Salernitana-Foggia. La fortuna non è cieca!

I dauni fanno man bassa all’Arechi contro una Salernitana che coglie tre pali, gioca e costruisce. Per i foggiani colpisce due volte Floriano ed una Agazzi nelle uniche volte che escono dal guscio

di Salvatore Condemi per www.latinasport.info

Risultati immagini per salernitana - Foggia 0-3

Davanti a diecimila tifosi, nonostante il vento freddo che giunge da nord, la Salernitana cercherà di dare continuità alla vittoria di Chiavari mentre i dauni cercheranno in ogni modo di vendere cara la pelle. Pronti e via, Salernitana vicinissima al vantaggio. Kiyine conquista palla a centrocampo e lancia subito Signorelli che, con una botta al volo conclude di poco a lato. Poi segue una fase di stanca fino a quando, al 21’, Kiyine prova il numero con un gran destro a giro dalla distanza. Salva Tarolli con un colpo di reni portentoso. Primo tempo abbastanza bloccato: le due squadre si temono e non vogliono prestare il fianco l’un l’altro. Nonostante ciò, il Foggia partito guardingo, comincia a conquistare metri e con Chiricò, imbeccato da Rubin, tenta il colpaccio ma il pallone si alza sopra la traversa quando il tempo segna il 23’. Al 34’ Sprocati ruba palla sulla mediana e s’invola seminando lo scompiglio sulla trequarti avversario; al momento di servire Gatto, salito a rimorchio, il passaggio è lento e l’azione sfuma. Molta più Salernitana in questa fase del primo tempo che, però, non riesce a sfondare la Linea Maginot issata dai foggiani a protezione del preziosissimo pareggio. Nove minuti più tardi Kiyine impegna a ancora severamente il portiere con una delle sue staffilate da fuori area. Sulla successiva azione, Signorelli coglie la traversa: sugli sviluppi di un corner, Tarolli esce a vuoto ed il pallone viene intercettato dal numero 7 granata che però di testa (che non certamente è la sua specialità) va a colpire il montante. Ancora risultato ad occhiali all’Arechi alla fine del primo tempo dove il Foggia sta giocando col freno a mano tirato anche perché i granata ce la stanno mettendo tutta per passare in vantaggio. Il 4-2-3-1 inventato da Stefano Colantuono ha portato un gioco accettabile con manovre ad ampio respiro come non se ne vedevano da tempo a Salerno. Il Foggia invece cerca di aspettare l’avversario nella propria metà campo dove sistematico è il raddoppio sul portatore di palla. Ne consegue un centrocampo affollato come un treno pendolare da Bergamo a Milano il lunedì mattina presto. Chissà se nella seconda frazione di gioco Colantuono cercherà di dare dinamicità al gioco granata?

La ripresa vede subito la Salernitana protesa in avanti alla ricerca della segnatura. È Signorelli sugli sviluppi di un ennesimo corner, a spedire la sfera di pochissimo alta sulla traversa con un colpo di testa che avrebbe meritato miglior fortuna. Signorelli, fino al momento, risulta il migliore tra le fila granata e quello che maggiormente ha inseguito il gol. Dall’altra parte, Deli è quello che cerca di far ragionare la squadra ma nessuno dei suoi questa sera sembra ispirato. Sei minuti più tardi è ancora Signorelli, imbeccato splendidamente da Sprocati, a tentare la via della rete: Tarolli sventa il pericolo con un intervento prodigioso in due tempi. Al 55’ primo cambio tra le fila della Salernitana: esce Gatto ed entra Di Roberto che si becca subito un cartellino giallo per simulazione. Al 64’ altro palo per la Salernitana: questa volta è Sprocati che liberatosi di due difensori, tenta il tiro liftato ma il vento sposta la traiettoria della palla che va ad incocciare il legno alla destra del portiere già battuto. Salernitana davvero sfortunata ogni qualvolta giochi tra le mura amiche: tra quella col Perugia e questa col Foggia si contano ben sei pali. Due minuti più tardi Colantuono tenta l’impossibile: entra Rosina ed esce Kiyine. Tra le fila del Foggia esce un centrocampista offensivo come Chiricò ed al suo posto entra il difensore Floriano. Campani ancora vicini al gol: è di Roberto che tenta una girata di rara bellezza che il portiere para non senza difficoltà. Al 75’ altro cambio per i padroni di casa: esce Bocalon, questa sera evanescente ed entra Rossi. Colantuono le tenta tutte. Stroppa toglie Beretta e fa scendere in campo un altro difensore, Calderini. Sprocati, intanto, tenta un tiro a giro da dentro l’area. Il pallone non si abbassa e la sfera sorvola di un nulla la traversa. Al 77’ ammonito Gerbo del Foggia per fallo su Sprocati che in questa ultima parte della ripresa sembra indiavolato.

