Morata nella corte londinese sponda Chelsea

Di Matteo Giovanni Troiani

Morata è del Chelsea, c’è l’ufficialità da parte dei due club. Il presidente del Chelsea,Roman Abramovich verserà 80 milioni di euro al Real Madrid per concedere ad Antonio Conte la tanto richiesta nuova punta, dopo che il club di Josè Mourinho,il Manchester United gli aveva soffiato in extremis Romelu Lukaku.

L’attaccante spagnolo lascia i blancos dopo una stagione culminata con 26 presenze e 15 reti. Alvaro Morata diventa così il giocatore spagnolo più caro della storia, levando il primato a Fernando Torres, pagato sempre dal Chelsea 58,5 milioni di euro al Liverpool nel  gennaio 2011. Alvaro firmerà un contratto di 5 anni e nelle prossime ore, dopo le visite mediche a Londra, sarà a disposizione di Conte, che non aveva fatto in tempo ad allenarlo ai tempi della Juve.

Morata è stato uno dei nomi presi in  considerazione  della dirigenza rossonera. Visto l’approdo dello spagnolo al Chelsea, Fassone e Mirabelli  escluderanno dalla lista dei desideri e punteranno tutto su Andrea Belotti. E come alternativa – oppure addirittura in coppia – c’è il viola Kalinic.

Ecco le dichiarazioni del giocatore iberico:

“E’ stata un’estate particolare per me, visto che sono successe diverse cose. Alla fine, se Dio vuole, domani sarò il calciatore di una squadra che mi segue da parecchi anni, guidata da un allenatore con cui ho parlato costantemente e perciò sono molto contento. E’ stato un piacere giocare per il Real e sarò sempre dalla loro parte, tranne se giocheranno contro il Chelsea. Se vado per essere protagonista? Certo, altrimenti non sarei partito. Come è stato l’addio con Zidane? L’ho ringraziato per tutto e gli ho augurato buona fortuna per l’anno che viene. Ritornare al Real una terza volta? Sarà difficile, in questo momento non lo immagino. Il mio unico pensiero è di arrivare quanto prima a Londra, superare le visite mediche e indossare questa nuova maglia. Vado via felice dal Real perché l’ultima volta che ho indossato questa maglia è stato a Cibeles. Conte? Vado nella squadra allenata dall’allenatore che ha scommesso di più su di me. Ho parlato con Azpilicueta e con Fernando Torres, che mi ha detto che mi darà una mano in quello di cui avrò bisogno”.

Risultati immagini per comunicato morata real madrid

Annunci