Presidente pro-tempore. Sembra che le quote lasciate dai due soci siano statie recapitalizzate per ”chiudere al meglio la stagione”

amazon_it_default_468x60 Rettangolare

Sabato notte cambia l’orario

Nella notte fra sabato e domenica, l’ultima di marzo, le lancette dell’orologio si mettono avanti. Un’ora in meno di sonno, una in più di luce

L’ultima volta che se ne è parlato è stato appena un mese fa. Al Parlamento europeo è arrivata una proposta di abolizione dell’ora legale. Nulla di fatto. Il cambio dell’ora rimane e avviene a giorni: l’ultima domenica di marzoporta il ritorno dell’ora legale. In Italia, come nel resto dell’Unione Europea, è consuetudine da alcuni anni che accada in questa giornata. Nella notte fra il 24 e il 25 si spostano in avanti le lancette dell’orologio e fra un’ora diventa adesso.

QUANDO
Alle 2 della mattina di domenica 25 marzo le lancette dell’orologio vanno portate avanti di un’ora. In meno di un secondo diventano le tre del mattino. Un’ora di sonno in meno nella notte del passaggio, un’ora di luce in più, la sera, nelle giornate a seguire perché si posticipano di un’ora alba e tramonto.

Conviene regolare l’ora prima di andare a dormire, anche se la maggior dei dispositivi elettronici lo fa automaticamente. Per evitare l’effetto jet leg con affaticamento, sonno, e confusione il consiglio è di andare a letto in anticipo nei giorni precedenti e fare attività fisica. È la sveglia anticipata a portare questi effetti ne soffrono meno quanti sono abituati a svegliarsi più tardi.

CONVENZIONE
L’ora legale è una convenzione stabilita oltre un secolo fa per risparmiare prima di tutto energia: la luce solare più a lungo fra pomeriggio e sera permette di utilizzare meno quella elettrica. Tutti i paesi dell’Unione Europea adottano l’ora legale che scatta l’ultima domenica del mese di marzo alla stessa ora: all’una, alle due o alle tre della notte in base al fuso orario. Lo fa dal 1996 nello stesso giorno. In Italia era arrivata nel 1920, è stata riproposta nel 1940 e definitivamente nel 1966. L’ora solare torna domenica 28 ottobre 2018.

PERCHÉ DI NOTTE
Il motivo principale del cambio d’ora in orario notturno è che questo è l’orario con minore circolazione di bus, treni e mezzi di trasporto in generale. Il disagio è minore e minore il numero dei cambi da fare.

CHI CI HA PENSATO PER PRIMO?
Il primo a pensarci è stato Benjamin Franklin. L’inventore del parafulmine pensò al cambio dell’ora per risparmiare energia nel 1784, ma soltanto nel Novecento ci fu un’applicazione pratica. La ripropose William Willet nel 1907 e per la prima volta nel 1916 si istituì il British Summer Time, ora è Daylight Saving Time.

RISPARMIO ENERGETICO
Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, ha stimato che dal 26 marzo al 29 ottobre 2017 l’Italia abbia risparmiato complessivamente 567 milioni di kilowattora. È il consumo medio annuo di elettricità di oltre 200 mila famiglie. Il risparmio economico per il sistema relativo al minor consumo elettrico nel periodo di ora legale per il 2017 è pari a 110 milioni di euro.

COSA SUCCEDE NEL MONDO
Negli Stati Uniti, esclusi Arizona, Hawaii, Porto Rico e Isole Vergini, il cambio dell’ora c’è già stato nella notte fra 10 e 11 marzo. Lo stesso in Canada e Messico. In Africa non è adottata quasi da nessun paese e in particolare i paesi sulla fascia dell’equatore non hanno vantaggio nel cambio perché la variazione di ore di luce durante i mesi dell’anno non è significativa. Anche in Asia non la adotta quasi nessun paese e neanche in Sud America (solo Uruguay, Cile e Paraguay, le regioni meridionali e la regione di Bahia del Brasile). La Russial’ha abolita nel 2011, per volontà del presidente Putin in tutti gli 11 fusi orari del paese. nell’emisfero australe funziona al contrario visto che le stagioni sono invertite