Serie B – I risultati e la classifica dopo 18 giornate

Risultati immagini per roberto insigne
Roberto Insigne oggi è rimasto a secco 

Si è consumata oggi la diciottesima giornata della serie Cadetta non senza qualche ”normale” risultato a sorpresa.

Pareggio con il risultato di 1 a 1 tra Novara e Cremonese (i grigiorossi avanti con Scappini sono raggiunti all’ultimo respiro da Claiton al 94′)

Identico risultato tra Ternana e Parma (ducali in vantaggio con Di Gaudio al 21′ e pareggio di Tremolada al 74′)

Il Cesena vince con il risultato di 4 reti a 2 il derbi tra adriatici. Un vero e proprio festival del gol che manda in paradiso la formazione di Castori nei minuti finali (Pescara in vantaggio con Benali, pareggio bianconero con Jallow al 72′. Pescaresi di nuovo in vantaggio con Pettinati 4 minuti più tardi. Poi il tracollo: con Momcini al 87′ e Donkor al 95′ i cesenati conquistano tre punti insperati)

 

Lo Spezia rimanda a casa il Foggia con le pive nel sacco grazie al gol realizzato dall’inossidabile Alberto Gilardino al 31′

Ascoli e Virtus Entella non vanno oltre l’uno pari. In vantaggio con Clemenza, gli ascolani venivano raggiunti al 90′ da Aramu

Risultati immagini per litteri cittadella

Cittadella e Avellino sono stati autori di un pirotecnico 2 a 2. Patavini avanti con Chiaretti al 7′, pareggio irpino con Laverone, Gori al 77′ riporta avanti i veneti su rigore e Laverone al 93′ fissa il punteggio di due pari. Da segnalare che al 93′ Litteri ha sbagliato un rigore: sulla ripartenza, Molina lancia il numero 27 ospite che in contropiede, infila Palermo in disperata uscita. Cittadella ancora in testa

L’Empoli di Vincenzo Vivarini fa suoi i tre punti contro il Carpi grazie al gol di Donnarumma al 44′

Il Frosinone ne fa due al Brescia grazie alle reti di Citro( 30)’ e Dionisi (77′).

Pareggio per uno a uno tra Venezia e Pro Vercelli (al gol di Cernuto all’8′ per i lagunari ha risposto Firenze per i piemontesi alla fine del primo tempo)

Risultati immagini per bari - palermo serie b

E domani la partitissima tra Bari e Palermo chiude la diciottesima giornata di un campionato avvincente (ma logorante) come quello cadetto.

In virtù dei risultati maturati, questa è la nuova classifica:

Parma, Frosinone e Cittadella 30 punti; Empoli, Bari e Palermo 29; a quota 27 Cremonese e Venezia; Carpi 24; Perugia, Salernitana, Novara e Spezia 23; Brescia, Pescara e Cesena 21; Entella e Avellino 20; Ternana, Pro Vercelli e Foggia 18; chiude l’Ascoli con 17 punti.

 

Annunci

La Salernitana non sa più vincere.

La squadra di Bollini  non va oltre il pareggio col Perugia dell’ex Breda. Può anche darsi che l’attuale trainer granata non mangi il panettone a Salerno.

Risultati immagini per salernitana perugia 1-1

Un primo tempo sotto tono quello tra Salernitana e Perugia. Davvero poche le emozioni da segnalare tra due squadre condizionate dal forte vento che sta disturbando la gara dell’Arechi. Al 20′ mister Bollini è stato costretto a cambiare facendo uscire Radunovic dolorante in barella dopo uno scontro con Di Carmine, al suo posto Adamonis. Ed al 23’ segnaliamo un’occasione per la squadra di casa: Bocalon si ritrova solo davanti a Nocchi ma il tiro in mezza rovesciata si spegne di poco fuori.

Al 55’ esce Rodriguez ed entra Rossi e la gara si accende. Al 70’ Vitale se ne va sulla destra e crossa al centro dove però Rossi non riesce ad arpionare l’interessantissimo pallone. Sei minuti più tardi padroni di casa in vantaggio: Sprocati conquista palla sulla trequarti e indirizza un pallone basso per Bocalon che Rossi manda alle spalle del portiere avversario in scivolata. Tripudio granata.

