Rivolto a tutti i genitori: sport insufficiente per 81 ragazzi su 100

Rivolto a tutti i genitori: sport insufficiente per 81 ragazzi su 100

Risultati immagini per sport e salute per gli adolescenti

Un fenomeno da non sottovalutare e da non mettere subito nel dimenticatoio visto che non ci sono leggi specifiche che redarguiscano i genitori meno attenti

di Salvatore Condemi

Questa notizia dovrebbe far inorridire chiunque ma per noi genitori dovrebbe essere motivo di riflessione e d’allarme. E’ di oggi, infatti, la notizia secondo la quale nel mondo l’81% degli adolescenti tra gli 11 e i 17 anni fanno poca attività fisica, andando così incontro a effetti negativi sulla salute con un rischio di morte maggiore del 20-30%. L’allarme non arriva dal medico condotto sotto casa bensì dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) in un documento aggiornato nel quale si spiega che l’inattività fisica è un fattore chiave per lo sviluppo di patologie cardiovascolari, diabete e cancro. L’Oms sta lavorando ad un nuovo Piano d’azione globale, per ridurre del 10% la percentuale di persone inattive fisicamente entro il 2025.

Risultati immagini per sport e salute per gli adolescenti

Lo sport rappresenta per i ragazzi un momento di svago, ma, allo stesso tempo, è e dev’essere un momento importante per la loro crescita.
Grazie allo sport i ragazzi possono stabilire delle stabili relazioni con i loro coetanei e condividere un obiettivo comune: quello di imparare a rispettare le regole nonché di gioire dei successi e di accettare le sconfitte anche più cocenti. Praticare uno sport – che sia di squadra o individuale poco importa – significa sottoporre il ragazzo e, nel fatto specifico, l’adolescente ad allenamenti costanti e quindi a sviluppare lo spirito di sacrificio e la fortificazione del carattere.
Lo sport – qualsiasi esso sia – è anche il modo più esplicito per far esprimere le emozioni, per far sentire liberi e anche per scaricare le tensioni. Per i ragazzi di questa generazione, poi, è anche lo strumento per creare relazioni, per socializzare e per divertirsi. Infatti, basta un luogo aperto per creare un’opportunità di gioco di squadra: una partita di calcio, di palla a volo, di basket, di rugby. E proprio per questo motivo, spesso capita di vedere nei parchi come, anche ragazzi che non si conoscono tra loro, riescono a condividere un momento di gioco e a divertirsi insieme. Succedeva a noi ”matusa” – anche se facevamo parte attiva della vita di quartiere o della parrocchia piuttosto del circolo dopolavoristico del papà – figuriamoci ai nostri figli sempre davanti ad un computer o allo smartphone di ultima generazione.

Insomma, lo sport ha e deve avere un ruolo fondamentale per la crescita dei nostri ragazzi al pari del percorso scolastico. Il medico condotto per essere uno scienziato oltre che un medico innovativo, non deve chiedere a mio figlio ”se” pratica sport, ma che ”tipo di sport” pratichi dando, quindi, per scontato che ogni ragazzo ne debba praticare uno: deve (e sottolineo deve) praticarne uno fondamentale per una sana crescita. Nel caso di risposta negativa, il genitore deve essere messo opportunamente messo al corrente dei rischi a cui va incontro il ragazzo e segnalato alle autorità sanitarie con delle norme rigidi e ben strutturate.

Risultati immagini per sport e salute per gli adolescenti

Booking.com_logo. per pubblicità

Annunci