Il Rieti non è invincibile

Risultati immagini per lupa roma - rieti 1-0

Tanto tuonò che piovve per il Rieti sconfitto dalla Lupa Roma che vince di rimonta. Succede tutto nella rispresa dopo un primo tempo tattico e sonnacchioso. Gli azzurroamaranto sono di un altro pianeta e attaccano a spron battuto tanto che al 57′ trova l’occasione grazie a Giunta che va giù in area e si guadagna il calcio di rigore. Batte Marcheggiani e trasforma il suo 15° gol stagionale. E potrebbero segnare almeno altre cinque reti se non fosse che i suoi uomoni migliori non si trovano in giornata di grazia. Intorno alla mezzora nella Lupa Roma entra Loglio e per i reatini cominciano i guai. Già al 38′ si procura un rigore per un tocco di mano di Ispas in piena area. Dal dischetto Milani non perdona: uno a uno e tutto da rifare. Qualche minuto dopo, lo stesso Loglio approfitta di un erroraccio del portiere Scaramuzzino e lo punisce mettendo a segno il 2 a 1 per i capitolini.

E’ abbastanza risaputo che il calcio è fatto di episodi e mai come oggi è stato palese che il Rieti avrebbe dovuto segnare caterve di reti contro la Lupa Roma falcidiata da partenze, infortuni e squalifiche. Invece la squadra capitolina ha conquistato tre punti che la rilanciano sia in classifica che (soprattutto) dal punto di vista mentale: d’altronde sono riusciti a battere non una squadra qualsiasi ma niente popò di meno che Sua Maestà il Rieti che finora non aveva conosciuto il sapore amaro della sconfitta.

Ora, non vogliamo gufare alle spalle della magnifica capolista capace di fare cose strabilianti e di perdere l’unica partita della stagione giusto all’ultima giornata di andata. Nonostante il Rieti abbia dimostrato di non essere imbattibile, ha palesato che prima o poi una batosta la si può prendere. Considerando che il calendario riserva per il prossimo turno un Latina – Rieti da ultima spiaggia per i colori nerazzurri, si auspica la riapertura del campionato. Ma non sarà assolutamente facile. La compagine nerazzurra, infatti, vince (ogni tanto) ma non convince; gioca (ogni tanto) ma non evita errori pacchiani; segna (ogni tanto) ma non fa divertire. Ed il Rieti difficilmente si farà sorprendere in quella che possiamo considerare ”la partita dell’anno”. Servirebbe il miglior Olivera, il miglior Iadaresta, il miglior Tribuzzi. Ma soprattutto servirebbe una difesa perfetta. E per perfetta s’intende che non dovrà concedere nulla a gente come Marcheggiani, Giunta, Scotto, Minincleri, Ngoy, Ispas, Cuffa e compagnia cantando.

Risultati immagini per sff atletico calcio

Capitolo SFF: Lo stesso Atletico non è andato oltre lo striminzito pareggio per uno a uno in casa di un San Teodoro ultimo in classifica e con più nulla da perdere. E per giunta, il gol del pareggio è stato siglato da Pippi all’ultimo respiro quando tutti ormai avevano perso le speranze. Anche l’Albalonga non è andato oltre l’uno pari casalingo contro un Aprilia in grandissimo spolvero e con le velleità di una squadra che vuole centrare  i play off. Bene invece il Trastevere che ha vinto a domicilio in quel di Tortolì con la splendida doppietta di Cardillo.

La nuova classifica è la seguente: Rieti 42 punti; segue l’Atletico con 37, a 36 troviamo l’Albalonga, Trastevere 33, Latina 32 che occupa l’importante (quanto inutile) zona palyoff. Ad un punto c’è il Cassino (che ieri ha vinto contro la Nuorese). A seguire,  la vera rivelazione del campionato, quell’Aprilia che ha conquistato finora ben 29 punti seppur in coabitazione dell’Ostiamare. Quindi c’è la Lupa Roma a 25, Monterosi 22, Latte Dolche 21, Budoni 17 e Flamina 16. In piena bagarre paly out si trovano Tortolì che di punti ne ha raggranellato 15, Nuorese 12 e Lanusei 11. Candidate alla retrocessione troviamo Anzio che pur avendo gli stessi punti del Lanusei vanta una peggiore differenza reti. Chiude il San Teodoro con 7 punti.

 

Annunci