”ANTONIO ANTONINO”, SCARPE LARGHE E CERVELLO FINO

E’ stato il tormentone della primavera e lo sarà anche per tutta questa estate che si prospetta bollente, arida e chissà che altro per la città di Latina. La cosiddetta ”Cordata del Sindaco” partita per impegnare in questo progetto mezzo mondo impreditoriale latinense, si è ridotta a tre componenti che litigano per dividere in parti uguali la torta societaria. Roba degna della migliore telenovela sudamericana.

Non lontano da Latina, invece, le cose si fanno in fretta e si fanno bene. Non bisogna andare in capo al mondo, basta alzare gli occhi verso i Monti Lepini. Si vedrà uno scenario d’altri tempi dove si respira storia e aria buona. Stiamo parlando di Sermoneta, fiore all’occhiello della provincia pontina, laddove qualsiasi cosa cresca nelle menti dei residenti si trasforma in oro. Un poco più giù c’è il più importante Borgo di tutto il Comune latinense perché sede della stazione ferroviaria. Senza la Ferrovia, Latina sarebbe tagliata fuori completamente dal resto del mondo. La strada Pontina sappiamo cos’è per cui non la possiamo e non la vogliamo chiamare via di comunicazione. Stessa cosa dicasi per l’Appia. Forse è ancora peggio ma ringraziamo i Romani che 2500 anni fa la costruirono, altrimenti con i politici di questi ultimi 150 anni saremmo ancora a ”caro amico” come per ogni cosa che riguarda la ”res publica”…

A Sermoneta, invece, le cose si fanno e si fanno velocemente. Ed ecco la fusione tra il Sermoneta fresco di promozione in Eccellenza ed il Latina Scalo che partecipa al campionato di prima categoria senza avere nè gloria, nè tantomeno infamie. Si va per inerzia come ogni società che non ha grosse ambizioni. Cosa si vanno ad inventare i sermonetani? Una bella fusione tra le due società. Nasce così in quattro e quattr’otto un nuovo club che si chiama ”A.S.D. Latina S. Sermoneta Football Club”.  Cosa vuoi che sia? E no, perché qui nasce l’inghippo…

Il passo successivo è stato quello della presentazione del nuovo logo che rappresenta il territorio di Latina e Sermoneta così come impone il regolamento. Ufficializzazione non in pompa magna ma quasi in sordina, alla bell’e meglio, quasi dovesse passare come un atto dovuto e in second’ordine. D’altronde il patron di questo nuovo sodalizio è un marpione, è come un contadino: scarpe larghe e cervello fino.

Guardate il nuovo logo del Latina Scalo – Sermoneta. Guardatelo con attenzione.

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

La scritta “Latina” inequivocabile come non mai perché campeggia in bella vista. E non importa se c’è quella S. che vale come come Scalo. L’importante è che la dicitura ”Latina” sia rappresentato a pieno. Ed è maggiormente raffigurato per quel Leone Alato che fu il simbolo dello scomparso Latina Calcio. Soltanto nella parte inferiore l’aquila e la scritta Sermoneta. Vorrà pur dire qualcosa? Di sicuro è un messaggio subliminale che conferma – ove ve ne fosse stato bisogno – l’accorata e malcelata ambizione di tornare a giocare allo stadio Francioni.

Abbiamo saputo di lavori di manutenzione che hanno interessato il piccolo impianto sportivo Righetti di Latina Scalo dove l’attuale Latina – Sermoneta disputerà verosimilmente le partite interne. Ma nessuno potrà escludere che questo sodalizio possa usufruire del Francioni, prima di tutto perché è una società che fa parte del Comune di Latina ed in secondo luogo perché non c’è al momento una società che militain una categoria superiore. D’altronde, il fallimento del progetto della cordata per la serie D è pericolosamente a portata di mano. C’è qualcuno che asserisce che tutto ciò avrebbe del ”clamoroso”. Clamoroso? Se dopo mesi e mesi di trattative, di cene di lavoro, di tavoli di concetazione coordinati dal sindaco Damiano Coletta, vuol dire che non v’è nulla di clamoroso. Tutt’al più non c’è la volonta né quella forza di prendere il toro per le corna. Ma soprattutto che Antonio Aprile ha vinto per l’ennesima volta.

Noi di Latinasport.info non vogliamo questo e, per la verità neppure la serie D: tenderemmo, per i nostri praticanti, uno scenario diverso, più qualitativo, più professionale e più ambizioso. E’ brutto aprire la Pagina Facebook di ”Calciomercato Live” – a proposito tra qualche giorno il sito web http://www.calciomercatolive.net sarà operativo – e inghiottire amaro perché il Latina non esiste più. 

 

 

antonio-aprile-300x221.jpg

di Salvatore Condemi per Latinasport.info e Calciomercato Live

istituzionale-def-1.jpg.jpg

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Buongiorno a tutta la community di Sicily my love! Vogliamo avvisarvi che per qualsiasi tipo di informazione (richiedere la guida turistica gratis o altro) bisogna mandare una mail al seguente indirizzo: info@sicilymylove.it Ci scusiamo per tutti coloro che ci hanno scritto e continuano a farlo, ma siete veramente in tanti e non riusciamo a leggere tutti i messaggi che arrivano. Siamo contenti di aver ricevuto moltissimi complimenti per questa pagina, che naturalmente racchiude il nostro amore per la nostra adorata Sicilia! W la Sicilia e i siciliani! Potete visualizzare i post nella vostra lingua di origine, cliccando in alto a destra. CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA ”SICILY MY LOVE”

Annunci