Grazie Andrea Pirlo!

 

Risultati immagini per andrea pirlo alla reggina

di Salvatore Condemi per Latinasport.info 

Quante reti, quante piroette, quante magie, quanta classe!

Ancora noi reggini abbiamo negli occhi le gesta di quel ragazzino taciturno e timido come nessun altro in quell’indimenticabile campionato di serie A. Ricordo quel giorno in cui radio-mercato indicò in Pirlo il nuovo Pianca, il nuovo Florio, il nuovo Scarrone; insomma colui che avrebbe continuato a deliziare la platea del Granillo. ‘’E chi è questo?’’ disse qualcuno. ‘’E’ un bambino, è gracilino, è sconosciuto…’’. Chi lo portò a Reggio, invece, ci vide lungo: aveva scoperto un campione. E i trentamila sempre presenti al Granillo di Reggio Calabria amarono subito quel ragazzo venuto da Brescia che non parlava e non sorrideva. Andrea Pirlo ha esordito in Serie A in riva allo Stretto. Insieme a Baronio, Oshadogan, Giacchetta, Possanzini, Kallon e compagni è stato il protagonista della prima stagione nel massimo torneo italiano della Reggina. Era il 1999 e l’Inter lo mandò in Calabria a fare le ossa. Pirlo aveva 19 anni e con la maglia amaranto numero 30 mostrò al mondo le sue qualità: 6 gol in 28 presenze. Indimenticabile quello insaccato a San Siro contro il Milan con la prima “maledetta” della sua carriera. Ero presente a San Siro insieme ad altri quindicimila reggini quando ho visto colui che insieme a pochi altri possono essere considerati “l’essenza del calcio” far gol al Milan portando in vantaggio la mia squadra del cuore ed andare sotto il settore riservato ai tifosi AMARANTO baciando la maglia della REGGINA. Non posso e non potrò MAI dimenticare quel gesto e l’estrema gioia che provai nel vedere quello che io già consideravo un CAMPIONE fare quel gesto. Quando lasciò la città della Fata Morgana pianse come piansero i trentamila reggini. Successivamente ha vinto tutto: Scudetti, Coppe Italia, Supercoppa europee, Supercoppa Italiana, Coppa del mondo per club, Champions League e quell’indimenticabile mondiale del 2006 con la maglia della Nazionale. Eppure il suo talento sbocciò in Calabria, con la maglia della Reggina. 

Ieri Andrea Pirlo ha lasciato il calcio giocato. A noi ha lasciato una GIOIA INDIMENTICABILE.

Grazie Andrea Pirlo. A nome di tutti i reggini.

 

Annunci