Tre minuti più tardi è il Perugia a sfiorare il pareggio con Dossena che non riesce a battere a rete su invito di Colombatto. Ed al 87’ è sempre Colombatto a impensierire Adamonis con un destro che esce di poco a lato. E per finire, proprio al 90’ è il sudcoreano Han con un colpo di testa ad impegnare a terra il portiere granata.

L’occasione fa da preludio al pareggio del Perugia quando le lancette segnano il 93’: Cerri dalla sinistra manda un pallone sul secondo palo dove Bonaiuto senza esitazioni manda in rete praticamente indisturbato.

E qui finisce la partita intensa ed a tratti ruvida tra due compagini che avevano bisogno di fare risultato. Il pareggio, ad ogni buon conto, premia giustamente un Perugia meglio organizzato ma che ha fatto l’errore di pigiare il piede sull’acceleratore soltanto dopo aver subito la rete dello svantaggio. Come sempre il migliore in campo per i grifoni è stato Bonaiuto.

Non basta un super-Rossi alla Salernitana per vincere la partita. Anzi, è il caso di dire che la squadra di Bollini non sa più né vincere né tantomeno convincere. A questo punto il trainer granata potrebbe essere in bilico dopo ben cinque turni a secco di vittorie e con una pericolosa involuzione tecnico-tattica che preoccupa un po’ tutti. A questo punto una domanda sorge spontanea: non sarebbe il caso di rispolverare Rosina? Ed un’altra incombe: come intende intervenire la società granata nel prossimo mercato invernale?

Risultati immagini per bollini salernitana

 

 

Tutto pronto a Salerno per la sfida al Perugia

di Salvatore Condemi

Risultati immagini per salernitana - perugia

Eccoci allo Stadio Arechi di Salerno per dare conto ai tantissimi amici che tifano Salernitana nella nostra città delle gesta di Sprocati e compagni contro il Perugia.

Un impegno, quello di oggi, da prendere con le molle per gli uomini di Bollini che nella diciottesima giornata di Serie B, li vede contrapposti ai grifoni del Perugia in una gara molto delicata. Bollini e la squadra, infatti, sono sotto esame dopo le due sconfitte consecutive a Cittadella e Brescia e l’ambiente si aspetta una immediata reazione nella prima di quattro partite che chiuderanno il girone di andata.

 

Di fronte ci sarà il Perugia del grande ex Roberto Breda. Gli umbri sono reduci da una vittoria striminzita contro l’Ascoli ma sembrano aver superato la crisi in cui erano sprofondati.

Dopo una settimana di ritiro, Bollini può contare sul recupero degli infortunati e decide di schierare un azzardato 3-4-3 per tentare di stendere il Perugia che ha gli stessi punti in classifica, ma un umore diametralmente opposto. Il Perugia viene, infatti, da risultati importanti ottenuti sul filo di lana in partite equilibrate come con la Ternana e l’Ascoli. La Salernitana ha un solo obiettivo: vincere per scacciare la crisi e l’ombra di Di Carlo all’orizzonte.

La formazione della Salernitana. Davanti a Radunovic agiranno Pucino, Schiavi e Mantovani; il tridente offensivo sarà composto da Sprocati, Rodriguez e Rossi. Con il primo che potrebbe anche accentrarsi sulla trequarti. In mediana, invece, Vitale asinistra mentre Kiyin ( in vantaggio su Gatto) dalla parte opposta, mentre a chiudere la cerniera del centrocampo ci saranno Ricci  e Sprocati sono in tre per due maglie.

SALERNITANA (3-4-3); Radunovic; Pucino, Schiavi, Mantovani; Kiyine, Signorelli, Ricci, Vitale; Sprocati, Rodriguez, Rossi

In panchina: Adamonis, Zito, Alex, Rizzo, Tuia, Minala, Gatto
Odjer, Bocalon, Di Roberto, Perico, Popescu

Allenatore: Bollini

 

PERUGIA (4-3-1-2): Rosati; Del Prete, Volta, Monaco, Pajac; Brighi, Colombatto, Bianco; Falco; Di Carmine, Cerri.

In panchina: Emmanuello, Mustacchio, Buonaiuto, Dossena, Han, Terrani, Nocchi, Santopadre, Zanon, Casale, Choe

Allenatore: Breda

Arbitro: Rapuano di Rimini

Risultati immagini per salernitana - perugia