REGGINA, CI VORREBBE MOLTA PIU’ TRASPARENZA

di Salvatore Condemi per http://www.latinasport.info

L’obiettivo per la prossima stagione amaranto dovrebbe essere l’ormai famoso ”pareggio di bilancio”. In parole povere: andare avanti con i piedi di piombo facendo riferimento alle ‘’esigue’’ casse societarie. Certo, nessuno chiede alla società presieduta da Mimmo Praticò di svenarsi per raggiungere chissà quale obiettivo. Non c’è bisogno. E, anzi, tutte le componenti dovrebbero remare nella stessa direzione. Da un punto di vista pragmatico, come non dare torto a chi vuole evitare di fare il passo più lungo della gamba? La società ha diramato un comunicato ufficiale ben specifico che non stiamo qui a riportare. Forse, sarebbe stato meglio scrivere: ‘’chi avesse a cuore le sorti della Reggina, si facesse avanti’’. Se Mimmo Praticò avesse poco poco compreso che non ce la possa fare, non vorremmo ritornare a rivivere certe situazioni già passate due anni orsono allorquando Lillo Foti dovette alzare le mani in segno di resa abbandonato al proprio destino da tutto e da tutti. Bisogna agire tempestivamente ma con lungimiranza per non dilapidare il lavoro certosino di due anni.

Abbiamo intuito che l’oggetto del contendere tra Praticò e Martino sia l’asticella delle ambizioni che il DG vorrebbe alzare mentre il Presidente lasciare alla stessa altezza.

La Reggina non è Mimmo Praticò e non è neppure Gabriele Martino. La società amaranto è formata da tutti i cittadini di Reggio Calabria, di tutta la Provincia, di tutta la Regione e, se vogliamo, di tutti i tifosi sparsi in questo pazzo pazzo mondo. Si era parlato di un interessamento della messicana ‘’Mediacom’’ ma questo avvicinamento sembra fare il paio con gli australiani di fotiana memoria. Andiamo avanti a marcia a vista e se arriva lo ‘’zio d’America’’ che sia il benvenuto con tanto ‘’red-carpet’’ di rito; altrimenti si abbia l’accortezza di accendere almeno i fari nella notte buia. In considerazione del comunicato e della diatriba dai toni ancora ‘’soft’’, quindi, Mimmo Praticò avrebbe l’obbligo di sviscerare tutto quello che ha dentro con la massima trasparenza e Gabriele Martino quello di dare seguito al suo lavoro con i pochi spiccioli che il Presidente può spendere. I ‘’tira-e-molla’’ non servono a niente.

Intanto, continuano il toto-Mister ed il toto-Ds. A detta di Lega Pro, il sodalizio amaranto sarebbe vicino all’ingaggio del nuovo direttore sportivo e del nuovo allenatore. Per la panchina il nome forte è quello di Agenore Maurizi, per la poltrona di diesse pare a un passo Salvatore Basile. I due hanno lavorato insieme a Ischia nel recente passato. Quindi si allontanerebbe Mauro Facci.

 

 

Annunci