Strepitosa impresa della Taiwan Excellence: piegati i Campioni d’Italia della Lube

Strepitosa impresa della Taiwan Excellence: piegati i Campioni d’Italia della Lube

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone che praticano sport e spazio all'aperto

Taiwan Excellence Latina-Lube Civitanova 3–0 (25-21, 25-22, 28-26)
Taiwan Excellence Latina: Starovic 12, Savani 10, Gitto 3, Sottile 3, Maruotti 13, Rossi 11; Shoji (L), De Angelis, Corteggiani, Le Goff 1. Ne: Kovac, Huang, Ishikawa, Caccioppola. All. Di Pinto
Lube Civitanova: Candellaro 4, Sokolov 13, Sander 7, Cester 6, Christianson 2, Juantorena 14; Grebennikov (L), Stankovic 1, Kovar 3. Ne: Marchisio (L), Casadei, Milan, Zhukouski. All. Medei
Arbitri: Florian, Pozzato
Durata set: 28‘, 30‘, 35‘; totale 1h33’
Spettatori: 1331
Latina: battute vincenti 5, battute sbagliate 14, muri 9, errori 15, attacco 46%
Civitanova: bv 0, bs 17, m 8, e 22, a 51%
MVP Cristian Savani

L'immagine può contenere: 1 persona, sta praticando uno sport e spazio all'aperto

La Taiwan Excellence Latina,  nella quarta giornata della Superlega UnipolSai, compie l’impresa battendo i Campioni d’Italia della Lube Civitanova in ”soli” tre set. Una gara, quella dei pontini, che si può considerare pressoché perfetta grazie ad una prova corale di tutta la squadra capace di mettere sotto pressione sin dalle prime battute il Civitanova. Tre punti preziosi per Top Volley che scala la classifica. Per i marchigiani, invece, arriva il primo stop stagionale a Latina.

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che praticano sport e campo da basket

Inizia bene Taiwan Excellence che con Savani (un ace) si porta 3-1 e con Rossi a muro e Starovic allunga 8-4, ancora a muro con Gitto e Sottile (12-6), Sander a muro e Juantorena accorcia sul 15-12, Latina si riporta a più cinque (17-12), Sokolov accorcia 20-17 ma poi sbaglia il 24-20 e il set si chiude 25-21. Equilibrio ad inizio del secondo set, i break arrivano dai muri di Sokolov (1-2) e Rossi (4-3), poi Candellaro e Juantorena allungano 12-15, due ace e una pipe di Savani e un muro di Rossi per il sorpasso sul 20-18, Juantorena e Christenson riportano avanti gli ospiti 20-21, Rossi a muro per il 22-21, nel finale muro di Starovic e ace di Maruotti che chiudono 25-21. Medei tenta le carte Stankovic e Kovar e la Lube parte bene con Cester sul 3-6, Maruotti e Savani ribaltano il parziale 7-6 e al palleggio entra Zhukouski per i marchigiani, con un ace di Savani e un muro di Rossi Latina si porta sul 14-11, Kovar e Juantorena pareggiano i conti sul 14, ma Rossi a muro riallunga 21-19, Juantorena pareggia (23-23) e Candellaro a muro ribalta 25-26, ma Latina ci crede e Maruotti porta il 27-26 e Sottile a muro chiude la gara 28-26.
Giampaolo Medei schiera Christianson al palleggio e Sokolov opposto, Candellaro e Cester centrali, Juantorena e Sander schiacciatori, Grebennikov libero. Vincenzo Di Pinto risponde con Sottile in regia e Starovic opposto, Gitto e Rossi al centro, Maruotti e Savani di banda, Shoji libero.
Contrattacco e ace di Savani (3-1), muro di Rossi (5-2), contrattacco di Starovic (8-4), muro di Gitto, 10-5 e timeout richiesto da Medei. Finta di Sottile (12-6), muro di Sander (12-8), contrattacco di Juantorena, 15-12 e Di Pinto ferma il gioco. Errore di Sokolov (17-12), contrattacco di Sokolov (20-17), dentro De Angelis per la seconda linea, errore di Candellaro al servizio che chiude il primo parziale 25-21.
Sestetti iniziali nel secondo set, muro di Sokolov (1-2), muro di Rossi (4-3), Candellaro di prima intenzione (11-12) e contrattacco di Juantorena, 12-14 e timeout di Di Pinto. Primo tempo di Candellaro (12-15), sul 15-17 tempo richiesto dalla Lube. Si torna in campo con due ace di Savani (17-17), pipe di Savani e muro di Rossi (20-18), dentro Kovar, contrattacco di Juantorena e muro di Christenson (20-21), dentro De Angelis, muro di Rossi, 22-21 e Medei ferma il gioco. Dentro Stankovic, Muro di Starovic e ace di Maruotti per il 25-22 che chiude il parziale.
Terzo set con Kovar e Stankovic confermati e la formazione ruotata da Medei, muro di Sokolov e Cester di prima intenzione, 3-6 e i pontini fermano il gioco. Pipe di Maruotti e contrattacco di Savani (6-6), dentro Zhukouski, errore di Sokolov, 7-6 e timeout richiesto da Medei. Ace di Savani (11-9), muro di Rossi (14-11), contrattacco di Kovar (14-13), contrattacco di Juantorena (18-18), dentro Le Goff, muro di Rossi (21-19), dentro Candellaro e Sander, contrattacco di Juantorena, 23-23 e Di Pinto ferma il gioco. Muro di Candellaro (25-26), contrattacco di Maruotti (27-26), rientra Christenson, muro di Sottile che chiude 28-26.

