Pari e patta tra Virtus Nettuno e Latina Scalo Sermoneta. Pontini sempre in vetta

Pari e patta tra Virtus Nettuno e Latina Scalo Sermoneta. Pontini sempre in vetta

Radio NOISE Latina

 

di Basilio Gaburin

Il Latina Scalo Sermoneta al Chimenti di Nettuno ha dimostrato di meritare il ruolo di battistrada ed ha fatto vedere che, pur soffrendo, riesce a mantenere la lucidità fino al triplice fischio finale. La gara non è stata bella ed i ragazzi di Gesmundo hanno subito oltre misura una Virtus Nettuno agguerrita e determinata a conquistare l’intera posta in palio.

Non succede nulla o quasi nulla fino a quando l’arbitro non assegna un sacrosanto penalty per l’atterramento in area dell’uomo più temuto, quel Laghigna abile a trasformare il rigore che porta in vantaggio i padroni di casa ad una manciata di minuti dal termine. Il Latina Scalo Sermoneta non si disunisce e trova il pari nell’azione successiva, allorquando Peressini insaccava il secondo calcio di rigore della giornata, questa volta concesso agli ospiti.

Finisce in parità una partita difficile dove il portiere Viscusi ha operato qualche intervento senza però dover ricorrere agli straordinari. Interventi che permettono ai nerazzurri di rimanere in vetta anche se in coabitazione dell’Anagni vittoriosa sulla Cavese per due reti ad una. Cede il passo invece l’Audace battuta in casa del Colleferro (1-0) ultimo in classifica che sale così a 8 punti.

Radio NOISE Latina


Su Ostia ipotesi rottura della pax tra clan, lotta per traffici. Indaga la dda

La procura di Roma ha aperto oggi un fascicolo processuale sugli ultimi due episodi di intimidazione nei confronti di appartenenti alla famiglia Spada

Auto bruciata ad Ostia © ANSA

Auto bruciata ad Ostia © ANSA

Vertice oggi in Prefettura a Roma per la questione ‘sicurezza’ a Ostia dopo gli episodi criminosi degli ultimi giorni. Sul tavolo l’aumento del numero di forze dell’ordine presenti su quel quadrante della città. Alla “riunione operativa” hanno partecipato il prefetto, il questore e il comandante provinciale dei carabinieri e della guardia di finanza.

Intanto la procura di Roma ha aperto oggi un fascicolo processuale sugli ultimi due episodi di intimidazione nei confronti di appartenenti alla famiglia Spada avvenuti tra sabato e domenica: gli spari contro la porta di casa di Silvano Spada, cugino di Roberto (in carcere dopo avere aggredito un giornalista) ed i calci e pugni sferrati da ignoti verso il portone d’ingresso dell’abitazione del fratello di Silvano. La Direzione distrettuale antimafia procede per minacce e danneggiamento.

La rottura di una pax tra clan e una lotta per il controllo del business criminale ad Ostia. Questa l’ipotesi investigativa sulla quale lavorano gli inquirenti che hanno aperto due fascicoli sulla gambizzazione di due persone in una pizzeria e le intimidazioni agli Spada a Ostia. Il possibile squilibrio nel puzzle criminale potrebbe essersi creato all’indomani dell’arresto di Roberto Spada dopo l’aggressione ad un giornalista. Sul tavolo dei clan il predominio su affari come droga, usura, gioco d’azzardo, racket case popolari.

Fonte: ©ANSA

 

Annunci