IL CARRO DEI VINCITORI

“Scusi, a che ora passa il carro?”

“Quale dice?”

“Intendo il carro dei vincitori, non dovrebbe passare proprio adesso?”

“Eh Signore arriva tardi, se anche dovesse fare il giro largo è così colmo di tifosi, giornalisti, politici. opinionisti che non troverebbe posto”.

“Dannazione e adesso? Fino a ieri pensavo che fosse più veloce il carro dei fallimentaristi”

“No, quello non è neanche partito, si sono fregato le gomme e se ne sono corsi.sul carro dei vincitori”

“E adesso cosa faccio?”

“Vuole un consiglio? Faccia come Fantozzi quando prende l’autobus al volo”.

“Ma è così umiliante”.

“Sarebbe una merdaccia, ma solo all’inizio poi vedrà che nessuno si ricorderà”.

“Mi ha convinto. Eccolo che arriva”.

“Bene, sali!”

“Ma che fa mi dà del tu?”

“No è il congiuntivo”.

Angelo Dolce

 

 

Annunci

Un pensiero su “IL CARRO DEI VINCITORI

I commenti sono chiusi.