Palazzo: ”Nel Girone del Latina c’è molto agonismo”

Palazzo: ”Nel Girone del Latina c’è molto agonismo”

Booking.com_logo. per pubblicità

Conferenza stampa di metà settimana per il Latina Calcio 1932. A disposizione della stampa è Loris Palazzo,di professione bomber: ”Io posso giocare sia da seconda punta che da prima punta come Iadaresta. Noi giochiamo a tre e siamo abbastanza offensivi. Ho giocato forse mezzora come seconda punta, ora il mister pratica il 4-3-3 e va bene così. Io sono un destro, ci scambiamo continuamente io e Natale perché ce lo chiede il mister e perché dove terminiamo l’azione rientriamo e siamo lì.” Si presenta così il bomber venuto da Monza dove ha segnato carrettate di reti. Dopo un mese i nerazzurro è tempo di bilanci: ”Sono sicuramente contento, ho fatto questa scelta un mese fa perché ne ero convinto e lo sono ancora. Spero e credo che non sia stata una scelta di soli sei mesi ma che sia l’inizio di un progetto. Nelle prime tre partite non ho reso al massimo, a livello personale e fisico. Non avendo giocato 90 minuti a Monza nell’ultimo periodo, ho sofferto un po’. Ci sono state tre partite in una settimana e le ho sofferte. Col prof mi sono messo subito in riga, sono due partite che sto bene in campo e spero di migliorare ancora. Penso che il bilancio sia abbastanza positivo, siamo in zona play-off che è il nostro obiettivo reale.” A Civita Castellana bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?Penso che sia un punto importante, sia a livello di squadra che di classifica visti i risultati finali. Non abbiamo perso nonostante fossimo andati in svantaggio due volte e ritengo che sia un risultato positivo. Questo girone – continua – è comunque abbastanza maschio rispetto al Nord: c’è molto più agonismo. Non esiste ultima o prima, tutti giocano per vincere e sono tutte partite a sè. Noi siamo il Latina, contro di noi tutti vogliono dimostrare e mettono il doppio dell’impegno. Anche il Latte Dolce Sassari verrà qui per conquistare quanto è più possibile . Sta a noi affrontarli tutti allo stesso modo. Per noi – conclude – valgono tutte tre punti. Speriamo di farne quanti più possibili fino alla fine del campionato e poi tireremo una linea.”

zalando logo er pubblicità

Annunci

Solidarietà per il collega Giovanni Baccellieri di Reggio Calabria

Solidarietà per il collega Giovanni Baccellieri di Reggio Calabria

Risultati immagini per giovanni baccellieri radio antenna febeaLa Redazione della testata giornalistica ”Latinasport.info” e ”RegginaUnicoAmore.com” facenti capo al Gruppo Editoriale di ”Latinaeventi.it” esprime piena e totale solidarietà al collega giornalista di Radio Antenna Febea di Reggio Calabria, Giovanni Bacillierieri, rispetto al deprecabile e vile atto di teppismo a cui nottetempo è stata fatta oggetto la propria autovettura.  Se poi tale gesto dal sapore spiccatamente vandalistico (e speriamo non ci siano ulteriori riconducibilità) dovesse essere accomunabile alla sua attività di radiocronista, commentatore, speaker e pubblicista, il fatto diventa maggiormente deprecabile in quanto la Costituzione Italiana sancisce e norma la libertà di manifestare il proprio pensiero unitamente alla libertà di stampa.

Risultati immagini per booking

https://marketplace.zanox.com/zanox-publisher/2340552


 

Ranieri: ‘Se la Nazionale mi chiama lascio il Nantes’

zalando logo er pubblicità

‘Ho contratto biennale, ma chiunque sogna la panchina azzurra’

