Per il Fondi tre punti di platino: battuta la corazzata Trapani

Per il Fondi tre punti di platino: battuta la corazzata Trapani

Dopo la scorpacciata di gol di sabato scorso contro la Reggina, il Trapani visto oggi a Fondi deve ridimensionarsi, portare la croce e ritornare con i piedi per terra. L’eroe di giornata per i pontini è Nolé – attaccante preso all’ultimo respiro di calciomercato – e grazie al suo gol, sul finire del primo tempo, il Trpani non può far altro che leccarsi le ferite per la seconda (ed inaspettata) battuta d’arresto stagionale. Adesso i siciliani potranno solo imprecare per il terreno di gioco infame in cui mettere insieme due passaggi era un’impresa ma resta solo un alibi tutta da dimostrare.

Contro il Fondi, che prima d’ora aveva conquistato due punti grazie all’uno pari sia di Catania e che di Rende, il Trapani è stato protagonista di una prestazione senz’anima e senza cattiveria. E per giunta, i protagonisti di una prova tanto anonima quanto incolore, hanno dato la vaga sensazione che l’essere scesi dal torpedone che li ha portati fin qui nel Lazio, avesse già rappresentato uno sforzo notevole. Il Fondi, insomma è stato nettamente più concentrato, determinato e voglioso di portare a casa almeno un risultato utile che avrebbe fatto certamente già enormemente piacere. Sono invece arrivati tre punti che apportano più certezze e quella consapevolezza di poter lottare ad armi pari per raggiungere la permanenza nella categoria.

Dopo la rete realizzata da Nolè 42′, la squadra di Calori ha cercato una pur minima reazione che ha condotto ad sol un colpo di testa di Evacuo che ha lambito il palo. Nella ripresa i granata hanno cercato di riorganizzarsi ma la sistematica ricerca delle verticalizzazioni unita ad una scarsa dose di convinzione hanno prodotto  una conclusione di Reginaldo e un paio di mischie nel finale. In verità,  in pieno recupero, il Trapani ha anche realizzato il pareggio con Marras, ma l’arbitro Curti ha inspiegabilmente annullato.

Annunci