L'immagine può contenere: 4 persone, persone che sorridono, persone che praticano sport e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 19 persone, persone che sorridono, persone in piedi
Cristian Savani: “Stiamo lavorando molto in palestra ma siamo pochi. Questa sera è uscita la Latina che vogliamo. Una partita perfetta anche per questo pubblico, ci siamo rimessi in corsa”.

Vincenzo Di Pinto: “Dovevamo giocarcela, noi non siamo abituati a partecipare. L’abbiamo preparata bene, siamo stati costanti e siamo cresciuti nella battuta. Tutti hanno svolto il loro compito, bravi a tutti. Anche se loro hanno ricevuto bene, noi sapevamo cosa fare. Questa società è molto seria, va a loro il merito, perché hanno creduto in questo gruppo. Dobbiamo però stare con i piedi per terra e continuare a lavorare”.
Davide Candellaro: “La partita migliore per Latina. Ci sono degli arresti in campionato e per noi c’è stato oggi. Dobbiamo prendere insegnamento da questa gara e andare avanti”
Giampaolo Medei: “Ero scuro in volto si dall’inizio perché mi sono accorto che non avevamo l’approccio giusto per gare come queste. Sapevo di dover affrontare una gara difficile, perché conosco bene il PalaBianchini e Latina. Forse abbiamo pagato un po’ di stanchezza nel giocare gare così ravvicinate, ma questo non deve essere un alibi”.L'immagine può contenere: 7 persone, persone che sorridono, folla

Fonte e foto: Taiwan Excellence Latina


F1: Gp Messico, Hamilton è mondiale, Vettel inutile rimonta

Vince Verstappen, ferrarista quarto dopo partenza choc, Lewis nono

A.N.S.A.Lewis Hamilton si è laureato campione del mondo piloti di F1. Il britannico della Mercedes ha chiuso al 9/o posto il Gp del Messico, ma in virtù del 4/o posto di Sebastian Vettel è irraggiungibile in classifica (+56 punti) a due gare dal termine della stagione. La gara è stata vinta da Max Verstappen davanti a Valtteri Bottas (Mercedes) e Kimi Raikkonen (Ferrari). Vettel e Hamilton, ‘poleman’ e terzo tempo in qualifiche, sono stati protagonisti di una collisione al via che li ha fatti ripartire rispettivamente terz’ultimo e ultimo.

A metà gara del Gp del Messico è in testa Max Verstappen (Red Bull) davanti a Valtteri Bottas (Mercedes) e Kimi Raikkonen (Ferrari). Settimo posto per Vettel e 15mo per Hamilton ripartiti rispettivamente terz’ultimo e ultimo dopo la collisione che li ha costretti al box appena subito dopo il via. Tutti i piloti hanno effettuato una sosta ai box. (ANSA).

Subito un colpo di scena alla partenza del Gp del Messico, terz’ultimo appuntamento stagionale del Mondiale di F1. Il leader della classifica, Lewis Hamilton, e Sebastian Vettel si sono dovuti fermare ai box dopo il primo giro per le conseguenze di un contatto con altre vetture nelle concitate fasi dopo il via. In testa c’è Verstappen.

Super pole di Sebastian Vettel nel Gp del Messico, terz’ultima gara del Mondiale di F1. Il tedesco della Ferrari ha bruciato Max Verstappen (Red Bull), mentre Lewis Hamilton si deve accontentare del terzo tempo, davanti al compagno di squadra Vallteri Bottas. Quindi tempo e terza fila per Kimi Raikkonen. Il pilota Ferrari ha fermato il tempo su un ottimo 1:16.488, staccando di 86 millesimi Verstappen e di 0:446 il campione del mondo Hamilton. Il compagno di squadra Bottas ha chiuso con un ritardo di o:470, mentre l’akltro ferrarista Raikkonen ha perso nei confronti di Vettel quasi otto decimi (+ 0:750). chiudono la top ten, Ocon (Force India), Ricciardo (Red Bull). Hilkenberg (Renault), Sainz (Renault) e Perez (Force India).

Fonte ANSA
'o scuorzo ristorante pizzeria salerno
Annunci