LE CONFERENZE STAMPA POST LATINA ASCOLI.

Arriva in conferenza stampa Grandi, portiere debuttante in casa Latina per il forfait di Pinsoglio a causa della febbre: “Esordio inatteso? L’ho saputo un’ora prima di arrivare in campo, ma vedevo che Carlo non stava bene quindi non è stato difficile trovare la concentrazione. La partita non è stata difficile ma quando ti arriva un tiro devi essere pronto. Noi continueremo a lottare fino alla fine fino a quando non ci condanna la matematica. Sapevo di essere il secondo di Carlo ma ho fatto questa scelta anche in ottica futura. “Accendi i motori” questo è stato il messaggio che mi è arrivato prima della partita da parte del allenatore dei portieri per farmi capire che sarei sceso in campo. Nell’occasione di Cacia ho fatto uscire fuori la talpa che ha mandato fuori il pallone” 

È il turno di Aglietti, tecnico ascolano contento comunque del punto ottenuno: “pareggio che lascia l’amaro in bocca vista anche l’occasione che abbiamo sprecato con Cacia. Il Latina ha giocato con la serenità della disperazione giocando la partita della vita. Noi potevamo sfruttare meglio delle ripartenze, ma mi tengo il punto che potrebbe essere importante. Ci è mancato il fattore c che conta anche quello, e stiamo sbagliando troppi gol ultimamente. Cassata ha fatto molto bene anche oggi, e non prendere gol da più partite da certezze e convinzione che sono necessarie.”

Arriva Vincenzo Vivarini, contento per la prestazione ma non della mancata vittoria che era di vitale importanza: “avevamo preparato la partita per sorprenderli schierando subito 4 attaccanti. Abbiamo dato tutto ma ci è mancata anche la fortuna che non ci assiste mai. Ho visto i ragazzi disposti al sacrificio e questo ci portava a mostrare il fianco contro una squadra che in ripartenza può far male. Era inutile cercare di essere equilibrati per cercare di evitare delle loro occasioni. Anche a Brescia giocheremo così perché dobbiamo cercare sempre di dare il massimo come oggi cercando di andare ogni nostro limite. Favilli e Orsolini sono due giocatori strepitosi loro ma che oggi li abbiamo contenuti molto bene. Addae è stato fondamentale in campo per loro, è l’unica situazione che abbiamo sbagliato. Più volte ci dicono che abbiamo giocato bene, mi fa piacere ma anche rabbia.”

Arriva anche il portiere dell’Ascoli Lanni, protagonista nel finale di primo tempo di una prodigiosa parata su Corvia: “siamo venuti qui per cercare di vincerla. Abbiamo fatto un punto che non chiude il discorso salvezza ma ci aiuta. Il Latina è una squadra che gioca molto bene nonostante la classifica, come noi potevamo vincere anche per loro vale lo stesso discorso. Corvia è stato bravo a cercare di alzare la palla, io ad aspettare di andare a terra.”

Annunci