PROGETTI AMBIZIOSI IN RIVA ALLO STRETTO. SU ALI SOWE ”NO SECCO”, BRUSCAGIN RESTERA’ IN B.

Risultati immagini per decathlon

Questi sono giorni di intenso lavoro in casa Reggina. C’è da programmare la stagione che sarà ed esattamente fra trenta giorni farsi trovare pronti per la presentazione della documentazione che consentirà l’iscrizione al prossimo campionato. Il presidente Mimmo Praticò ha garantito che sotto questo aspetto non ci saranno problemi, dichiarando che l’amore verso la città farà si che l’impegno verrà portato avanti, soprattutto per tutti i tifosi che sono stati vicini a squadra e società in questi anni. Ci si muove su più fronti, alla ricerca di soluzioni che possano dare maggiore serenità economica al club, attraverso contatti e ricerca di nuove sponsorizzazioni. Il DG Martino attende notizie dalla società, nel frattempo continua le sue ricognizioni in giro per l’Italia e quest’oggi ha rilasciato una breve dichiarazione al quotidiano Gazzetta del Sud: “Dobbiamo alzare l’asticella per quanto riguarda il nuovo campionato di serie C. In questo momento siamo fermi, inizierò a muovermi al termine dei play off. Adesso non posso dire nulla”.

La retrocessione della Vibonese in Serie D comporterà lo svincolo d’ufficio di tutti i tesserati della società rossoblu.  Tra loro c’è un calciatore che, secondo la Gazzetta dello Sport, interesserebbe alla Reggina: si tratta del centrocampista Legras, che Gabriele Martino conosce bene per avere già avuto alle sue dipendenze a Barletta. La Reggina nell’estate del 2013 lo provò ai tempi della Serie B, scegliendo di non tesserarlo. Si tratta di un elemento d’esperienza per il campionato di Lega Pro, con oltre cento apparizioni in terza serie a ventisette anni. Inoltre, abbiamo avuto una dritta che coinvolge un ex nerazzurro. Si tratta di Ali Sowe sul quale Gabriele Martino ha chiesto informazioni. ”In serie C potrebbe essere utile ma in questa categoria si trovano attaccanti più bravi ad un costo minore…” avrebbe detto il Direttore Generale amaranto che ha un’esperienza ultratrentennale. Su un altro (ormai) ex nerazzurro, evidentemente seguito dal dirigente reggino, le sue parole sono state di apprezzamento: ”Matteo Bruscagin è un ottimo difensore. Sa proporsi sulla fasce e destreggiarsi da centrale. Sarebbe un sogno averlo in Lega Pro ma ha già tante richieste per cui presumo resti in B.”

Ieri è stato il compleanno di Antonio Porcino, per gli amici Toti. Gli anni sono 22 e da poco ha concluso una stagione intensa, faticosa ma con un finale entusiasmante, indossando la maglia della sua città, quella della Reggina. Periodo di vacanza in attesa di novità che per l’esterno amaranto potrebbero essere particolarmente piacevoli, viste le diverse richieste giunte al club, anche da società di categoria superiore: “Sono a Roma con la fidanzata ho bisogno di un po’ di relax, dovevo staccare la spina dopo una stagione così faticosa. Per fortuna è andata bene, era quello che volevamo, un campionato duro e difficile, c’era davvero bisogno di un po’ di vacanza. Sono contento che sia finita così, abbiamo lavorato tanto e sodo per raggiungere l’obiettivo. Mi sono sempre messo a disposizione del mister, ci sono periodi della stagione in cui si accusano dei problemi di affaticamento, ma ho sempre dato la mia disponibilità. Se ho fatto quattro reti e fornito quel tipo di rendimento in campionato il merito è del tecnico Zeman. Nella settimana che ha preceduto la gara con il Messina mi è stata data la comunicazione del cambio di ruolo, non ero convintissimo in un primo momento, ho pensato la mia prima al Granillo in occasione del derby in una posizione non mia… Poi è finita come tutti sappiamo”.

Il tuo compleanno oggi trenta maggio e due anni addietro nella stessa giornata la Reggina vinceva lo spareggio play out proprio con il Messina.

“Quel giorno, quando la Reggina vinse lo spareggio con il Messina, ero in ritiro con il Taranto ed ho seguito la partita, ricordo che ero molto teso, poi la grande soddisfazione dopo il gol di Balistreri. Il mio futuro? A Reggio sto benissimo e mi piacerebbe continuare, la soddisfazione più grande è raggiungere importanti obiettivi con la squadra della propria città. Non penso al mercato, ma per niente, voglio solo riposarmi. So bene che anche Claudio Coralli vorrebbe continuare la propria avventura in amaranto, spero di giocare ancora con lui e con la stessa maglia. I tifosi devo ringraziarli per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato e spero che con loro si possa tornare ai livelli che la Reggina merita”.

Annunci