ADOMAS DRUNGILAS È UN NUOVO GIOCATORE DELLA LATINA BASKET

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket è lieta di annunciare di aver siglato un accordo annuale con l’atleta lituano Adomas Drungilas, che farà parte del roster nerazzurro nel campionato di Serie A2 Girone Ovest al quale prenderà parte il club del Presidente Lucio Benacquista nella stagione 2017/18. Adomas, centro classe 1990 per 203 cm di altezza e 92 kg di peso, si unisce agli altri atleti che comporranno il roster latinense.

Adomas Drungilas: «Sono molto contento, giocare in Italia era il mio obiettivo». –  Il neo giocatore nerazzurro si è dimostrato molto contento di giocare con la maglia della Benacquista Assicurazioni Latina Basket: «Sono davvero molto eccitato all’idea di giocare in Italia, era il mio obiettivo. In Europa ho giocato in Svizzera, in Austria e in Ungheria, ora in Italia sarà per me l’opportunità per migliorare e per dimostrare le mie abilità». Adomas evidenzia il fatto che ha già avuto modo di vedere delle partite della nostra Serie A2 dato che: «Sorokas (giocatore della Blue Basket Treviglio) è un mio amico lituano e ogni volta che ho avuto del tempo a disposizione, ho guardato le sue partite e quindi seguito l’andamento della Serie A2 italiana». Parlando di sé, Adomas, il cui soprannome è semplicemente “AD”, racconta del suo primo incontro con la pallacanestro: «Tutto è iniziato quando all’età di 7 anni mia madre mi portò per la prima volta in una scuola di pallacanestro, non ho più smesso di giocare e a 17 anni, ho avuto il mio primo contratto da professionista con Kaunas Zalgiris». Drungilas ci parla anche del suo idolo sportivo che è un cestista greco diventato molto famoso per aver realizzato, all’ultimo secondo disponibile, il canestro decisivo per la conquista dell’Eurolega 2011/12 da parte del suo team, l’Olympiacos, contro i russi del PBK CSKA Mosca: «Il giocatore che adoro è Giōrgos Printezῑs. Mi piace molto il suo modo di giocare e poi fisicamente siamo simili, anche se Giōrgos è più abile» dice sorridendo Adomas.

La carriera – Nato a Palanga in Lituania il 25 settembre del 1990. Adomas Inizia la sua carriera cestistica nel settore giovanile della Zalgiris- Sabonio mokykla Kaunas in Lituania nella stagione 2007/2008. L’anno seguente, resta nella stessa città indossando la maglia della BC Kaunas Triobet nella Lega Lituana per poi prendere parte anche alla Challenge Cup nella Lega Baltica. Nel 2009 fa parte anche della Nazionale LituanaUnder 19 con cui partecipa al Campionato Mondiale in Nuova Zelanda.  Nella stagione 2009/10 torna nuovamente alla della Zalgiris- Sabonio mokykla Kaunas dove gioca 33 partite con una media di 16.3 punti e 8.2 rimbalzi a partita. Contestualmente partecipa anche ai Campionati Europei in Croazia con la Nazionale Under 20. L’anno successivo veste la canotta dell’Aisciai Kaunas con cui partecipa alla Lega Baltica e alla Lega Lituana. Nel 2011/12 si accasa inizialmente alla KK Baltai Kaunas partecipando alla Lega Baltica, ma nel dicembre del 2011 va in prestito al Panevezys Techasas, squadra con cui prosegue nella Lega Baltica e prende parte anche alla Lega Lituana. La stagione 2012/13 lo vede trasferirsi al Panevezys Lietkabelis militante nella Lega Baltica e giocare anche con la Nazionale Universitaria Lituana. La stagione 2013/14 segna il suo esordio in Europa con i colori del Starwings Basket Regio Basel in Svizzera, con cui gioca in quintetto base nella prima squadra, ma milita anche nella formazione Under 23. La stagione seguente torna in Lituania e gioca 43 partite nella Naglis Palangos mettendo a referto 15 punti e 8.4 rimbalzi di media a partita. La parentesi nella terra natia dura soltanto un anno. Nella stagione 2015/16, infatti, Drungilas torna in Europa e precisamente in Austria dove gioca in quintetto base con la Redwell Gunners Obervart vincendo il Campionato, la Coppa e ricevendo il titolo di MVP della Coppa d’Austria. La scorsa stagione, infine, Adomas ha vestito la canotta della Zalakeramia ZTE KK giocando in quintetto base nella Divisione A del campionato d’Ungheria realizzando 13.9 punti e 7 rimbalzi di media su 43 gare disputate e meritando il titolo di giocatore dell’anno.

Ad Adomas va il benvenuto in casa nerazzurra e un sincero e caloroso in bocca al lupo, per questa esperienza con la maglia della Latina Basket, da parte del Presidente Commendator Lucio Benacquista e di tutta la società pontina.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

 

Il Catanzaro soffia Di Nunzio al RacingLatina

Colpo in arrivo per il Catanzaro. Un po’ a sorpresa perché Francesco Di Nunzio, difensore centrale svincolato classe 1985, sembrava destinato al Racing Latina. Invece il Catanzaro ha bruciato la concorrenza e nelle prossime Di Nunzio arriverà in Calabria. Pronto un contratto per una stagione, Di Nunzio riparte da Catanzaro dopo la recente esperienza con il Cosenza.

