www.latinasport.info testata giornalistica online

All'interno del sito è possibile trovare notizie sugli sport seguiti a Latina e non solo. L'aggiornamento è continuo anche tramite link specifici. Le fonti sono i media locali e i siti internet delle Federazioni e delle Società Sportive

Reggina, ecco Tulissi

Reggina, ecco Tulissi

Salvatore Basile non si smentisce mai: aveva promesso questo colpo e lo ha portato a termine con grande successo. Nel tardo pomeriggio di oggi, infatti, è arrivata la fumata bianca per Tiziano Tulissi che ha finalmente ceduto alla spietata corte della Reggina.

Tante le formazioni che seguivano da tempo le tracce dell’attaccante 20enne di scuola atalantina ma la Reggina riesce a sbaragliare l’agguerrita concorrenza della Triestina (in testa) portando a casa un attaccante di talento e dalle buone note e doti tecniche che a Modena e Piacenza non è riuscito ad esprimere. Tiziano Tulissi sbarca a Reggio Calabria con la formula del prestito secco.

 

Fonte: http://www.calciomercatolive.net

istituzionale-def-1.jpg.jpg

IMPORTANTE INGAGGIO A STELLE E STRISCE PER LATINA BASKET: ECCO BJ RAYMOND

Primo ingaggio straniero in casa Benacquista Assicurazioni Latina Basket, dove arriva Benjamin Eugene Raymond III, ala grande classe 1987, che nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia della Fmc Ferentino in Serie A2.  BJ  è molto felice della scelta: «Sono rimasto colpito dal calore dei tifosi di Latina e stimo molto coach Gramenzi».

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket è lieta di annunciare di aver siglato un accordo annuale con l’atleta Benjamin Eugene, “BJ”, Raymond III, che farà parte del roster nerazzurro nel campionato di Serie A2 Girone Ovest al quale prenderà parte il club del Presidente Lucio Benacquista nella stagione 2017/18. Raymond, ala grande classe 1987 per 198 cm di altezza e 100 kg di peso, è il primo giocatore straniero del club pontino.

BJ Raymond: «Sono rimasto colpito dal calore dei tifosi di Latina». –  Abbiamo contattato il neo giocatore nerazzurro BJ Raymond, che ha risposto ad alcune domande svelandoci anche piccole curiosità su di lui.

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a scegliere Latina per la prossima stagione?«Giocando a Ferentino ho avuto l’opportunità di disputare il derby con Latina e sono rimasto favorevolmente impressionato del calore ed entusiasmo dei sostenitori della Latina Basket. Inoltre, nutro molta stima nei confronti di coach Gramenzi e delle sue tattiche di gioco. Infine, Latina è una città molto piacevole».

Conosci già il campionato italiano, viste le tue precedenti esperienze a Biella e Ferentino, cosa ne pensi in generale? E sul Girone Ovest dove è inserita Latina che opinione hai?«Ritengo che il campionato al quale prenderemo parte sia una lega importante con squadre molto esperte e forti. Sono convinto che in questa stagione il Girone Ovest sia molto difficile, ancora più complesso rispetto a quello della scorsa stagione».

Conosci già alcuni dei giocatori che saranno i tuoi compagni di squadra in questa stagione?«Non li conosco personalmente, ma li conosco sul campo da basket e mi sembrano tutti dei bravi ragazzi».

Cosa ti piace di più dell’Italia?«Amo molto gli italiani, mi piace fare nuove conoscenze e allacciare amicizie in ogni luogo in cui vado, sia dentro che fuori dal campo».

Hai un soprannome?«Si, il mio soprannome è BJ per via del mio nome di battesimo che è Benjamin».

Qual è il tuo idolo sportivo?«Michael Jordan».

Per quale squadra NBA tifi?«Per i Boston Celtics (i nostri Cleveland Cavaliers!)».

Quando e come hai iniziato a giocare a pallacanestro?«Mio padre giocava a pallacanestro e ha iniziato a insegnarmi a giocare quando avevo 4 anni».

