Il blasonato Ancona è fuori dalla Serie D. Il Latina ha tempo fino a domani

Risultati immagini per il conero stadio

L’SSD a r.l. ”Latina 1932” farà innegabilmente fatica ad iscriversi al massimo campionato dilettantistico italiano ma non crediate sia l’unica società ad aver serissimi problemi. Proprio ieri è stata, infatti, diramata l’ufficialità della scomparsa dell’Ancona, una notizia che fa sempre e comunque effetto: il comprovato blasone, tanti campionati di serie A, B e C non sono bastati a salvare dal fallimento una società che in questi ultimi anni ”ne ha vissute di ogni”. Con l’esclusione dal prossimo campionato di Serie D esecutata dal Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti si apre, paradossalmente, una nuova era per l’Ancona: adesso il futuro più verosimile ed auspicabile, sarebbe quello di ripartire dal campionato di Eccellenza con una società nuova, sana e priva di debiti.

Per inciso, il mancato accoglimento del ricorso presentato dal club dorico alla bocciatura della Co.Vi.So.D. è dipeso – come si evince dal comunicato ufficiale – dalla mancata effettuazione dei versamenti relativi all’iscrizione, nonché per la mancata presentazione della fidejussione bancaria e per la sussistenza di debiti nei confronti dei tesserati come certificato da dichiarazione della Co.Vi.So.C. Insomma, il club aveva presentato esclusivamente la domanda di iscrizione senza alcuno dei fondamentali documenti allegati. Una pretesa senza né capo né coda.

Il Latina non sta certamente trascorrendo giorni migliori. Per il neonato sodalizio sarà una drammatica corsa contro il tempo e c’è da ritenere che entro la giornata odierna si possa concludere tutto l’iter burocratico e presentare il ”malloppo” (completo e quindi idoneo) a partecipare al torneo di Serie D (e non come hanno fatto gli sprovveduti dirigenti del dissestato club biancorosso anconetano). Queste incombenze obbligatorie a strettissimo giro di lancette – diciamolo chiaramente – rappresentano il ”peso minore”. Infatti c’è da allestire due compagini (una per la prima squadra e l’altra per la selezione giovanile della Juniores obbligatoria per la categoria), sperare che Chiappini accetti il ruolo di allenatore, scoprire un Direttore Sportivo ed altre importantissimi ”commistioni di commissioni” che sembrano ”cose” normali ma che, invero – a poche settimane dall’inizio del torneo di serie D – sembrano (e sono) ostacoli insormontabili. Dove andrebbe a scovare 50 barra 60 giocatori il buon Chiappini di cui questa redazione ha una profonda stima sia come uomo che come sportivo?

Siamo costretti a scrivere sempre le solite cose e sinceramente ci siamo alquanto scocciati. Per questo siamo arci-contenti di essere all’epilogo di una telenovela (una sorta di ”Un posto al sole”) che ha tenuto col fiato sospeso un’intera città.

Risultati immagini per latina

Annunci