IL LATINA VINCENDO CONTRO IL RIETI VINCEREBBE DUE VOLTE

Risultati immagini per tifosi Latina

La squadra di Mister Chiappini deve tentare il colpaccio per minare l’equilibrio psicologico dei reatini che, al secondo stop consecutivo, potrebbero avere miriadi di contraccolpi 

di Matteo Giovanni Troiani

Mancano soltanto tre giorni all’incontro-scontro con il Rieti. Si sono scritte e dette di ogni a proposito di questa gara che, gioco forza, il Latina deve vincere per dare un senso a questo campionato dai toni più scuri che chiari almeno fino al momento.

Tralasciando gli aspetti squisitamente tecnici e tattici che sono di pertinenza dei rispettivi allenatori, siamo sicuri che gli azzurriamaranto verranno al Francioni per fare la loro partita e mettere definitivamente in ghiaccio la promozione diretta. Dovrà essere il team nerazzurro a invertire la rotta di una gara che si preannuncia tosta, vera, maschia, infida e da prendere con le molle. D’altronde, se tra le due squadre esiste una distanza di ben dieci punti, ci dovrà pur essere un motivo più o meno plausibile che documenti quest’abisso.

Non vogliamo prendere in esame la partita d’esordio dove il Latina è stato sepolto da ben sei reti di differenza: quella non era una squadra vuoi per la preparazione pre-campionato effettuata alla viva il parroco per i motivi che tutti ben conosciamo, vuoi perché la formazione è stata assemblata alla meno peggio con giovani di buone speranze e nulla più, vuoi perché il Rieti, in quell’occasione, ha dimostrato di essere più forte, più preparata, più squadra in tutti i sensi. Una vera corazzata in grado di schiacciare qualunque avversario. E’ il dopo che deve preoccupare, è la storia che ha accompagnato la compagine di Mister Chiappini da Cassino in avanti a dover far riflettere i tifosi del Latina. Non vogliamo mettere il dito nella piaga. Anzi ci auguriamo che Iadaresta e compagni escano vittoriosi da questa gara. Il perché dovrebbe essere ovvio per tutti: mettiamo il caso che il Latina vinca. La distanza a questo punto sarebbe di sette punti – che rimarrebbe comunque siderale – ma potrebbe, in un certo qual modo, minare l’equilibrio psicologico dei calciatori di Mister Parlato al secondo stop consecutivo. Insomma, il Latina deve vincere per sé, per rallentare ulteriormente la corsa del Rieti, per dare un segnale forte al campionato e, soprattutto, per dare dimostrazione alle contendenti che il Latina è capace di tutto. Altri magheggi non esistono. Ovviamente anche il trainer dei battistrada lo sa bene per cui siamo sicuri che Cuffa, Ispas, Marcheggiani, Dionisi e Giunta, scenderanno in campo per vincere la partitissima e per evitare di gettare alle ortiche tutto ciò che di splendido hanno fatto finora.

Due novità nel Rieti: si sa che non saranno della gara Scotto e Luciani che non si sono allenati per tutta la settimana in quanto febbricitanti. La seconda riguarda l’acquisto del portiere Armando Foscarini, classe ’98, proveniente dal Lecce con la formula del prestito. Al calciatore è stata assegnata la maglia numero 12. Il Latina, invece, sarà al gran completo. Così come il Francioni che domenica sarà pieno di tifosi impagabili e capaci, come sempre, di contribuire alla causa nerazzurra in una giornata speciale e di grandi speranze di rivincita.  

“Sventola fiero i tuoi colori, viaggia con noi. Noi siamo la capolista” si legge nel volantino promozionale che sta girando per le strade di Rieti. Continua l’organizzazione della trasferta in terra pontina e del pullman per raggiungere il Francioni. I tifosi azzurroamaranto hanno assicurato che ci saranno in numero copioso a Latina.

L’incontro, valido per la prima giornata di ritorno, sarà diretta da Claudio Panettella della Sezione di Bari. A coadiuvare il fischietto pugliese saranno gli assistenti Marcello Montesanti di Lamezia Terme e Riccardo Naccari di Vibo Valentia.

Risultati immagini per tifosi Latina

 

Annunci