 

La carriera – Benjamin Eugene Raymond III,  per tutti meglio conosciuto come “BJ” è nato a Boston, nel Massachusetts, l’8 maggio del 1987. Raymond è un’ala-grande di 198 cm di altezza e 110 kg di peso. E’ cresciuto cestisticamente nella Xavier University di Cincinnati, città nella quale vive. Durante l’estate del 2009, al termine del periodo del college, partecipa ai Pre-Draft con 5 franchigie NBA. La carriera professionale di Benjamin ha inizio lontano dagli Stati Uniti, nel corso della stessa estate 2009, infatti, approda in Europa e firma l’accordo con l’Okapi Aalstar, squadra della Ligue Ethias, la massima divisione belga. In Belgio colleziona 39 presenze, debutta nella FIBA EuroChallenge e disputa un campionato da 13.1 punti e 3.7 rimbalzi di media a partita. Nella stagione successiva Raymond si trasferisce in Libano, all’Anibal Zahle, ma la sua nuova avventura dura appena pochi mesi: l’ondata di crisi che colpisce la Repubblica Libanese lo costringe ad allontanarsi da Zahle. Nel febbraio del 2011 decide di far ritorno in Europa e di legarsi ai KK Helios Domzale, in Slovenia. Nella UPC Telemach League, la massima lega slovena, disputa 19 incontri e arricchisce il proprio percorso di crescita con buone percentuali (17.7 punti, 7.4 rimbalzi e 1.4 assist di media). Nell’estate 2011 lascia nuovamente l’Europa per indossare, in un primo momento, i colori dei ciprioti dell’Apollon, poi, nel marzo 2012, la canotta degli Aerochaco Boca Juniors Capitan Feder, prima di accasarsi alla MIA Academy Tbilisi, in Georgia, dove registra 21 presenze, vince il campionato, la Coppa Nazionale e viene eletto MVP della stagione. In Finlandia con il Pyrinto Tampere arriva nell’estate 2013 e diventa subito protagonista di una stagione esaltante coronata con la conquista dello scudetto. Nel 2014 c’è l’esordio in Italia con la Pallacanestro Biella nel campionato dell’allora Serie A2 Gold. BJ disputa 26 gare di regular season firmando 573 punti e risultando il miglior marcatore del torneo con 22 punti di media in 36.3 minuti d’impiego. Nel corso della stagione all’Angelico mette a segno anche il suo record stagionale di punti realizzati, rifilandone 42 (come il suo numero di maglia) alla formazione del Napoli. Raymond non passa inosservato sotto canestro, mettendo a referto 208 rimbalzi (8 di media) e terminando il campionato con  24.1 di media come valutazione di Lega. In quella stessa stagione, BJ prende parte ai playoff  con Biella segnando 103 punti (17.2 di media) con 34 minuti di media nei 6 incontri disputati. Nelle ultime due stagioni, l’ala statunitense ha vestito la casacca della FMC Ferentino con la quale nel primo anno ha registrato 28 presenze e 428 punti realizzati incrementate nella stagione successiva durante la quale ha messo a referto 494 punti181 rimbalzi e 79 assist tirando con il 59% da due punti e il 44% dalla lunga distanza.

A BJ va il benvenuto in casa nerazzurra e un sincero e caloroso in bocca al lupo, per questa esperienza con la maglia della Latina Basket, da parte del Presidente Commendator Lucio Benacquista e di tutta la società pontina.

bj-ritagliato-per-sito

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Fonte: http://www.latinabasket.it/importante-ingaggio-a-stelle-e-strisce-per-latina-basket-ecco-bj-raymond/

