Novara-Brescia 2-3. Le Rondinelle, per ora, mettono in ghiaccio la salvezza

Con la vittoria ottenuta sul difficile campo di Novara, il Brescia si mette momentaneamente al sicuro in chiave salvezza con i suoi 45 punti conquistati con le unghie e con i denti. Sabato prossimo il Latina sarà ”ospite” proprio al Rigamonti contro un Brescia che non si può comunque permettere passi falsi in considerazione del fatto che il Trapani è tuttora ad una sola lunghezza di ritardo. Ma c’è anche l’Ascoli – fermato dai nerazzurri ieri al Francioni – e l’Avellino – conto cui il Latinadovrà giocare nell’ultima di campionato – che a quota 45 corrono il rischio di essere ancora risucchiati nel vortice delle pericolanti. Stanti le cose, la squadra di Vivarini può fare la corsa solo ed unicamente sul Vicenza che di punti ne ha finora ottenuti 41. 

Ma andiamo a vedere le ultime tre gare in cui saranno impegnate Avellino, Brescia, Ascoli, Trapani, Vicenza, Ternana e Latina.

Gli irpini dovranno giocare in casa col Benevento, poi il derbissimo in casa della Salernitana e chiudono in casa proprio con il Latina. Secondo noi è quella che rischia maggiormente: i granata di Salerno infatti daranno l’anima pur di battere i cuginastri in casacca verdognola.

Il Brescia ospita il Latina, andrà a Vercelli e chiude in casa col Trapani in un match da far tremare i polsi.

L’Ascoli ospita il Benevento poi va a Bari e termina con la Ternana. Facile e prevedibile: con due pareggi e la vittoria contro i siderurgici umbri, i bianconeri sono salvi alla grandissima.

Il Trapani viaggia alla volta di Frosinone poi avrà il Cesena in casa e finirà a Brescia.

Domani il Vicenza se la dovrà vedere fuori casa con il Verona poi ospiterà la Ternana, andrà a Cittadella e chiude in casa con lo Spezia. By by lanieri.

La Ternana viaggia alla volta di Vicenza poi gioca tra le mura amiche contro la Spal e finisce al Del Duca di Ascoli. Arrivederci rossoverdi.

Il Latina va a Brescia, ospita il Perugia e termina ad Avellino. Chi vivrà vedrà.
Ma ritorniamo a Novara – Brescia 

NOVARA-BRESCIA 2-3


NOVARA (3-4-3): Da Costa; Troest, Mantovani (60′ Sansone), Chiosa; Dickmann, Cinelli (85′ Adorjan), Casarini, Calderoni; Chajia (75′ Di Mariano), Macheda, Galabinov. A disposizione: Montipò, Scognamiglio, Lancini, Kupisz, Selasi, Lukanovic. Allenatore: Boscaglia

BRESCIA (4-3-3): Minelli, Untersee, Calabresi, Blanchard, Coly; Bisoli, Pinzi, Martinelli; Camara (83′ Sbrissa), Ferrante, Crociata. A disposizione: Arcari, Lancini N., Ndoj, Mauri, Modic, Mangraviti, Fontanesi, Torregrossa. Allenatore: Cagni

Arbitro: Rapuano di Rimini

Reti: 13′ Ferrante, 17′ Galabinov, 54′ Coly, 78′ Chiosa, 79′ Coly

Annunci