LATINA: NIENTE DI NIENTE. E ALLORA…

Martedì 27 Giugno 2017
Il nulla camuffato da niente. Questo è l’incipit per parlare di Latina e del Latina che, anche nella giornata di ieri non ha fatto pervenire alcunché di nuovo rispetto al ”niet” dei giorni scorsi. Oramai si deve sperare tutto su Antonio Pezone, Presidente del Racing Roma e del Fondi Calcio. Solo lui potrebbe salvare Latina ed il Latina da una fine davvero ingloriosa. Nient’altro. Ed allora ci tuffiamo nelle ”cose” che riguardano la Reggina che risulta molto attiva sul mercato. Ma prima di trattare questo argomento, vogliamo dare una notizia ancor più importante che riflette degnamente lo stato di salute di una società che non può e non deve scialacquare ma che risulta tra le più sane dell’intero panorama calcistico nazionale.
Scadeva ieri l’ultimatum della Lega Pro per saldare le pendenze relative ai mesi di aprile e maggio per i tesserati. Moltesocietà non ce l’hanno fatta e nella prossima stagione rischiano già due punti di penalizzazione per la prossima stagione. La Reggina, invece, ha invece fatto partire i bonifici già da qualche giorno. Per questi e per altri motivi tutti i calaciatori sono felicissimi di abbracciare il ”progetto Reggina”. Altro che piazza dove si può fare calcio: di questi tempi è la società senza un centesimo di debiti.
Intanto, nessuno ha bussato alla porta della famiglia Praticò. E’ infatti scaduto ieri il termine ultimo fissato per la cessione delle quote della maggioranza dopo le dichiarazioni  del presidente Mimmo Praticò volte a cedere il proprio pacchetto di azioni, qualora qualcuno si fosse fatto avanti entro la data fissata. Ma non si sono registrati interessamenti al momento anche se ”sottobanco” continuano i contatti con la ”multinazionale” statunitense che ha la malcelata intenzione di acquisire parte del pacchetto societario amaranto. Per il momento si andrà avanti così e si cercheranno anche per questa stagione le soluzioni migliori per condurre il più serenamente possibile il campionato, unendo alle necessità di bilancio anche il raggiungimento del risultato sportivo. Ma in un futuro non troppo lontano, prevediamo l’entrata in società dei potenti americani per dare una svolta netta alla storia amaranto.

Intanto, questo è anche il tempo di scadenze e la Reggina le porterà a termine tutte arrivando alla data del 30 giugno con i documenti necessari per la partecipazione al prossimo campionato di Lega Pro. E probabilmente non bisognerà neppure aspettare quella data per completare l’iter perché l’iscrizione potrebbe arrivare anche con qualche giorno di anticipo.

E continuano con un ritmo a dir poco frenetico i confronti tra la Reggina e le squadre di Serie A . E’ una Reggina attivissima quella che si è tuffata nel calciomercato, nel senso che sono tantissimi valutati, le società incontrate ed i procuratori contattati. C’è voglia di avere una visione d’insieme su quello che il panorama dei calciatori può offrire ed è ben chiara la voglia di puntare su tanti giovani. Il neo D.G. Salvatore Basile starebbe discutendo con la Roma su più punti. Prima di tutto per il delicato ruolo del portiere: piace il giovane rumeno Ionut Pop – di cui avevamo parlato già da tempo – e si farà del tutto per vederlo all’opera a Reggio dopo l’entusiasmante annata in quel di Andria. Anche la Roma sarebbe disposta a far giocare il giovane estremo difensore a Reggio Calabria. Secondo il sito di Gianluca Di Marzio, inoltre, dalla Roma dovrebbero arrivare due centrocampisti classe 97. Si tratta di Lorenzo Di Livio, figlio di Angelo – la scorsa stagione alla Ternana – e Lorenzo Vasco, reduce dal finale dell’annata scorsa ad Andria con Pop.

Individuato anche l’attaccante: si tratta di Francesco Galuppini, classe 1993, ultima stagione in serie D con il Cliverghe Mazzano, autore di 23 reti. Per lui un contratto importante appena siglato con il Parma, società neo promossa in serie B che lo girerebbe in prestito alla Reggina. Niente male: rapido, esperto, furbo e cattivo. Quel che ci vuole per rimpiazzare un mostro sacro della portata di Capitan Coralli.


CLICCA QUI PER PRENOTARE IL TUO ALBERGO A REGGIO CALABRIA. MARE E MONTAGNA NELLA STESSA GIORNATA, MENU GASTRONOMICO SEMPRE VARIEGATO, GENUINO E TRADIZIONALE.

 

 

 

Annunci