www.latinasport.info testata giornalistica online

All'interno del sito è possibile trovare notizie sugli sport conosciuti e meno conosciuti praticati e seguiti in Provincia di Latina. L'aggiornamento è continuo anche tramite link specifici. Le fonti sono i media locali e i siti internet delle Federazioni e delle Società Sportive

Prossimo avversario del Latina: l’U.S. Lanusei. Scopriamolo insieme

L’U.S. Lanusei Calcio nasce nella stagione 1986-87 grazie alla fusione della storica Don Bosco Calcio e la Polisportiva Lanusei. Il primo presidente del sodalizio è stato Giuseppe Atzeni laico salesiano da allora nascono i colori bianco-rosso-verdi e da allora tantissimi ragazzi hanno indossato la maglia.

Tanti i dirigenti che fino ad oggi si sono susseguiti con sacrificio vedendo la squadra della propria cittadina disputare i campionati di seconda categoria; prima categoria e promozione.   Si giocava al comunale di Gennaura fortino inespugnabile.

Tra gli alenatori che si sono succeduti in questo ventennio di storia, bisogna annoverare Pasqualino Trudu e Efisio Farci che portò per la prima volta il Lanusei in Promozione facendo un salto di categoria storico.

Tanti i giocatori del vivaio. Tra essi Geppe Rubiu storico capitano e il portiere Paolo Murru che ottenne un record di imbattibilità. Da aggiungere alla lista tanti protagonisti come il bomber Aldo Pistis, Stefano Congiu e un altro bomber puro come Gianluca Piroddi trascinatore in quegli anni.

A difendere la porta bianco-rosso-verde anche l’ex mister del Lanusei Calcio Francesco Loi e l’attuale preparatore dei portieri Massimo Pisu; tra i portieri storici da non dimenticare l’apporto dato da Enrico Deiana e Tonino Ibba. Il primo anno di Promozione si gioco’ nello stadio attuale “Comunale Lixius” con il mister Efisio Farci alla guida: qualche anno di promozione e poi la retrocessione in prima categoria e seconda categoria. Dopo un breve periodo di assestamente l’approdo in serie D tre anni or sono.

Attualmente la squadra è penultimo con soli 7 punti ottenuti grazie alle vittorie interne con l’Aprilia (2 a 1) e con la Nuorese (4 a 0). Lontano dalle mura amiche ha raggranellato soltanto un pareggio in casa dell’Anzio (1 a 1). Fino al momento ha realizzato 11 reti di cui 2 in trasferta mentre ne ha subito 26 dei quali 16 in trasferta. I marcatori: Floris con 3 reti e Riccardo Oggiano con 2 reti realizzati.

Hervatin in sala stampa dopo la gara contro il Trastevere
Gianluca Hervatin, allenatore del Lanuesei

L’allenatore della squadra è ancora Giannluca Hervatin, ex attaccante tra gli altri di Triestina e Parma. Qualche settimana fa Arras Daniele, presidente del sodalizio ogliastrino sembrava avesse sollevato dall’incarico il tecnico di Porto Torres che l’anno scorso aveva condotto i biancorossoverdi a una miracolosa salvezza nel Girone G del torneo di Serie D ma l’ufficialità non è mai arrivata.

La rosa è composta da trenta elementi ben assortiti. Tra i portieri annoveriamo: La Gorga (23 anni), Lucangeli e Avicolli entrambi diciannovenni. Questi i centrali di difesa: Rosato (24), Rizzo (23), Boninsegna (20) e Masi (18). A destra: Cacciotti e Canali entrambi 21enni. A sinistra: Mezzapelle e Atzori entrambi 19enni. A centrocampo operano: Doà, Labagnara e Doukurè (tra i 19 e 20 anni). Mediani: Mavrov (26) e il Capitano Pisanu di 24 nonché Floris (25). A destra: Demontis (22). A  sinistra: Ladu (22). Trequartista: il giovanissimo Fatta di soli 18 anni. Ala destra: Amico (22) e Usai (19). Ala sinistra: Galici e Oggiano di 19 anni. Attaccanti centrali: Alvarez (26), Franzese (24) e Pinna di appena 18 anni.


Lanusei, il borgo di montagna speciale nel cuore dell’Ogliastra

Immagine correlata

 

È un antico borgo ogliastrino legato alle tradizioni, specie quelle devozionali, dove spiccano attrazioni naturalistiche, culturali, archeologiche ed enogastronomiche

 

Il secondo centro più popoloso d’Ogliastra, nella parte centro-orientale della Sardegna, è un tradizionale borgo di montagna caratterizzato da natura, cultura e buon cibo

Lanusei vanta una cucina di tradizione agropastorale, dove spiccano prelibatezze come culurgiones e coccois prenas. Classico borgo di montagna, ha anche uno sbocco nel mare cristallino d’Ogliastra: le spiaggette ciottolose attorniate dal verde della macchia mediterranea di Porto Santoru, dove c’è un molo e strutture abbandonate un tempo usate per il carico dei minerali. Il suo territorio fu abitato sin dalla preistoria. Numerose sono le tracce di età neolitica, ancora maggiori quelle nuragiche, specie all’interno dell’altipiano granitico di Selene, ricoperto da un magnifico bosco di lecci e castagni e costellato di sorgenti d’acqua, famose per le loro capacità benefiche. All’interno è racchiuso il parco archeologico di Selene costituito dai basamenti di un nuraghe e di varie capanne di un villaggio e da due tombe di Giganti, posizionate a 80 metri l’una dall’altra, la cui datazione oscilla tra Bronzo medio e finale (XV-XII secolo a.C.). Delle sepolture ammirerai integri corpo absidato, corridoio coperto e prospetto architettonico che si apre a emiciclo (esedra). La tomba I è dotata anche di un bancone-sedile, mentre negli scavi della tomba II, è stato ritrovato un blocco troncopiramidale con tre fori: era la sommità dell’esedra, dove venivano inseriti i betilini votivi.

Risultati immagini per riccardo oggiano calciatore
Riccardo Oggiano attaccante del Lanusei. Finora 2 gol per lui

 

 

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: