Tribuzzi: “Noi non molleremo. Andiamo a Budoni per vincere”

Tribuzzi: “Noi non molleremo. Andiamo a Budoni per vincere”

Risultati immagini per alessio tribuzzi latina

Nel pomeriggio di ieri Alessio Tribuzzi è stato a disposizione della stampa per presentare la trasferta che vedrà impegnato il Latina in quel di Budoni. Prima di illustrare la prossima gara, il giocatore nerazzurro ha parlato della partita con il Rieti.

<<Il campo ha dimostarto che ce la siamo giocata e che siamo stati superiori rispetto al Rieti. Naturalmente sono una squadra forte, lo dice la classifica e i punti che hanno ma noi siamo alla loro altezza: la partita la stavamo facendo noi e le palle gol le avevamo costruite noi, il Rieti non ha tirato in porta più di due volte. Inutile chiedersi cosa sarebbe successo, magari avremmo potuto pareggiare o addirittura ribaltarla nei minuti finali. Ripartire dallo zero a zero sarà sicuramente un vantaggio per noi, ma ciò non toglie che domenica abbiamo fatto una grande partita.>>

Di seguito, il discorso si è spostato sull’infortunio di Olivera: <<E’ stata una grande perdita perché Ruben è il nostro giocatore più forte. Speriamo che possa rientrare presto perché ci dà una grossa mano, soprattutto noi giovani, sa trasmettere una carica incredibile.>>

Domenica a Budoni… <<Proveremo a vincere, è chiaro. Troveremo un terreno sintetico perciò ci stiamo allenando alla Samagor proprio per abituarci a questo tipo di terreno. Pensiamo partita dopo partita, cercando sempre di vincere. Alla fine dell’anno tireremo le somme, abbiamo 10 punti di ritardo dal Rieti ma tutto un girone da giocare. Se loro saranno bravi a tenere il passo gli faremo i complimenti, noi però non molleremo mai.>>

Poche parole ma abbastanza eloquenti: il Latina proverà a vincere in terra gallurese in attesa del recupero di Latina-Rieti.


A.N.S.A.

Per 79 volte non paga autostrada,assolto

Per giudice non c’è prova che sul furgone ci fosse proprietario

Non c’è la certezza che fosse lui alla guida di quel furgone che per 79 volte non ha pagato il pedaggio in autostrada, così il tribunale di Verbania ha assolto un artigiano della provincia di Monza, accusato di insolvenza fraudolenta. La Società Autostrade, parte civile nel processo, ha documentato tutti i passaggi ‘a scrocco’, al casello Lago Maggiore della A26 per un ammontare di 1.461 euro, tra dicembre del 2014 e la prima metà del 2015. E le telecamere della barriera autostradale hanno ripreso il furgone di proprietà dell’artigiano lombardo ma nel processo non è stata raggiunta la prova del fatto che al volante ci fosse proprio il proprietario del mezzo. E il giudice lo ha assolto.
   

© ANSA

tutela consumatori

'o scuorzo ristorante pizzeria salerno

Annunci