Vento che aumenta di intensità e freddo che diventa sempre più pungente. Eppure una volta dalle mie parti si diceva “Prima i Natali non friddu e né fami. Ropu Natali, friddu e fami!” Non esistono le stagioni di una volta così come non esistono più le partite di una volta. All’84’, infatti, succede quello che non t’aspetti: gol del Foggia alla prima vera azione. Agnelli imbastisce a centrocampo e porge a Calderini che vede tutto solo in area Floriano e gli serve un pallone da spingere comodamente in rete. Zero a uno per gli ospiti nel ghiaccio dell’Arechi dove si sentono festeggiare soltanto i circa 400 tifosi rossoneri. E per non farsi mancare nulla, passa un solo minuto e Agazzi raddoppia per i dauni. Sembra una normale azione di alleggerimento. Dopo aver ricevuto palla da Deli, Agazzi sembra intenzionato a far passare il tempo. Invece, una volta entrato in area e in considerazione del fatto che nessun difensore si degna di ostacolarlo, il numero 26 lascia partire un destro che si insacca sotto la traversa vanamente difesa da Adamonis. Zero a due. Uno due micidiale che non lascia scampo ai granata che, ad ogni buon conto, colgono un’altra traversa con Rossi con un tiro a palombella che per poco non trafigge Tarolli. Il gol a questo punto avrebbe potuto riapre la partita benché mancassero solamente 4 dei 5 minuti concessi dall’arbitro. La fortuna questa sera però non è certamente benevola nei confronti della Salernitana. Nel capovolgimento di fronte, infatti, Floriano se ne va tutto solo e trafigge per la terza volta il portiere di casa per uno 0-3 troppo severo per la squadra di casa. Questo, d’altra parte è il bello ed il brutto del calcio: una squadra sbuffa, crea, coglie pali, tira da ogni posizione e il pallone non vuole entrare in rete neppure a spingerlo con le mani. La squadra avversaria, invece, resiste contro tutto e contro tutti e poi esulta per ben tre volte. Quanto successo questa sera all’Arechi di Salerno è il calcio. Il pubblico lo ha capito ed ha tributato applausi sinceri verso i giocatori che hanno messo cuore, grinta e sudore. I foggiani invece qualche altra cosa che inizia con cu…

 

Annunci

Tra pochi minuti il big match di serie B

Tutto pronto per Salernitana-Foggia, gara valevole per il 20° turno della Serie B 2017/2018.

Colantuono si gioca le sue carte confermando la vittoriosa formazione diChiavari, eccezion fatta per Minala fermo ai box per squalifiuca. L’ex laziale e (per qualche settimana) Latina ai tempi di Juliano, sarà sostituito da Signorelli, un nome ed una garanzia a centrocampo. Negli ospiti Stroppa lancia Chiricò dall’inizio e Deli trequartista.

Le formazioni ufficiali:

SALERNITANA: Adamonis; Pucino, Schiavi, Mantovani, Vitale; Signorelli, Ricci; Gatto, Kiyine, Sprocati; Bocalon. A disp.: Russo, Popescu, Perico, Bernardini, Zito, Rosina, Alex, Di Roberto, Rossi, Rodriguez. All.: Colantuono.