NOVITA’ IN CASA TOP VOLLEY

LATINA – Arriva da Taipei il nuovo palleggiatore della Top Volley Latina che affiancherà Daniele Sottile: Pei-Hung Huang, ma più semplicemente “Pei”, 27 anni, 188 centimetri, di Taiwan, non sta nella pelle e scalpita all’idea di poter vestire la maglia della squadra di Latina che quest’anno festeggerà il suo anno numero 46 di storia ininterrotta. “Sono molto contento di far parte della Top Volley Latina e non vedo l’ora di essere lì per cominciare gli allenamenti e giocare in Superlega – ha spiegato Pei in un italiano già abbastanza fluido, prima di chiudere con la classica frase rivolta ai tifosi – quindi ci vediamo al palazzetto”.
Ha giù un bagaglio di esperienza internazionale avendo disputato: Asian Games (2010 e 2014), Asiatico (2013), Coppa d’Asia (2016), World League (2016) e Universiadi 2015 oltre ad aver partecipato al Mondiale per Club nel 2016 con il Taichung Bank.
La Top Volley Latina sta prendendo sempre più forma con Sottile, Maruotti, Rossi, le conferme di Ishikawa e Gitto, e i nuovi arrivi: Savani, Le Goff, Starovic e Shoji.
“L’arrivo di Pei è un passaggio molto importante per noi perché oltre ad avere la possibilità di avere con noi un giocatore di valore, un palleggiatore che darà grande qualità e spinta alla nostra squadra, allo stesso tempo permette al nostro club di aprirci ancora di più alla zona asiatica del pianeta – spiega Gianrio Falivene, presidente della Top Volley Latina – siamo sicuri che Pei saprà integrarsi molto bene nel nostro gruppo perché ha grande voglia di fare bene e dimostrare il suo valore: come società posso dire che siamo molto soddisfatti di questo arrivo perché ci aprirà ancora di più ai nuovi mercati mondiali dandoci ancora più visibilità in una parte del mondo che seguiamo con molta attenzione”.

Video presentazione: https://youtu.be/AZEPHl4BTno

DAGLI STATI UNITI ERIK SHOJI NUOVO LIBERO DELLA TOP VOLLEY LATINA

LATINA – Il libero titolare della Nazionale degli Stati Uniti, Erik Shoji, è il nuovo libero della Top Volley Latina e giocherà la prossima Superlega insieme a Nicolas Le Goff, vincitore della medaglia d’oro con la Francia all’ultima World League, ma anche a Daniele Sottile, argento alle Olimpiadi di Rio, Cristian Savani bronzo a Londra, Yuki Ishikawa e tutti gli altri agli ordini del “Mago di Turi” Vincenzo Di Pinto.
Erik Shoji, 28 anni, di Honolulu, è alto 184 cm e oltre al bronzo olimpico di Rio in carriera ha vinto anche l’oro in Coppa del Mondo (2015) manifestazione in cui è stato eletto anche miglior libero, l’oro alla World League (2014) e l’oro al Campionato Norceca (2013).
“Siamo felicissimi di poter annunciare l’arrivo di Erik Shoji nella nostra squadra, si tratta di un giocatore di livello mondiale, un libero che si colloca perfettamente nel progetto che abbiamo deciso di portare avanti per la prossima stagione – ammette Candido Grande, direttore sportivo della Top Volley Latina – esprimo tutta la nostra gioia anche a nome degli altri dirigenti della società e siamo convinti che la squadra che sta prendendo forma può essere considerata veramente molto competitiva anche se poi sarà sempre il campo a dover parlare e dirci dove potremo arrivare. Devo ammettere che per noi è stata una trattativa molto difficile, visto il valore del giocatore, abbiamo dovuto lavorare moltissimo per far andare tutto per il verso giusto e non è stato facile per noi. Eric è un libero di qualità indiscussa e lo abbiamo visto all’opera nell’ultima World League in Brasile: può dare un contributo di altissimo livello alla nostra causa”.

Shoji, che arriva dall’esperienza siberiana del Lokomotiv Novosibirsk, nel campionato russo, ha appena terminato l’impegno con la Nazionale a stelle e strisce a Cutiriba in Brasile dove s’è piazzato al quarto posto in World League.
“E’ uno dei migliori liberi a livello mondiale – è il commento di Vincenzo Di Pinto – ci aspettiamo un salto di qualità nella gestione della ricezione, la sua presenza in campo ci aiuterà tantissimo nella ricezione e nel muro-difesa”.