 

di-nunzio_melfi

Fonte: Alfredo Pedullà

Ph SoloCosenza

Un altro tassello di centrocampo viola alla corte interista

Di Matteo Giovanni Troiani

Sulle pagine  di Tuttosport si parla del mercato dell’Inter, con la trattativa per Matias Vecino ormai in definizione. I nerazzurri sono decisi a pagare la clausola rescissoria alla Fiorentina per  offrire  a Spalletti un essenziale rinforzo a centrocampo, l”equilibratore” espressamente richiesto dall’ex tecnico  della Roma.

Nel pomeriggio di oggi ci sarà un incontro tra i nerazzurri e il suo agente, Alessandro Lucci, per trovaregli accordi e dare un’accelerata decisiva per completare finire la trattatiava con il centrocampista uruguaiano .iSuning è pronto a versare sul piatto un contratto quinquennale da 3,2 milioni netti a stagione (16 in 5 anni). Il mediano classe ’91, che verrà prelevato dalla Fiorentina, è pronto a rinforzare il centrocampo di Luciano Spalletti e potrà ritrovare l’intesa con  Borja Valero giunto all’Inter di recente

Immagine correlata

Daniele Corvia alla Ternana?

Daniele Corvia è ancora il profilo giusto per i dirigenti della Ternana, alla disperata ricerca di un’attaccante esperto. Benché abbiano effettuato dei sondaggi su Cacia (che non si vorrebbe muovere da Ascoli ed ha oltretutto un ingaggio elevato) e Maniero (che è richiesto da Paperon Columella, partron del Matera) stanno concretamente valutando l’arrivo in rossoverde ovviamente a parametro zero, dal momento che il giocatore è rimasto svincolato in seguito al fallimento del Latina.

Risultati immagini per corvia daniele latina

 

In attesa sulla fascia juventina c’è De Sciglio

Di Matteo Giovanni Troiani

È il giorno di Mattia De Sciglio. L’esterno classe ’92  ormai ex Milan, è giunto ieri sera a Torino, dove si appresta a sostenere le visite mediche prima della firma del contratto con la Juventus. Tutto pronto al JMedical, dove una ventina di tifosi stanno aspettando l’arrivo del milanista.

Si potrebbe dire che dopo la questione Dani Alves,risolta con la sua partenza,la Juve ha puntato su di lui.Curioso il fatto che dopo aver venduto ai rossonori  Leonardo Bonucci, da  sei anni idolo della tifoseria bianconera, si è deciso a  comprare un difensore rossonero.
Risultati immagini per de sciglio mattia

Sport estremisti ai GIARDINETTI

Da bambino era difficile vedere da una parte all’altra dei Giardinetti. I giardinetti erano inequivocabilmente quelli, con gli alberi, le panchine, il baretto e l’Aquila.

Si praticavano gli sport più pericolosi è impensabili come nascondino, acchiapparella, moscacieca, insomma tutti quei giochi oramai scomparsi, come sono scomparsi i ragazzini, le pipinare vocianti. Non se ne vedono più.

Al tempo del politicamente corretto, in cui si cambia il nome alle cose per illudersi di cambiare la società, le conte che facevamo da bambini oggi sarebbero da denuncia (cinesi, napoletani, tedeschi, africani) per i contenuti non inclusivi e pregiudiziali.

Oggi il tentativo di cambiare nome ai guardinetti corona il sogno di aver creato un habitat ideale africano.

Alberi decimati, terra arsa e sabbiosa, fontanelle asciutte e servizi distanti mille miglia.

Da bambini avevamo paura dei ragazzi più grandi ma anche ci insegnavano a temere i drogati, i maniaci gli ubriaconi i matti, figure della diversità, del disagio. Ora vale il principio opposto e abbiamo lasciato al diverso e disagiato le chiavi di casa spadroneggiando nell’integralismo dei suoi costumi inconciliabili.

Accogliere è diventato lo sport estremista per definizione e in nome di questo non si bada a spese e risorse.

Da bambini avevamo paura dell’uomo nero e pure di Franco sbrocco, dotato di una forza sovrumana, lui sì che faceva sport estremo: si tuffava in gennaio nella fontana sotto l’Aquila, sollevava panchine, staccava pali della luce. Se mai torneranno i bambini ai giardinetti ( qualunque nome avranno) spero che piuttosto delle gesta dei campioni degli sport estremisti si divertano a correre all’ombra dei fieri pini e che l’uomo nero sia uno, il contrario sarebbe triste come un parco senza bimbi.

Angelo Dolce

Podgora Calcio 1950, quattro nuovi Under

podgora calcio 1950 logo

Si intensificano i movimenti di mercato per il Podgora Calcio 1950 in vista della prossima stagione sportiva nel campionato di Promozione, dopo che la richiesta di ripescaggio è stata ufficializzata nei giorni scorsi. Il D.S. Luca Vitali mette a segno i primi colpi di mercato con l’innesto in rosa di quattro under di prospettiva. In porta arriva Iagnocco Gabriele classe ’98 ex Agora e Aprilia, mentre sulle fasce si assicura la prestazione di Rossetti Lorenzo ex Priverno ‘98, di Viele Davide ’99 e Zoccoli Manuel ‘98 entrambi ex Agora. Tutti e quattro sono dei profili interessanti e utili alla causa di via Galileo Galilei. Il D.S. in accordo con la Società e Mister Campo Gianluca, sta lavorando per allestire una rosa competitiva e in queste ore è molto attivo sul mercato. “Nei prossimi giorni ufficializzeremo altri calciatori in modo di dare a Mister Campo la rosa completa in vista dell’imminente data di inizio preparazione”.

podgora
da sinistra Viele, Rossetti, il Presidente Giuseppe Mancini, Iagnocco e Zoccoli.

 

Ufficio Stampa Podgora Calcio 1950