VIVARINI: ”A EMPOLI POSSO RITROVARMI”. MARCHIONNI E’ STATO MIRACOLATO!

VIVARINI: ”A EMPOLI POSSO RITROVARMI”. MARCHIONNI E’ STATO MIRACOLATO!

Presentazione ufficiale del nuovo tecnico in casa Empoli. Le parole di Vincenzo Vivarini in conferenza stampa. <<Empoli per me rappresenta un gran bel banco di prova ma nello stesso tempo quella piazza ideale, interessante e competente che mi mancava. Ogni allenatore ambisce a migliorarsi di anno in anno ma credo che personalmente potrò ritrovare me stesso in tutti i sensi. Il mio modulo iniziale sarà con la difesa a tre anche se un allenatore dev’essere bravo a utilizzare i calciatori che ha a sua disposizione.  I miei punti di rferimento restano Sarri e Giampaolo visto che hanno la mia stessa filosofia>>.

Marco Marchionni è stato ospite di Radio TMW. Abbiamo estrapolato una parte del programma, quello che riguarda il suo futuro: <<Ho 36 anni ma mi sento ancora bene e vado ad allenarmi sempre con il sorriso. Aspetto una proposta. La categoria mi importa poco: basta giocare e dare il massimo. Il Parma? Sarebbe il massimo ma non credo che la società gialloblu abbiano l’intenzione di prendere un giocatore come me…>>

Evidentemente Marchionni è un miracolato: si sente bene e si allena col sorriso sulle labbra. A Latina in quasi due anni non lo abbiamo mai visto nè ridere nè allenarsi. Vorremmo consigliare a Marchionni di proporsi al nuovo Latina di Mister Tomassi: in terza categoria sarà ben accetto.

Cerchi una meta favolosa? Gli ospiti si sono innamorati di Palinuro! Palinuro Abbiamo trovato le migliori offerte per 85 strutture. Per vederle, inserisci le date CLICCANDO QUI!

 

Annunci

Schick ormai prossimo di vestire il bianconero

Di Matteo Giovanni Troiani

Patrick Schieck si è presentato alle 9.14  questa ,mattina al J Medical bianconero per farele visite.
L’attaccante 21enne ceco ha sfruttato la giornata di semilibertà ottenuta dalla sua Nazionale, reduce dalla vittoria per 3-1 contro l’Italia di Di Biagio agli Europei Under 21 in Polonia. I controlli medici sono durati molto di più di otto ore: all’uscita del J Medical, l’ex attaccante blucerchiato è stato accolto da una trentina di tifosi. Per l’annuncio ufficiale bisognerà però aspettare la fine degli Europei Under 21, quando Schick tornerà a Torino per sostenere l’ultima parte delle visite. E per firmare un quinquennale a quasi 2 milioni più bonus. Alla Sampdoria andranno invece 30,5 milioni in tre rate e non in un’unica soluzione come prevede la clausola rescissoria.

Risultati immagini per schick juve

Le ultime dichiarazioni di Juan Cuadrado

Di Matteo Giovanni Troiani

Juan Cuadrado spiega la sua volontà a  Medellin, sbandierando  di voler essere alla  corte di Agnelli “Ho rinnovato con la Juve fino al 2020 e con l’aiuto di Dio, resterò lì per tutto questo tempo. Questo è sempre il mio pensiero”, ha detto Cuadrado nella conferenza stampa in vista della partita di beneficenza a sostegno della sua fondazione in programma sabato prossimo a Medellin, dove è atteso anche  l’ex bianconero, Pogba.

Risultato immagine per cuadrado foto juve

Spunta una nuova squadra per prendersi Bandinelli

Di Matteo Giovanni Troiani

Il ragazzo classe ’95 in questo momento è corteggiato da diverse squadre,l’ultima  ad aggiungersi è il Cagliari.

Bandinelli in questa stagione ha totalizzato  20 presenze

L'immagine può contenere: 1 persona, stadio, erba e spazio all'aperto

​CATANZARO: NUBI NERISSIME ALL’ORIZZONTE. IPOTESI FALLIMENTO ORA PIU’ CONCRETA. 

MA IN CITTA’ SI PENSA ALLE ELEZIONI. NESSUN IMPRENDITORE INTERESSATO ALLA SQUADRA. CATANZARO COME LATINA.


La società Catanzaro Calcio 2011 srl rende noto che, nel corso dell’assemblea della società, tenutasi ieri, si è proceduto alla nomina di un amministratore unico nella persona di Gessica Cosentino. L’assemblea ha infatti preso atto delle dimissioni di Giuseppe Cosentino dalle cariche di presidente e di componente del Consiglio di amministrazione, e di Ambra Cosentino dalle cariche di vice presidente e di componente del Consiglio di Amministrazione, che si aggiungono alle precedenti dimissioni di Marco Pecora di cui si è preso atto nell’assemblea dello scorso 3 maggio. A breve, dopo le formalità burocratiche, il nuovo organo di gestione avrà piena operatività. L’amministratore unico Gessica Cosentino, ottenuta soltanto adesso la rappresentanza del club giallorosso, comunica pubblicamente la volontà della proprietà di cedere le quote sociali, anche a causa delle difficoltà legate alla nota vicenda giudiziaria che vede coinvolti il padre e la sorella. “Con senso di responsabilità – spiega l’amministratore unico Gessica Cosentino – nelle scorse settimane abbiamo avviato una interlocuzione con le istituzioni cittadine, che sono state informate delle gravi difficoltà della proprietà a proseguire l’impegno alla guida del club, per consentire di esplorare e valutare l’interesse di possibili acquirenti, anche fornendo la documentazione contabile richiesta e ragguagli sullo stato dei diversi adempimenti. Peraltro la società, già nei mesi scorsi, si era resa disponibile a dialogare con imprenditori che avevano chiesto informazioni rispetto alla possibilità di rilevare le quote sociali, ma nessuno ha mai avanzato proposte concrete. Ad oggi non siamo a conoscenza di imprenditori che intendono rilevare la società, e nessuna trattativa è stata mai avviata, ma in ogni caso offriamo la nostra massima disponibilità a favorire in ogni modo un passaggio di proprietà per consentire al calcio catanzarese il mantenimento della categoria professionistica”.

