Serie C, ripescata solo la Triestina

 

trieste...La Triestina è stata ripescata in Serie C. Al termine della riunione del Consiglio Federale tenutasi questa mattina a Roma, negli uffici della Figc è arrivato il verdetto che tanto aspettavano i tifosi alabardati. Respinta invece la richiesta del Rende per una fideiussione ritenuta non idonea e la riapertura ai ripescaggi che avrebbe consentito a società virtuose come Vibonese, Forlì, Lumezzane e Potenza di partecipare al prossimo campionato professionistico di Serie C, che così sarà composta solo da 56 squadre.

 

I motivi della mancata riapertura dei ripescaggi, decisa oggi dal Consiglio federale della Figc, hanno causato un nuovo “Aventino” dell’Assocalciatori, i cui vertici a partire dal presidente Damiano Tommasi, sono usciti anzitempo dalla riunione per protesta. Tra le altre motivazioni della protesta dell’Aic, vi è anche la decisione di posticipare i termini di pagamento delle mensilità di giugno a metà settembre. “Essere presi in giro non fa piacere, per la categoria che rappresentiamo meritiamo un altro trattamento. Non è bellissimo far parte di questa Federazione”, ha tuonato all’uscita Tommasi, preannunciando che l’Aic non prenderà parte alle prossime riunioni de Consiglio federale. Infatti, a riprova della ritorsione da parte dell’Associazione che rappresenta i calciatori, sono stati bloccati i lavori che avrebbero dovuto riguardare la compilazione dei nove Gironi della Serie D che è stata quindi rinviata alla settimana prossima.

Annunci

Serie D: giro di vite per i ”furbetti”

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi il 2 Agosto 2017 a Roma, tra le altre incombenze, ha deciso che in occasione del prossimo Consiglio Federale chiederà alla FIGC di applicare la circolare dell’IFAB che prevede l’aumento delle sostituzioni da tre a cinque, ad eccezione del futsal che ha una regolamentazione a parte, fatto salvo il regolamento dell’attività giovanile della LND che prevede sempre sette sostituzioni.

Approvata anche la modifica degli articoli 21, 22 e 22 bis riguardo l’onorabilità dei dirigenti delle società sportive che in caso di dolo accertato comporterà la preclusione per almeno tre stagioni sportive, limitatamente alle attività della LND e del settore giovanile, a ricoprire cariche da dirigenti per tutti coloro che hanno già svolto ruoli dirigenziali e siano stati componenti dei direttivi dei sodalizi.

giustizia-600x330

UN EX LATINA PER VINCERE CON LA NOCERINA

In attesa di qualche arrivo in nerazzurro, siamo andati a ”sfriculiare” in altre realtà della Serie D. Comciamo con la Nocerina, nata per sbaragliare la concorrenza per la promozione in C

Alberto Schettino ex centrale difensivo del Latina

Notevolissimo colpo di mercato per la Nocerina. Il difensore centrale, classe 1984, Alberto Schettino è infatti un nuovo calciatore rossonero.

Nella scorsa stagione, ha giocato in Lega Pro al Renate. Nato a Castellammare di Stabia, ha iniziato nelle giovanili del Torino. Successivamente ha militato nei professionisti con Teramo, Rosetana, Latina, Cuneo, Alessandria, Pro Vercelli e Fondi ed in D con Vico Equense, Isola Liri, Potenza e Grosseto.

“La mia carriera fin qui è stata caratterizzata da parecchie annate al nord. Nocera per me significa misurarmi per la prima volta con una grande piazza del sud”: così esordisce Alberto Schettino, molosso da poche ore, parlando al sito ufficiale della Nocerina.

La sua gioia è evidente dalle sue parole: “Avevo altre richieste ma ho dato priorità alla Nocerina, che mi consente non solo di misurarmi con una realtà di grande spessore ma anche di riavvicinarmi a casa”.

Si descrive così Schettino come giocatore: ”Sono un mancino naturale, particolarmente adatto a giocare nella difesa a tre. Il modo di giocare di Morgia è stato un altro dei motivi che mi ha spinto a dire subito di sì alla proposta del direttore Battisti. Ho giocato in carriera sia a quattro che a tre, qualche anno fa a Potenza con Giacomarro ho fatto bene proprio in una difesa a tre”. A proposito di precedenti esperienze, ne cita una in particolare: ”I due anni ad Alessandria sono stati bellissimi e ricchi di soddisfazione sotto tutti gli aspetti. Ma ho ancora fame di vittorie, la Nocerina è la scelta giusta per vincere di nuovo”.

Il D.S. rossonero Alessandro Battisti, grazie alle indicazioni di Morgia, sta allestendo un undici per poter vincere ogni forma di concorrenza per la vittoria finale sia se inserita nel girone più meridionale che in quello pugliese-lucano-campano. Sarebbe una passeggiata di salute quella di capitare nel girone del Latina dove i rossoneri farebbero davvero la differenza con ”gente” come Dieme, Mautone, Matino, Ragone, Liccardi e Vanacore.

Il D.S. Alessandro Battisti della Nocerina

 

Domenica al via la Coppa Italia di Serie C

Parte Domenica la 46ma edizione della “Coppa Italia Serie C 2017/18”. Alla competizione sono iscritte d’ufficio le società che risultano ammesse al Campionato Serie C. Dalla Fase Eliminatoria della Coppa Italia di Serie C sono escluse le ventisette società ammesse a partecipare alla Coppa Italia 2017-2018 (TIM CUP) ma parteciperanno successivamente alla Fase Finale.

La squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C accederà alla seconda fase dei Play-off per l’ammissione al Campionato di Serie B.

Alla Fase Eliminatoria parteciperanno 33 squadre suddivise in 11 gironi di tre squadre. La manifestazione si disputerà, secondo la formula della composizione dei gironi che verranno formati con criteri di viciniorità. I gironi a tre squadre effettueranno tre giornate di calendario con gare di sola Andata, ogni squadra effettuerà una gara interna e una gara esterna.

 

Domenica 6 agosto si affrontano 7 gare della 1a giornata della Coppa Italia Serie C.

  • Monza – Carrarese ore 18.30 (riposa: Cuneo)
  • Ravenna – Santarcangelo ore 20.45 (riposa: Fano)
  • Pontedera – Modena ore 20.30 (riposa: Pistoiese)
  • Robur Siena – Gavorrano ore 20.45 (riposa: Prato)
  • Olbia – Arzachena ore 19.00 (riposa: Viterbese)
  • Fermana – Teramo ore 20.45 (Stadio “Raffaele Mancini” di Fano) (riposa: Fondi)
  • Fidelis Andria – Bisceglie ore 20.30 (riposa: Monopoli)

Tutte le partite, come indicato dalla testata digitalnews.it,  sono visibili in streaming su Lega Pro Channel in modo gratuito per tutti gli utenti registrati.

wp-1489865573427.jpg

 

 

 

Latina nel ”Girone G” sardo-laziale-abruzzese? La composizione dei Gironi rimandata alla settimana prossima

In attesa della composizione dei nove gironi di serie D – che si conoscerà durante il Consiglio Federale della settimana prossima perché in data odierna l’A.I.C. ha abbandonato l’aula per protesta – vi diamo conto del penulimo Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, che, nella riunione del 1° agosto 2017, ha deliberato la non ammissione al Campionato Nazionale Serie D 2017/’18 delle seguenti società:

  • ASD Real Metapontino e SS Racing Club Roma s.r.l per la espressa rinuncia alla partecipazione;
  • FC Altovicentino s.r.l., AS Melfi s.r.l., ASD Macchia per la mancata presentazione della domanda di iscrizione;
  • ASD Gladiator, ASD Folgore Selinunte per la mancata presentazione del ricorso avverso il parere negativo espresso dalla Co.Vi.So.D.

Accolto invece il ricorso presentato dalle seguenti Società (aventi diritto), previo parere favorevole espresso dalla Co.Vi.So.D.: ASD Sporting Fulgor, ASD Fabriano Cerreto, USD Adriese, USD Castellazzo Bormida, ACD Castelvetro Calcio S.r.l., USD Cavese 1919, SSD a r.l. Città di Campobasso, SSD Città di Gela a r.l., ASD Città di Gragnano, USD Colligiana, FC Forlì S.r.l., SSCD Frattese S.r.l., ASD Ebolitana Calcio 1925, AC Lumezzane S.p.A., ASD Manfredonia Calcio, ASD Monticelli, FC Ponsacco 1920 SSD a r.l., USD Rignanese, AC Trento SCD, AP Turris Calcio ASD, SSD Unionfeltre S.r.l., US Vibonese Calcio S.r.l., ASD Virtus Bergamo 1909 S.r.l., US Palmese ASD

Accolto anche il ricorso presentato dal Legnano AC SSD a r.l., previo parere favorevole espresso dalla Co.Vi.So.D.

Non è stato accolto il ricorso presentato dall’U.S. Ancona 1905 s.r.l., per la mancata effettuazione dei versamenti relativi all’iscrizione, nonché per la mancata presentazione della fidejussione bancaria e per la sussistenza di debiti nei confronti dei tesserati come certificato da dichiarazione della COVISOC.

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, inoltre, ha disposto l’ammissione, quali “ripescate”, a
completamento dell’organico, delle seguenti Società:
1) ASD Sasso Marconi 1924 s.r.l.
2) USD Olginatese
3) ASD Francavilla Calcio 1927
4) US Recanatese ASD
5) ASD Acireale
6) ASD Roccella
7) ASD Calcio Cittanovese
8) ASD Sangiovannese 1927

 

Dopo questa carrellata di decisioni che hanno accontentato alcune e rovinato altre società anche dal glorioso passato (possiamo annoverare la Gladiator su tutte che non avrebbe rispettato le direttive Co.Vi.So.D.), possiamo azzardare la composizione del girone che potrebbe interessare il Latina 1932 anche se, come detto, sarà all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Federale, A.I.C. permettendo.

La parte del leone la farà senza dubbio la provincia di Roma con sei squadre: Albalonga, Anzio, Lupa Roma, Ostiamare, Sff Atletico e Trastevere.

Due sono le società della provincia di Latina: Aprilia e Latina 1932

Due quelle che parteciperanno dalla provincia di Viterbo: Virtus Flaminia e Monterosi

Una sola per la provincia di Frosinone: Cassino

Dalla Sardegna ben sei ai nastri di partenza: Budoni (OT), Lanusei (OG), Latte Dolce (SS), Nuorese (NU), San Teodoro (OT), Tortolì (OG).

Una sola società dall’Abruzzo: Avezzano (AQ), anche se ci sarebbe L’Aquila (AQ) la quale, presumibilmente, andrà nel Girone H del raggruppamento pugliese-campano-lucano a meno che il Monterosi non vada collocato nel Girone toscano-umbro.

A proposito dell’Avezzano, c’è da annotare il primo esonero: la società biancoverde, attraverso una nota ufficiale apparsa sul proprio sito, ha comunicato che Umberto Marino non è più il tecnico per fratture insanabili con i calciatori. La società ha affidato temporaneamente la conduzione tecnica ad Antonello Gallese attuale allenatore della Juniores nazionale. Insomma, il campionato non è ancora cominciato ma c’è già chi viene mandato a casa.

wp-image--1829228313

banner booking