…QUESTA SERA TOCCA ALLA SALERNITANA…

…QUESTA SERA TOCCA ALLA SALERNITANA…

Mancano soli 20 venti giorni dall’inizio del ritiro e tra i tifosi della Salernitana c’è una latente apprensione. Il collega Armando Iannece di ‘’Salerno Granata’’ scrive così: <<Dopo una prima settimana di giugno incoraggiante derivante dalla scelta del ritiro e del contestuale rinnovo di Bollini, la Salernitana ha subito una preoccupante involuzione rimanendo apparentemente al palo, e facendo sorgere dubbi ed illazioni in relazione al suo prossimo futuro>>.

Ovviamente è ancora presto per celebrare processi e tirare somme ma vien da sé che i tifosi vorrebbero sia allestita una squadra competitiva e in grado di soffrire il meno possibile in una categoria in cui è difficile fare previsioni. Fino al momento, la Salernitana che verrà non si sa ‘’cosa’’ sia. Prima di tutto Bollini: manca l’ufficialità della conferma ma sembra che le parti siano d’accordo sul prolungamento contrattuale. E questo è fatto o poco ci manca. Ai tifosi preoccupano le partenze per fine prestito dei vari Ronaldo, Gomis, Bittante, Improta, Minala, Terracciano e Luiz Felipe. Preoccupa la cessione di Coda (dato al Benevento che l’ha pagato circa 2 milioni di euro) e preoccupa il trasferimento al Bari di Busellato e di Donnarumma conteso da Avellino ed Empoli. Insomma la squadra dello scorso anno sta subendo un pericoloso assottigliamento al punto che servirà giocoforza costruire ex novo la squadra per il terzo anno consecutivo.

Partendo solo dall’undici base la Salernitana al momento ha bisogno di almeno un portiere, un terzino destro di spinta, un centrocampista centrale e due mezz’ali. In attacco servirà un centravanti capace di garantire almeno una quindicina di reti, a sinistra c’è Sprocati, sul versante opposto Rosina. Sull’attaccante si pensa tangibilmente a Daniele Corvia, un passato da bomber a Brescia e da dimenticare a Latina.

Urgono dunque sei tasselli sei con una difesa da assembleare, un centrocampo da ricostruire in toto ed almeno un attaccante centrale nel caso i due esterni sopraddetti partiranno nell’undici base. C’è da lavorare, probabilmente nè più nè meno rispetto agli anni scorsi ma dopo due anni di apprendistato era lecito attendersi una maggiore celerità.  <<Ad ogni modo – come asserisce anche Iannece è presto per tirare già le somme (negative). Tuttavia, l’auspucio è che arrivi presto un’accelerata>>. Infatti, questo campionato e le compagini che ne faranno parte, difficilmente aspetteranno la Salernitana.

Anche la questione societaria non fa dormire sonni tranquilli alla meravigliosa tifoseria granata. Nonostante abbia più volte contestato l’operato di Lotito, soffre il possibile allontanamento del patron laziale. Infatti, sembra il candidato ideale per coprire la carica di presidente di Lega di B sia l’attuale presidente dei granata il quale, in caso di elezione, sarà costretto a cedere la sua quota societaria. A chi? A Mezzaroma? Pare proprio di sì. <<Pur tuttavia, nessuna ipotesi può escludersi a priori. Da Cassino, Vittorio Murolo – rivela Armando Iannece – è, infatti, uno spettatore interessato anche se al momento non ci sono conferme ufficiali su una sua presunta offerta per rilevare il sodalizio di via Allende>>. Sono voci, si vedrà.

 

Di Salvatore Condemi per www.latinasport.info

Si ringrazia Armando Iannece di www.salernogranata.it


 

 

Vuoi staccare alla grande? Gli ospiti dicono che SALERNO è un’ottima meta. SALERNO abbiamo raccolto le migliori offerte su 480 strutture. Per vederle, inserisci le date CLICCANDO QUI!!!

 

 

 

Annunci