Scopriamo l’Ostiamare, prossimo avversario del Latina

Ostiamare Lido Calcio - Foto squadra

di Matteo Giovanni Troiani per http://www.latinasport.info e http://www.regginaunicoamore.com

Peggiore cliente non poteva capitare al Latina 1932. Ad onor del vero, va detto che in questo momento storico della società nerazzurra, qualsiasi avversario potrebbe far male alla banda di Chiappini. L’Ostiamare staziona a metà classifica con 4 punti ed una partita da recuperare: nella giornata d’esordio, infatti, i biancoviola di Alfonso Greco sono riusciti a battere il Cassino non senza difficoltà mentre, nella seconda di campionato, il derby con la Lupa Roma non si è disputato per impraticabilità del campo. Nella terza giornata l’Ostiamare ha impattato all’Anco Marzio con il Tortolì. La cronaca racconta che i biancoviola, avanti nella ripresa grazie al penalty di Roberti, vengono stoppati dall’ostica formazione sarda, che grazie al suo uomo migliore, Nieddu (pericoloso anche nella prima frazione di gioco), costruisce lo spunto vincente dell’1 a 1 finale. I lidenzi devono così accontentarsi di un punticino e, in attesa di recuperare la gara con la Lupa Roma il prossimo 27 Novembre, si preparano per la sfida del ” Francioni ” con il Latina.

Scopriamo insieme la rosa completa allenata da Alfonso Greco, stimato professionista ed eccellente allenatore di calcio che fa giocare la compagine con il 3-5-2 in fase di possesso palla e con il 5-3-2 nella fase difensiva. Classe 1969, lidense doc, è al suo anno sulla panchina biancoviola dopo l’esperienza sulla panchina maltese degli Sliema Wandereres. In porta sta giocando il diciannovenne Alessio Quattrotto del quale si dice un gran bene. Davide Barrago, ventiseienne romano, deve accontentarsi, almeno per il momento, della panchina. In difesa i lidensi hanno qualche pecca specie nella parte sinistra dove staziona il solo trentaduenne Francesco Colantoni che risulta – ad ogni buon conto – il più forte ed esperto tra i difensori di tutto il panorama dilettantistico. A destra si giocano il posto i vari Belardelli, Calveri e quel Gianmarco Pieri che quest’estate era stato dato per certo alla già fortissima Nocerina. Tommaso Mazzei completa e guida la difesa col suo ruolo di centrale risultando il pezzo pregiato della compagine. A centrocampo gli uomini migliori: Manuel La Rosa, Cristian Bellini, Andrea Catese e Adriano D’Astolfo non li scopriamo certamente noi: messi insieme, costituiscono un reparto di tutto rispetto. E occhio al diciottenne al napoletano Simone Morra che ha sicuramente davanti a lui un futuro fulgido e pieno di soddisfazioni, ne siamo convinti. La vera mente della squadra è – per forza di cose – l’espertissimo Marco Proietti che ha, tra le sue peculiari caratteristiche, una visione di gioco di categoria superiore ma anche il diciottenne Enrico Ferrari è un ottimo elemento. Sul fronte d’attacco agiscono i velocissimi Michele Santucci (a sinistra) e il reggino Alessandro Spanò (sulla destra). Fabrizio Roberti (autore delle due reti finora siglate dalla squadra ed ex attaccante per pochi giorni al Latina) e Vittorio Attili rappresentano le bocche di fuoco dei lidensi. Niente male anche Dioguardi, Odorisio, Bellini e Chiurco, giovani che, nel corso del campionato, si metteranno in mostra.

Alfonso Greco-2
Mister Alfonso Greco, lidense doc, ha allenato anche a Malta

 

 

Annunci