UNO A ZERO PER IL FRANCAVILLA CONTRO UNA REGGINA TROPPO TIMIDA NEL PRIMO TEMPO

Il primo tiro della partita è effettuato al 7mo da Mezzavilla ma senza esito. D’altronde le due squadre sono scese in campo con i due moduli speculari cosicché il gioco ristagna nella zona nevralgica del campo.

Cinque minuti dopo un tiro di Madonia finisce abbondantemente fuori.

Al 19’ Francavilla vicina al gol con un tiro di Saraniti che viene murato da Di Filippo. Un’azione, questa, nata dal fronte sinistro con un cross di Davide Buono, vera spina nel fianco della difesa amaranto fino al momento.

Otto minuti più tardi è Sparacello a scoccare un tiro dalla distanza ma il fendente è murato dalla difesa biancazzurra.

Partita sonnacchiosa con il minimo impegno sindacale da parte delle due formazioni che si annullano a vicenda.

Al 35mo padroni di casa in vantaggio con un tiro di Saraniti che beffa Cucchietti leggermente fuori dai pali: una volta vinto il takle con Laezza, lascia partire un bolide che si insacca sotto la traversa. Uno a zero per i pugliesi.

Dopo la segnatura della Virtus, la Reggina ha cercato di spingere sull’acceleratore alla ricerca del pareggio ma la formazione di D’Agostino ha controllato senza troppi patemi d’animo gli uomini in casacca amaranto incapaci di scrollarsi di dosso una inspiegabile timidezza. 

Annunci