“Vi annuncio con fierezza che giocherò il prossimo campionato nella Top Volley Latina – ha detto Erik Shoji nel video messaggio che ha inviato ai tifosi della squadra del capoluogo pontino – non vedo l’ora che arrivi questo momento, ci vediamo presto ragazzi”.

#AttodiForza la Top Volley Latina riapre la campagna abbonamenti: ecco i nuovi prezzi al PalaBianchini

LATINA – La Top Volley Latina riapre la campagna abbonamenti e lo fa dopo le molte richieste arrivate da parte dei tifosi e dopo la conferma del campo di gioco che sarà, anche per la prossima stagione, il PalaBianchini di Latina. “Ci fa piacere il fatto che molti tifosi abbiano spinto e richiesto che la campagna abbonamenti venisse riaperta ma allo stesso tempo ci sentiamo di dire grazie a quelli che hanno sottoscritto l’abbonamento a giugno facendo un vero e proprio Atto di Fede – spiega Gianrio Falivene, presidente della Top Volley Latina – riguardo la sede di gioco posso dire che si giocherà al PalaBianchini di Latina, questo grazie alla collaborazione con gli Enti pubblici.

La Commissione Ammissione al Campionato di pallavolo maschile di serie A1 Superlega ha fissato la data del 30 settembre per la verifica dei lavori che dovranno essere effettuati, per rendere il Palabianchini idoneo alla nuove prescrizioni per la Superlega e sicuramente più vivibile ed elegante”.

I prezzi

La seconda parte della campagna abbonamenti si chiama #AttodiForza e il costo dell’abbonamento è di euro 150,00 (anziché i 130,00 euro pagati dagli abbonati che hanno già sottoscritto la tessera) e darà diritto ad assistere a tutte le partite della prossima stagione. Il ridotto (10-16 anni) costa 70 euro e quello per i sostenitori350,00 euro e darà diritto anche all’area hospitality.

Le partite

I prezzi dei biglietti delle partite casalinghe sono divisi in due gruppi di gare: in quattro match il biglietto costerà 20 euro,  mentre nelle restanti gare il biglietto costerà 10 euro.

L’abbonamento #AttodiForza si potrà prenotare on-line all’indirizzo http://www.top-volley.it/abbonamenti/

Che aspettate? Ishikawa, Savani, Shoji e tutti gli altri vi aspettano al PalaBianchini #CVAP #civediamoalpalazzetto

Per tutti un regalo TOP

A tutti gli abbonati verranno forniti due buoni dal valore di 10 euro ciascuno (non cumulabili) per un trattamento presso Soul Wellness  Spa e centro benessere nel cuore di Latina, sotto l’Hotel Europa, in via Emanuele Filiberto, 14.

#civediamoalpalazzetto #CVAP #topVolley46

fonte:  http://www.top-volley.it/news/attodiforza-la-top-volley-latina-riapre-la-campagna-abbonamenti-nuovi-prezzi-al-palabianchini/

IL COMM. LUCIO BENACQUISTA INSIGNITO DELLA STELLA D’ARGENTO DEL CONI

img_2186Il Presidente nerazzurro Commendator Lucio Benacquista insignito della Stella d’Argento del CONI – In occasione della riunione del Consiglio Federale presso la sala Giunta del CONI, nella mattinata del 14 luglio,  il Presidente della Benacquista Assicurazioni Latina Basket Commendator Lucio Benacquista, accompagnato dal Direttore Sportivo nerazzurro Sergio Tricarico, è stato insignito della Stella d’Argento del CONI.

Una cerimonia importante, la seconda nel giro di poche settimane, per il numero uno in casa Benacquista Assicurazioni Latina Basket. Il Presidente nerazzurro Lucio Benacquista dopo aver ricevuto la prestigiosa onorificenza di Commendatore della Repubblica per attività professionali lo scorso mese di giugno, questa mattina è stato insignito della Stella d’Argento del CONI al Merito sportivo.