“Qualsiasi allenatore italiano vorrebbe allenare la Nazionale. Io ho un contratto di due anni con il Nantes, non ho avuto alcun contatto e quindi non posso dire nulla. Ma, se dovessi ricevere una richiesta, andrei dal presidente per chiedere di lasciare la squadra. Se Tavecchio mi chiamò per sostituire Conte? No, non mi ha mai chiamato nessuno”. Così Claudio Ranieri, l’allenatore che ha guidato il Leicester alla vittoria del titolo in Inghilterra e che adesso siede sulla panchina del Nantes, apre a un’eventuale chiamata in azzurro. “Balotelli – prosegue Ranieri – possiede un grosso potenziale e non dico nulla di male se ha sprecato molto in gioventù.
L’importante è che lo abbia capito, perché ha grandissima qualità. Domenica ci siamo salutati prima della partita”. Sulla lotta-scudetto, da doppio ex, Ranieri dice che “il gioco della Juve è all’italiana, che Allegri sviluppa molto bene”. “Sanno giocare anche con una squadra lunga – aggiunge – mentre Sarri vuole il Napoli in 25 metri. Sono due squadre allenate molto bene, forse la Juve fa ruotare meglio i calciatori ed è abituata meglio ad affrontare due competizioni.
Che poi non è tanto una fatica dal punto di vista fisico, quanto dal punto di vista nervoso. Giocare ogni tre giorni non è facile. Napoli in Europa? Sarri ha fatto le proprie considerazioni, conosce i ‘suoi’ giocatori e il Lipsia”.
Sul momento della Roma sottolinea: “Ora ha trovato questo Under ed è una gran cosa. Nainggolan riportato dietro Dzeko gli può dare l’opportunità di tirare più in porta. Mi auguro che la Roma faccia bene in Champions e in campionato. Di Francesco sta facendo un buon lavoro, Monchi è al primo anno lì, non è facile capire subito la Serie A e la realtà di Roma”.

Booking.com_logo. per pubblicità

Fonte © ANSA

Risultati immagini per nazionale italiana calcio 2017

Latte Dolce: il Presidente suona la carica

zalando logo er pubblicità

La situazione in casa Latte Dolce di Sassari non è delle più tranquille dopo la sconfitta di domenica rimediata contro un Tortolì che è passato abbastanza agevolmente con il risultato di due reti a zero. Nonostante ciò, la squadra sassarese veleggia a metà classifica con 31 punti. Da segnalare, tra l’altro che, a parte la vittoria contro il Cassino e quella di quindici giorni or sono a Ostia, la squadra di patron Fresu, era riuscita a mettere alle corde niente popo’ di meno che la battistrada Rieti in una gara dove è mancato solo il gol. Il  Presidente Roberto Fresu non ha digerito la sconfitta casalinga nel derby con il Tortolì:  «Delusione totale per l’epilogo della partita contro il Tortolì. Basta con i cali di concentrazione: partite come questa, se considerate erroneamente abbordabili e già vinte, sono le più insidiose. Per noi è stato fatale l’approccio alla partita: eravamo un’altra squadra rispetto a quella vista a Ostia. Un’altra squadra perché non avevamo la stessa intensità mentale e agonistica messa in campo una settimana fa. Così non va, perché se siamo già convinti di essere salvi e di poterci permettere cali di tensione, allora non abbiamo capito niente. Sopratutto alla vigilia di due trasferte insidiose, difficili e consecutive come quelle di Latina e Flaminia. Questa battuta d’arresto imprevista, questo schiaffo preso, spero sia benevolo per caricare di responsabilità giocatori, mister e staff: tutti devono essere consapevoli che questo tipo di partite non si possono perdere. Forse qualche giocatore è stanco, e non rende al 100%. Mancano ancora 10 partite alla fine del campionato, e già due volte le nostre sconfitte negli scontri diretti alzano la media salvezza. Da questa settimana, come società, pretendiamo testa bassa in allenamento: la sana tensione agonistica della settimana va sciolta solo e soltanto alla fine dei 90’ dopo la partita».

 

il-presidente-del-sassari-calcio-latte-dolce-roberto-fresu

Foto- Fonte: http://lattedolcecalcio.it/index.php/2018/02/20/la-societa-sprona-la-squadra/

Booking.com_logo. per pubblicità

 

Latina, Lagnena e Mollo squalificati

Latina, Lagnena e Mollo squalificati

Booking.com_logo. per pubblicità

ll difensore nerazzurro Nicola Lagnena è stato appiedato per un turno dal Giudice Sportivo per recidività in ammonizione (quinta infrazione) e dovrà fare a meno anche del vice allenatore Vittorio Mollo, allontanato dalla panchina al “Madami” di Civita Castellana per proteste dopo la concessione del secondo rigore in favore della Flaminia.

Nel girone G stop di una giornata anche per Luciani (Rieti), Papa (Anzio), Maola (Aprilia), Ferrari (Ostiamare), Brunetti e Darboe (Cassino), Esposito e Tortolano (SFF Atletico) nonché Fatati (Trastevere).

Per quanto riguarda le società 2000 euro di ammenda al Rieti per intemperanze dei propri sostenitori e 200 allo SFF Atletico in quanto i propri tifosi hanno introdotto e utilizzato due fumogeni nel settore loro riservato.

zalando logo er pubblicità