Benacquista: buona la prima del 20128

La prima gara del girone di ritorno, e prima del 2018 tra le mura del PalaBianchini, ha visto  la Benacquista Assicurazioni Latina Basket affrontare la formazione della Moncada Fortitudo Agrigento e conquistare un meritato successo con il risultato finale di 73-67. Una partita combattuta e avvincente durante la quale i nerazzurri sono stati bravi a rimanere concentrati anche nei momenti difficili della gara. Quattro uomini in doppia cifra per il team pontino: Laganà con 15 punti tirando con l’83% da 2 e il 100% dalla lunetta 4 rimbalzi, 3 assist, 3 palle recuperate e 26 di valutazione, Capitan Pastore, trascinatore della squadra (e del numeroso e caloroso pubblico presente al palazzetto) con 14 punti, Allodi e Raymond con 10 punti ognuno e rispettivamente 4 e 8 rimbalzi catturati. Seguono a ruota Hairston, che di punti ne ha firmati 9 catturando anche 11 rimbalzi e Saccaggi con 7 punti realizzati e 4 assist. Buon lavoro in cabina di regia per Tavernelli che ha distribuito 6 assist ai suoi compagni e bella prestazione del giovane Di Ianni che nei 9 minuti di permanenza sul parquet ha realizzato due belle triple.

 

 

vittoria_agrigento_02La partita – Parte forte Agrigento che realizza i primi quattro punti, ma sul fronte opposto replica l’ex di turno Andrea Saccaggi (2-4 al 1′). Agrigento realizza ancora con Zilli, ma è bravo il giovane Di Ianni a centrare la retina dalla lunga distanza per il -1 nerazzurro (5-6). La gara è vivace con le due squadre che giocano sul filo dell’equilibrio (9-10 al 3′). È il canestro di Raymond a portare i nerazzurri in vantaggio al 5′ (11-10). Agrigento non rimane a guardare, ma la seconda tripla di Di Ianni consente alla Benacquista di rimettere la testa avanti (14-12). La Fortitudo si scuote e con 4 punti consecutivi si riporta in vantaggio (14-16 al 7′). Ruotano gli uomini sulla panchina nerazzurra e a 2:44″ Hairston dalla lunetta concretizza un solo libero (15-16) ma Williams e Ambrosin allungano per i siciliani (15-20 all’8′). I padroni di casa non riescono a trovare la via del canestro a differenza della Moncada che mette a referto altri 4 punti mandando in archivio il primo periodo sul punteggio di 15-24 in proprio favore.

In avvio di secondo quarto è la Benacquista la prima a realizzare, ma il team siciliano non è da meno (17-26 all’11’). Latina è concentrata e con la tripla di Saccaggi si porta sul -6 (20-26 al 2′). La Fortitudo con i tre liberi messi a segno da Pepe riallunga il divario (20-29) ma Raymond firma la sua prima tripla della serata (23-29 al 13′). Guariglia per Agrigento e la bella schiacciata di Allodi per il 25-31 al 14′. Marco Laganà realizza i due punti del 27-31 al 15′ subendo anche fallo. Time-out per coach Ciani e al rientro sul parquet il numero 9 nerazzurro concretizza anche il libero aggiuntivo (28-31). Evangelisti smuove il punteggio per gli ospiti, ma la tripla di Capitan Pastore infiamma il pubblico del palazzetto (31-33), che continua a esultare nell’azione successiva con la bella azione di squadra che permette alla Benacquista di riportarsi in parità (33-33 al 17′). Si continua a giocare sul filo di lana (37-35 al 18′). Latina trascinata dal suo capitano, che recupera palloni preziosi, si porta sul 39-35 quando manca 1:21″ al termine del periodo. Time-out per la Moncada. Alla ripresa del gioco Laganà concretizza due liberi (41-35 a 1:03″). A 40″ dalla sirena una bella azione rapida permette ad Andrea Pastore di centrare la retina dai 6.75 per il 44-35, Agrigento non riesce a trovare la via del canestro nell’azione successiva ed è pronto Marco Laganà al coast to coast per il 46-35 con cui si va negli spogliatoi.