FOGGIA (3-5-2): Tarolli; Camporese, Agazzi, Martinelli; Gerbo, Deli, Loiacono, Agnelli, Rubin; Chiricò, Beretta. A disp.: Sarri, Sanchez, Figliomeni, Loiacono, Coletti, Fedele, Ramé, Calderini, Fedato, Lodesani, Floriano. All.: Stroppa.

Arbitro: Marini di Roma 1.

Immagine correlata

 

Caso Cosentino. Ecco puntuale la smentita 

Secca smentita dell’ex Patron del Catanzaro, Giuseppe Cosentino, sulle voci circolate ieri circa il suo interesse verso l’acquisizione delle quote societarie dell’Urbs Reggina 1914. “Abbiamo altro a cui pensare in questo momento” ha riferito a Tuttoreggina.com. “Non so chi abbia potuto mettere in giro queste notizie, noi non abbiamo parlato con nessuno” ha precisato l’imprenditore di Polistena, proprietario della GiCos. Chissà quante altre smentite e quante altre voci seguiranno anche se la domanda di prassi è la seguente: la Reggina della famiglia Pratico’ è (per caso) in vendita? 

Serie B – Questa sera spettacolo tra Salernitana e Foggia

Risultati immagini per stefano colantuonoQuella di stasera è una partita molto complicata contro una squadra che fuori casa fa molto bene e che se non affrontiamo con la giusta applicazione e determinazione rischiamo grosso.”  Sostiene Mister Stefano Colantuono alla vigilia di SalernitanaFoggia. “Mi aspetto di avere conferme da quanto di buono fatto a Chiavari ma anche miglioramenti su quegli aspetti su cui stiamo lavorando. La vittoria fuori casa ti dà consapevolezza maggiore dei tuoi mezzi, serenità e voglia di lavorare con più attenzione” ha aggiunto Colantuono. “Dobbiamo sfruttare questo entusiasmo, e dare seguito perché se vogliamo puntare a un campionato di un certo tipo, dobbiamo partire dal presupposto che bisogna far bene tutte le settimane. Solo in questo modo potremo ritagliarci una fetta di spazio e di possibilità in questo campionato”.

Sull’undici che andrà in campo domani: “Ho ancora l’allenamento di questa mattina a disposizione per vedere e valutare se sarà il caso di toccare qualcosa o confermare, sostituzione obbligata di Minala a parte, quanto fatto a Chiavari”.

Risultati immagini per logo salernitana calcioFacendo un rapido excursus, però, questa dovrebbe essere l’undici anti-Foggia: Adamonis in porta. In difesa: Pucino a sinistra e Vitale a destra; con Bernardini e Schiavi centrali. Centrocampo formato da Signorelli e Ricci che agiscono da filtro. Dieci metri più avanti: Gatto esterno sinistro, Sprocati a destra e Kyine trequartista. Rossi punta centrale. Un 4-2-3-1 inedito ma tanto caro al neo allenatore granata il quale, verosimilmente, potrebbe far accomodare in panchina: Illadis, Russo, Mantovani, Perico, Popescu, Zito, Alex, Bocalon, Di Roberto, Kadi, Rodriguez e Rosina. Tra gli indisponibili, dobbiamo annoverare: Tuia, Orlando, Della Rocca, Odjer e Rizzo.

Risultati immagini per nuovo logo foggia calcioIl Foggia di Mister Stroppa potrebbe schierare un 4-3-3 con Tarolli a difesa dei pali; Loiacono a destra, Rubin a sinistra con Coletti e Camporese centrali. A centrocampo Deli esterno sinistro, Agazzi esterno destro e Vacca centrale. In avanti: Chiricò e Floriano esterni con Beretta punta centrale. A disposizione: Lodesani, Figliomeni, Agnelli, Fedato, Martinelli,  Calderini, Gerbo, Ramé, Fedele, Sarri, Sanchez. Cinque gli indisponibili tra le fila daunee: Mazzeo, Guarna, Nicastro, Empereur e Celli.

