Le assenze del Flaminia: Macrì e Leonardi pronti al riento. Serafino non ancora

 

di Salvatore Condemi per Latinasport.info e http://www.regginaunicoamore.com

Nella giornata di ieri, la nostra Redazione ha presentato il Flaminia, prossimo avversario del Latina al Francioni. Come riferito, la società rossoblu ha dalla sua una rosa ampia e ben assortita che non da il giusto merito alla propria classifica. Quella del Presidente Roberto Ciappici risulta un ”mix esplosivo” di giovani promesse e di attempati senatori che hanno dalla loro una profonda conoscenza della categoria e quella giusta dose d’esperienza per centrare il conclamato obiettivo della salvezza per così dire ”tranquilla”. Restiamo, ad ogni buon conto, dell’idea che questa società possa e debba fare molto di più. La sconfitta interna nell’ultima uscita non fa testo. Perdere con il Rieti ci può stare: l’ha fatto il Latina dei Iadaresta, dei Catinali e dei Rabbeni, figuriamoci se non può capitare ai ragazzi di Pierluigi Vigna al quale mancavano due pedine importanti come Davide Macrì, mancino centrocampista di 21 anni – destinato a far coppia con l’ex Flaminia Jacopo Sciamanna giunto alla Reggina quest’estate – e del 23enne romano Gianluca Leonardi eclettico ”puntero” scoperto nella ”cantera” romanista e già autore di due reti nel presente torneo. L’attaccante rossoblu potrebbe giungere già a Gennaio alla Juve Stabia di Fabio Caserta che l’ha richiesto espressamente al D.S. rossoblu Stefano Mattiuzzo. E poi a questa squadra sta mancando soprattutto Arturo Serafino, difensore centrale con il vizietto del gol, giunto in prestito dalla selezione Berretti del Roccella (dell’amico Ciccio Galati) e destinato a platee ben più importanti rispetto ad una Serie D (il 19enne, secondo indiscrezioni, è stato già visionato dal D.S. della Reggina, Salvatore Basile, che lo avrebbe già voluto alla società amaranto). I primi due, comunque, al Francioni ci saranno. Il ragazzo di Calabria dovrà invece terminare il ciclo di cure per guarire un fastidiosissimo stiramento al polpaccio destro.

Nel dopo gara di domenica, Pierluigi Vigna, ai microfoni di ”calciodellatuscia.it” ha posto l’accento su questo aspetto: “Siamo una squadra con diversi problemi che lentamente stiamo cercando di risolvere. Hanno pesato anche le assenze,  come quella di Macrì, giocatore fondamentale per la squadra infortunatosi venerdì, ma anche di Leonardi. Non è quella col Rieti la partita che comprometterà il nostro campionato, l’obiettivo del quale rimane sempre la salvezza, ma ci impone di risolvere al più presto le nostre problematiche di squadra”.

Risultati immagini per pierluigi Vigna flaminia allenatore

Annunci