HAIRSTONAl rientro dal riposo lungo Agrigento perde due palloni e nell’area opposto Andrea Saccaggi firma il primo canestro del terzo quarto (48-35 al 31′). Entrambe le formazioni sono sfortunate nelle conclusioni mentre il cronometro scorre. Si devono attendere ulteriori due minuti per vedere un altro canestro, che viene realizzato da Agrigento (48-37 al 23′). La Fortitudo riduce ulteriormente il divario portandosi sotto la doppia cifra di  (48-40 al 14′) e coach Gramenzi chiama time-out. Si torna sul parquet, ma l’inerzia rimane nelle mani della Moncada che riesce a riportarsi a un solo possesso di distanza (48-46 al 26′). La Benacquista smuove il proprio punteggio con Hairston (50-46) e incrementa con l’altro statunitense in maglia nerazzurra, Raymond (52-46 a 2:23″ dal termine del quarto). Allodi realizza un bel canestro dal pitturato per il 54-46, ma nell’area opposta Cannon concretizza un libero (54-47 al 29′). Attimi concitati nel corso dell’ultimo minuto e la frazione si chiude con il punteggio di 56-50 per i padroni di casa.

 

vittoria_agrigento_03In avvio di ultimo periodo Agrigento riesce a ridurre ulteriormente le distanze (58-55 al 32′). Capitan Pastore firma un’altra triplache porta la Benacquista sul 61-55 al 33′. La Fortitudo non demorde, continua a lottare, ma anche Latina è determinata a non mollare (63-59 a 6:30″). Gli ospiti trovano un canestro prezioso che riporta Agrigento a un solo possesso di distanza (63-61 al 34′). Sostenuta da un grande e caloroso pubblico la Benacquista prova ad allungare con la quarta tripla del Capitano (66-61 al 35′). Cannon dalla lunetta concretizza i due liberi del -3 siciliano (66-63 al 36′) ma Raymond risponde dall’arco (69-63 a 3:25″ dal termine del match). Time-out per la Moncada. Il gioco riprende, ma nessuna delle due formazioni trova la via del canestro fino a 1:15″ dalla sirena quando la Fortitudo riduce a 4 le lunghezze di svantaggio (69-65). Con 50″ sul cronometro è ancora la squadra ospite a centrare la retina (69-67). Time-out per la panchina nerazzurra. Si torna sul parquet, ma nessuna delle due squadre realizza. Con 12″ da giocare e palla per la Benacquista, coach Gramenzi chiede un’altra sospensione. Alla ripresa Agrigento commette fallo sistematico, Laganà chirurgico dalla lunetta porta i suoi sul 71-67 con 7″ sul cronometro. Time-out Fortitudo. Il gioco riprende, capitan Pastore realizza il suo primo canestro da due punti della serata e la Benacquista vince meritatamente il match con il risultato finale di 73-67.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Moncada Fortitudo Agrigento  73-67 (15-24, 46-35, 56-50)

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Hairston 9, Tavernelli 2, Laganà 15, Saccaggi 7, Allodi 10, Pastore 14, Di Ianni 6, Jovovic n.e., Ambrosin n.e., Raymond 10, Cavallo n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.

Moncada Fortitudo Agrigento:  Cannon 17, Zugno 3, Evnagelisti 7, Cuffaro n.e., Williams 14, Zilli 5, Ambrosin 10, Guariglia 4, Pepe 5, Lovisotto 2. Coach Ciani. Vice Dicensi.

Note:  Latina tiri da due 45% (19/42) tiri da tre 35% (9/26) tiri liberi 41% (28/68). Agrigento tiri da due 57% (27/47) tiri da tre 17% (2/12) tiri liberi 49% (29/59).

Arbitri: Capotorto Gianluca di Palestrina (RM), Maschio Duccio di Firenze, Nuara Salvatore di Selvazzano Dentro (PD).

Il prossimo appuntamento con la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è in programma domenica  21 gennaio alle ore 18:00 al PalaSojourner di Rieti dove affronteranno la Npc Rieti (oggi sconfitta sul campo della Givova Scafati 96-71) nel primo derby del girone di ritorno. La sfida dell’andata aveva visto i nerazzurri conquistare il successo con il risultato di 82-73.

vittoria_agrigento_01

Riviviamo insieme le emozioni della sfida andata in scena al PalaBianchini tra la Benacquista Assicurazioni Latina Basket e la Moncada Fortitudo Agrigento, che ha visto i nerazzurri conquistare un meritato successo con il risultato finale di 73-67, attraverso gli highlights realizzati da Fanner Basket.

Le parole di Franco Gramenzi, capo allenatore della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, in sala stampa al termine della sfida con la Moncada Fortitudo Agrigento, che i nerazzurri hanno meritatamente vinto con il risultato finale di 73-67.

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Annunci