Risultati immagini per stadio arechi salerno

Vola, intanto, la prevendita. Ieri sera i dati erano più che confortanti: quasi 6 mila i biglietti venduti per i tifosi di casa e circa 300 dedicati agli ospiti. La speranza è di arrivare a quota 9000.

Vi ricordiamo che una delegazione di LatinaSport.info sarà presente all’Arechi per raccontare e commentare questa gara che promette spettacolo tra due squadre che giocano un bel calcio.

SALERNITANA-FOGGIA MAI UNA SFIDA BANALE

Sgarbi, provocazioni, gare sospese, risse, la rivalità tra le due tifoserie: mai banali le partite tra Salernitana e Foggia. Torna una delle sfide più sentite del calcio meridionale. Anche domani, alle 20.30 all’Arechi, match importante per entrambe le formazioni. In palio punti pesanti: la Salernitana, che da una settimana ha cambiato l’allenatore (Colantuono ha preso il posto di Bollini), ha vinto sabato scorso, 2-0, sul campo dell’Entella, dopo sei giornate senza successi, ed ora mira alla seconda vittoria di fila, per provare a rientrare in zona playoff; il Foggia, che venerdì scorso ha pareggiato in rimonta all’ultimo secondo, in casa, contro il Venezia (2-2), nelle ultime cinque giornate non ha mai vinto, è in zona playout ed ha bisogno di punti per cercare di guadagnare terreno rispetto alle concorrenti alla permanenza.

Salerno rappresenta per il Foggia anche un tabù da sfatare. Trentuno anni fa l’ultima vittoria sul terreno della Salernitana: campionato 86/87 di Serie C1, al Vestuti i rossoneri s’imposero per 2-0 grazie ad una doppietta di Gianluca Baldini. Da allora, solo pareggi e sconfitte. In B, il Foggia a Salerno non ha mai vinto. Cinque i precedenti nel torneo cadetto: vittorie dei granata nelle stagioni 46/47 (2-1), 95/96 (3-0), 96/97 (2-0) e 97/98, quando i campani, già promossi in A, vinsero 3-2 condannando i rossoneri alla retrocessione in C; pareggio per 1-1 nella stagione 90/91, che segnò il ritorno in A dei rossoneri e l’esplosione di Zemanlandia. Ultimo incrocio, a Salerno, nel campionato di terza serie 2014/15: finì 2-2, doppietta di Iemmello per il Foggia, allora allenato da De Zerbi. Tra i precedenti dell’Arechi anche lo 0-0 del campionato 2006/07 di Serie C1, incontro che si concluse con una maxi rissa, in campo, fra tesserati delle due squadre, dovuta a vecchie ruggini.

Tanti i doppi ex: da Pasquale Casillo, che fu proprietario di entrambe le società, al compianto portiere Franco Mancini, passando per il d.s. Peppino Pavone e gli allenatori Zdenek Zeman e Delio Rossi, solo per citarne alcuni. Tra gli ex della sfida di domani il capitano del Foggia Agnelli, Mazzeo (out per infortunio), e l’attaccante della Salernitana Di Roberto.

 

 

Risultati immagini per salerno tifosi

SE HAI ESTINTO ANTICIPATAMENTE O RINNOVATO

UNA CESSIONE DEL QUINTO – UNA DELEGA DI PAGAMENTO

Clicca qui per riprenderti adesso dai
1.000 ai 5.000€

IL SERVIZIO È GRATUITO, IL NOSTRO COMPENSO È “SALVO BUON FINE”
SE NON FAREMO RECUPERARE ALCUNA SOMMA,NON RICHIEDEREMO ALCUN COMPENSO!
ATTENZIONE PERCHÈ NEL 98% DEI CASI AVVIENE PROPRIO QUESTO E ANCHE TU POTRESTI RIENTRARE TRA I 98 AVENTI DIRITTO SU 100!


