I CIOCIARI VEDONO FAR FESTA

La squadra di Castori con doppia inferiorità numerica, compie una vera e propria impresa vincendo a Frosinone in una partita dove si è visto di tutto.

Dopo lo striminzito pareggio dell’andata, il primo tempo sarà tramandato ai posteri soltanto per l’espulsione di Struna, per doppia ammonizione. La squadra ospite resiste ed al 78′ della ripresa si vede addirittura negare un rigore ”grande quanto una casa” per fallo su Di Gaudio. Nel trambusto che segue viene espulso anche Gagliolo. Il tecnico carpigiano Castori entra in campo per protestare e viene allontanato dall’arbitro mentre Mbakogu se ne va polemicamente dal terreno di gioco anche se “ufficialmente” sostituito da Fedato. Il Frosinone sembra destinato a passare per la migliore posizione in regular season ma a 4′ dal termine ecco lo zampata di Letizia, che da 25 metri regala ai suoi una finale oramai inaspettata. Mbakogu, nell’esultanza seguita al gol, rivolge un gestaccio ai tifosi di casa. A partita terminata, giocatori e tecnico sono stati sonoramente contestati a suon di fischi. Insomma epilogo ben diverso rispetto ai programmi della vigilia per i canarini che devono ritornare a calcare i campi della serie cadetta. Se Atene piange, Sparta non ride…

Annunci