Nella sala della Giunta del Coni, alla presenza del Presidente Gianni Petrucci dei Consiglieri Federali, del Prefetto di Latina Pierluigi Favoni, il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale, Giovanni Malagò ha consegnato al Cavalier Benacquistal’eccezionale onorificenza in riconoscimento delle benemerenze acquisite nell’attività dirigenziale facendogli i complimenti non soltanto per l’ottimo lavoro svolto con la pallacanestro tradizionale, ma ringraziandolo in modo particolare per aver portato nella città di Latina il Basket in Carrozzina, attività sportiva emozionante e fonte di sentimenti di grande umanità e solidarietà. Il grande impegno del Presidente della Latina Basket non si ferma, infatti, al mero ambito sportivo, ma pone in evidenza importanti aspetti sociali.

Con questa onorificenza l’organizzazione sportiva nazionale, oltre che attestare le capacità dirigenziali dell’attività svolta dal Cav. Lucio Benacquista  e i risultati conseguiti ha voluto anche esprimere profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l’impegno dedicati allo sport nel corso dei tanti anni di carriera.

img_2194Il Commendator Benacquista, commosso ed emozionato, ha espresso la sua immensa gioia per il titolo onorifico ricevuto: «Ricevere la Stella d’Argento dal Presidente Malagò è stato per me un vero piacere, così come ascoltare le sue belle parole nei miei confronti. La Stella d’Argento mi riempie d’orgoglio e sarà un ulteriore stimolo a mantenere alto l’impegno nello sport, che rappresenta un importante viatico  non soltanto per scoprire nuovi talenti sotto le spoglie di giovani atleti, ma anche e soprattutto per mettere in primo piano i valori della solidarietà e della sana competizione sempre nel rispetto della dignità dei singoli individui.  Un premio così prestigioso, a fronte di tanti anni di lavoro, dà lustro alla città di Latina e mette in risalto quanto lo sport sia fattore determinante nella crescita dei giovani del territorio».  Il Presidente nerazzurro ha tenuto, inoltre, a ringraziare il Prefetto di Latina Dott. Pierluigi Faloni, per aver presenziato a questa importante manifestazione

Ancora una volta, attraverso l’eccellente operato del Presidente della Benacquista Assicurazioni Latina Basket, il mondo della pallacanestro e dello sport in generale vengono messi in primo piano e acquisiscono l’importanza che meritano.

 

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Esclusiva – Racing Latina, c’è Lorenzo Vasco

Esclusiva – Racing Latina, c’è Lorenzo Vasco

Antonio Pezone, presidente della ‘’sedicente’’ Racing Latina, ha annunciato l’arrivo del centrocampista Lorenzo Vasco (classe ’97), che giunge in prestito dalla Roma, dopo aver disputato l’ultima stagione in Lega Pro con Südtirol e Fidelis Andria, collezionando 18 presenze stagionali. Come avevamo scritto qualche giorno fa, Vasco ha preferito la Racing alla Reggina che lo seguiva da diverse settimane. I bene informati assicurano che entro oggi è attesa la firma.

istituzionale-def-1.jpg.jpg

IL COMUNICATO DELLA TIFOSERIA NERAZZURRA.

IL COMUNICATO DELLA TIFOSERIA NERAZZURRA.

URGE  UNA CONFERENZA STAMPA DI ANTONIO PEZONE

A seguito di un informale incontro tra i rappresentanti del tifo organizzato nerazzurro e Antonio Pezone, presidente del sedicente Racing Latina, pubblichiamo il comunicato stilato dal Gruppo Leone Alato – Littoria Ultras e da altri a riguardo.

Arrivati al 14 di luglio, stanchi di prese in giro e di incontri a vuoto abbiamo deciso di incontrare il fantomatico e chiacchierato patron “Antonio Pezone” della Racing Roma Club.
Prima di riportare integralmente il contenuto del breve incontro presso il centro sportivo di Tor San Lorenzo, vorremmo partire dalle garanzie (tra l’altro condivisibili) che avevamo ottenuto dal Sindaco Damiano Coletta il 6 luglio nel dibattito svoltosi in gradinata.
Il primo cittadino senza mezzi termini, durante la discussione, garantiva 4 punti cardine per l’approdo della Racing Roma nel capoluogo pontino.