Gara Salernitana – Foggia a rischio: chiudono cinema e altre attività commerciali

Il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha diramato una ordinanza sindacale in vista dell’incontro di calcio tra Salernitana e Foggia in programma giovedì 21 dicembre alle ore 20.30 allo Stadio Arechi. “Considerato che così come relazionato – si legge – la gara presenta serie di criticità sotto il profilo dell’ordine pubblico a causa dell’accesa ed attuale rivalità esistente tra le due tifoserie e per la prevedibile presenza allo Stadio Arechi di numerosi supporters ospiti che seguiranno la propria squadra in trasferta a bordo di pullman e autovetture private”;

Ritenuto di dover provvedere alla chiusura temporanea degli esercizi commerciali e pubblici situati in prossimità dello Stadio Arechi, così come individuati dal Questore di Salerno, al fine di garantire l’espletamento di apporpiati servizi di ordine e sicurezza pubblica” viene ordinata la chiusura dalle ore 14.00 alle ore 24.00 del 21 dicembre delle seguenti attività:DIPARK, MODO, MOVIE CAFE’, BON.FI, BRACIAMI Ristorante Pizzeria, Chiosco Specialità Baversi, Centro Benessere Fun Fitness”, Sala Giochi DAYTONA, cinema The Space, SWEET MEET CAFE’.

'o scuorzo ristorante pizzeria salerno

‘O Scuorzo

Ristorante Pizzeria Karaoke

Via Parmenide 102/108, Salerno

Tel. 089 334363

Cell. 3398383089

Parcheggio, è gradita la prenotazione.

Vai a Google Maps

Il Locale Tour Virtuale

 

Hai Rinnovato o Estinto Una Cessione del Quinto?

SE HAI ESTINTO ANTICIPATAMENTE O RINNOVATO UNA CESSIONE DEL QUINTO – UNA DELEGA DI PAGAMENTO

IL SERVIZIO È GRATUITO, IL NOSTRO COMPENSO È “SALVO BUON FINE”
SE NON FAREMO RECUPERARE ALCUNA SOMMA,NON RICHIEDEREMO ALCUN COMPENSO!
ATTENZIONE PERCHÈ NEL 98% DEI CASI AVVIENE PROPRIO QUESTO E ANCHE TU POTRESTI RIENTRARE TRA I 98 AVENTI DIRITTO SU 100!

Ci Paghi Solo a Risarcimento Ottenuto!

 

 

HAI DIRITTO AL RIMBORSO SE HAI SOTTOSCRITTO:

 

  • > CESSIONI DEL QUINTO DELLO STIPENDIO
  • > CESSIONI DEL QUINTO DELLA PENSIONE
  • > DELEGHE DI PAGAMENTO
  • > DELEGHE AGGIUNTIVA
  • > ALTRI FINANZIAMENTI CON TRATTENUTA DIRETTA DELLO STIPENDIO O PENSIONE

 

 

IL NOSTRO SERVIZIO È EROGATO TRAMITE PROFESSIONISTI TECNICI, ESPERTI IN FINANZA E AVVOCATI E PREVEDE:

 

  • > ANALISI DOCUMENTALE
  • > VERIFICA IMPORTO RECUPERO SOMME
  • > VERIFICA USURA
  • > ASSISTENZA LEGALE PER TUTTO L’ ITER DELLA PRATICA INCLUSA.

RIVOLGITI A QUESTO NUMERO DI TELEFONO: 0773484502

DICONO DI NOI

 

“Che dire felicissima di essermi fidata di voi. Secondo assegno arrivato grazie mille per il vostro operato.”

Antonella Bellusci

“Grazie alla Tutelaconsumatore ho ricevuto un altro assegno. Grazie di cuore. Siete unici. Cordiali saluti!! Tasca Claudio..”

Claudio Tasca

“Confermo le mie 5 stelle nei vostri confronti. Stamattina ho ritirato il mio bellissimo assegno…inviandovi il vostro giusto compenso. Ancora grazie io questi soldi non li avrei mai avuti. Grazie ancora. Saluti Giusy.”