FORMIA CALCIO, C’È L’ACCORDO: ANELLI ENTRA IN SOCIETÀ. LA CONFERENZA STAMPA DEL SINDACO BARTOLOMEO

Il Comunicato Stampa

E’ compito di un Sindaco interessarsi alla squadra che rappresenta il nome della sua Città. La speranza è che l’accordo possa dare stabilità alla società proiettandola verso un futuro di successi sportivi”. 

Così il Sindaco Sandro Bartolomeo durante la conferenza stampa tenutasi questa mattina nella sala Ribaud nel corso della quale è stato ufficializzato l’ingresso della famiglia Anelli nello staff societario del Formia calcio. Al fianco del primo cittadino il Presidente Alberto Rossini che resterà alla guida del sodalizio e il noto imprenditore Sandro Anelli che progressivamente subentrerà nella gestione della squadra.

“Sarà un inserimento graduale – ha spiegato Bartolomeo –. L’attuale direttivo della società resterà in carica, affiancato da un rappresentante della famiglia Anelli, Giuliano (figlio di Sandro) e da un commercialista di riferimento. Si andrà avanti insieme per alcuni mesi, un tempo che servirà ad allestire la squadra, a preparare al meglio il campionato, a definire con precisione lo stato economico della società. Questo porterà al cambio di assetto societario senza scossoni, traumi e interruzioni di funzioni che potrebbero rivelarsi negative. Tutti conoscono chi è Sandro Anelli e da dove vengono le risorse della sua famiglia. Su questi non ci possono essere dubbi. Ringrazio Alberto Rossini e i suoi collaboratori per lo straordinario contributo di impegno dimostrato in questi anni difficili. L’ingresso di un gruppo economico solido pone le basi per un rilancio della nostra squadra. Speriamo nel prossimo futuro di poter festeggiare qualche bel risultato”.

Siciliano d’origine e sudpontino di adozione, Sandro Anelli vive a Formia e sul territorio da quando aveva vent’anni. “Arrivai con una Mini Minor e 500 lire in tasca – ha spiegato ai tifosi nel corso del suo lungo intervento – ed oggi sono qua”. Fondatore della Comunità “Insieme”, opera da decenni nel campo dell’assistenza psichiatrica. E’ da sei anni patron dell’Ausonia calcio che ha portato dai livelli amatoriali ai playoff di Promozione (con possibilità quest’anno di ripescaggio in Eccellenza). “Entrerò dalla finestra – ha detto -, con serenità. Il presidente resta Alberto Rossini e continueranno ad operare tutte le componenti che hanno lavorato bene nel corso di questi anni, partendo dal settore giovanile”.

“Quando ho preso il Formia Calcio – ha spiegato il Presidente Alberto Rossini – ero solo con qualche amico. La prima cosa che feci fu comprare venti palloni, che ce n’era bisogno. Oggi non parliamo solo di una squadra di calcio ma di una società che vanta 200 ragazzi e quattro titoli regionali vinti. Porterò io avanti la società e la direzione tecnica fino alla fine dell’anno. Il passaggio di consegne avverrà nella stagione successiva”.

Fonte: http://www.sportpontino.it

FONDI, ARIA DI SMOBILITAZIONE?

Dopo Elio Calderini a Foggia, anche Ivan Varone lascia il Fondi per approdare nella serie cadetta. 

Il centrocampista, richiestissimo in serie B, ha già scelto la sua prossima destinazione in vista dell’annata 2017/18. Sulle sue tracce c’erano ben quattro squadre del campionato cadetto: si tratta di Pescara, Empoli, Carpi e Ternana. Il giocatore avrebbe scelto proprio quest’ultima in virtù dell’incondizionata fiducia che Pochesci nutre nei suoi confronti (43 presenze su 44 partite nella scorsa stagione, senza nessuna sostituzione) e Varone preferirebbe, dunque, fare il salto in Serie B con un allenatore che già lo conosce e lo valorizza, anche e soprattutto perché a Terni il classe ’92 avrebbe garantito un posto da titolare. 

L’impressione palpabile è che a Fondi si stia smantellando una rosa di grande spessore che l’Unicusano aveva costruito poco a poco in questi ultimi anni di gestione. L’arrivo di una piccola società come quella di Pezone, potrebbe contribuire al ridimensionamento delle ambizioni: se prima con Ranucci si parlava – forse esagerando – di serie B, serie A e chissà cos’altro, con la mentalità del Racing l’asticella si abbassa notevolmente con gli obiettivi che riguardano – e non può essere altrimenti – una possibile salvezza.