  1. rispettare i colori sociali storici della nostra città
  2. cambio di denominazione entro i termini burocratici (Latina calcio)
  3. settore giovanile in città e almeno tre allenamenti a Latina della prima squadra
  4. sede società a Latina

Anche davanti a queste condizioni, la tifoseria intera con grande maturità non si è schierata né pro né contro, ma al contrario è rimasta alla finestra per ogni tipo di proposta, premettendo al sindaco che la categoria non è il fattore primario ma l’identità e il rispetto della tradizione sportiva cittadina.

Passando alla cronaca del breve incontro odierno è stato possibile constatare che l’ottica del signor Pezone è ben distante dalla realtà prospettataci durante il dibattito pubblico nel quale ha relazionato il Sindaco Coletta.
Le rassicurazioni dateci dal “Primo Cittadino” sono venute meno dopo pochi minuti di conversazione con il patron della Racing Roma, la cui priorità è legata al proprio marchio e non al bene di una città oggi più che mai affamata di calcio e che necessità di un messaggio importante finalizzato alla riscoperta dell’identità e della tradizione che ci appartiene.

Appurato già dopo le premesse che il Latina Calcio è considerato da questi signori come un mezzo e non come un patrimonio di una piazza degna di tutto rispetto, abbiamo ritenuto opportuno concludere questo dialogo in quanto non abbiamo interesse a barattare la nostra passione con chi intende il calcio come mero business.

  • Non accetteremo di tifare una squadra di Latina che non dia possibilità alle proprie generazioni di vestire i colori nerazzurri, dal momento che ci è stato comunicato che le giovanili non lasceranno l’impianto di San Lorenzo.
  • Non accetteremo di tifare una squadra che porta un nome che non ci rappresenta e la cui presidenza non intende cambiare rivendicando la propria matrice personale a dispetto della storia della maglia della nostra città.

Preso atto dell’andamento della discussione abbiamo ritenuto opportuno interrompere bruscamente prima del tempo la chiacchierata a tutela della nostra dignità, consapevoli che allo stato attuale non è possibile nessun tipo di ulteriore rapporto con chi al momento non ci rappresenta minimamente.

A partire già da domani siamo pronti a metterci la faccia per l’ennesima volta al fine di continuare a sostenere la nostra passione, incuranti della categoria e con il solo obiettivo di ottenere una squadra che rappresenti realmente la nostra città.

Il nostro essere e l’amore per questi colori non conosce nessuna altra sigla differente da quella del Latina Calcio.

Il simbolo del Leone Alato rappresenta i valori e l’appartenenza della nostra gente e della nostra storia, chiunque pensa di accomodarsi in casa nostra senza bussare è pregato di farsi da parte ancor prima di essere associato alla nostra realtà.


Dopo aver letto quanto espresso dal gruppo storico della tifoseria littoriana, l’impressione è che urge la necessità di una formale conferenza stampa per dare modo ai tifosi e, perché no, alla stampa ed a tutto l’ambiente di Latina – sportivo e non – di essere informato circa il vero progetto intorno ad una società di calcio che rappresenta la città, il territorio, la comunità, il popolo latinense. Popolo di Latina che, sia in tempi recenti sia in quelli passati, ha già pagato – sulla propria pelle in un modo duro e sconveniente – le scelte e le gestioni a dir poco scellerate di un bene altissimo e fondamentale qual è una squadra di calcio che rappresenta il territorio. Latina, ed in questo caso, il tifoso del Latina hanno il sacrosanto diritto di conoscere, in modo prioritario, tutto ciò che succede intorno alla propria comunità nonché i programmi, i progetti, i piani e le scelte che vengono svolte. Tra queste, le vicende che interessano la squadra di calcio che li rappresenta.

Preme affermare che il Signor Pezone, sinora, non si è mai espresso davanti ad una platea di giornalisti e tifosi. Non lo ha fatto a Fondi e, finora, neppure a Latina. Quello che lascia perplessi è il silenzio dietro al quale il presidente del Racing Roma si è tricerato. E’ giunta l’ora di ascoltarlo. Senza meno.

L'immagine può contenere: una o più persone, folla e spazio all'aperto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: