www.latinasport.info testata giornalistica online

All'interno del sito è possibile trovare notizie sugli sport seguiti a Latina e non solo. L'aggiornamento è continuo anche tramite link specifici. Le fonti sono i media locali e i siti internet delle Federazioni e delle Società Sportive

Nuove elezioni per il CONI

Di Matteo Giovanni Troiani

Prende vita  il nuovo governo dello sport. Da questa mattina – nel Centro di Preparazione Olimpica dell’Acqua Acetosa – la tre giorni elettiva delle Assemblee di categoria che dovranno eleggere i vari rappresentanti al Consiglio Nazionale Elettivo dell’11 maggio. La prima votazione ha riguardato gli atleti: sui 117 aventi diritto sono stati in 93 a eleggere i rappresentanti nell’organo assembleare dell’Ente. Questi i 9 atleti eletti: Raffaela Masciadri (Pallacanestro) 54 voti, Silvia Salis (Atletica) 49 voti, Margherita Granbassi 45, Kelum Asanka Perera (Cricket) 41, Carlo Molfetta (Taekwondo) 39, Mara Santangelo (Tennis) 39, Giulia Quintavalle (Judo) 37, Raffaello Leonardo (Canottaggio) 36, Daniele Molmenti (Canoa) 27. Primi dei non eletti Giovanni Pellielo (Tiro a Volo) con 25 voti e Valentina Marchei (Pattinaggio su Ghiaccio) con 24. Alessandro Lambruschini (Triathlon) ha incassato infine 20 preferenze e Simone Perrotta (Calcio) 11 voti. Perrotta si era presentato al posto di Damiano Tommasi.  Ma il mondo del cacio, come previsto, non raccoglie molti consensi nel mondo dello sport. Difattti ha conquistato  11 voti presi da Perrotta, che pure è un ex atleta conosciuto e rispettato. Ora bisognerà vedere se Carlo Tavecchio si candiderà per la Giunta del Coni (Abete, come noto, è in uscita). Giovanni Malagò ha portato il suo saluto e si è dilungato sul tema “quote rosa”. Il n.1 dello sport ha invitato le ragazze “ad avere più coraggio” e farsi strada anche nello sport. Anche se nelle votazioni per gli atleti le ragazze hanno fatto il vuoto. Nel pomeriggio sono stati eletti i 4 tecnici: sono Orazio Arancio (Rugby) 40 voti, Lorenzo Bernardi (Pallavolo) 33, Emanuela Maccarani (Ginnastica) 26, Daniela Isetti (Ciclismo) 17. Hanno votato 48 tecnici (3 schede nulle): esce Alessandro Campagna (Pallanuoto) che è stato il primo dei non eletti con 12 voti, Paolo Romano Barbera (Vela) ha raccolto un voto. Domani (martedì 11 aprile) sarà la volta di Discipline Sportive Associate, Associazioni Benemerite ed Enti di Promozione Sportiva, mercoledì infine toccherà ai rappresentanti dei Presidenti Regionali e dei Delegati Provinciali del Coni. Il 20 si chiudono le candidature per la Giunta e la Presidenza del Coni. L’11 maggio è il giorno delle elezioni.

A sinistra Carlo Molfetta,Claudio Malagò,Angelo Fito e Claudio Antonio Nolano

 

Risultati immagini per SIMONE PERROTTA CONI

Annunci

GIROPONZA 2017 – SABATO 20 MAGGIO, ISOLA DI PONZA 

 

Al via la seconda edizione di GIROPONZA 2017, la regata internazionale amatoriale non competitiva per barche di canoa e canottaggio , interamente organizzata dalla Polisportiva Dil Ponza , che vedrà i circoli storici del canottaggio italiano e della canoa sfidarsi in una tappa lunga 6 miglia, nelle acque territoriali di Ponza.

 

“GiroPonza” è un vero e proprio evento per la nostra isola e vedrà protagonisti circa 200 partecipanti appartenenti ai più importanti circoli italiani ed europei.

Solcheranno il mare ponzese in una regata di 7 miglia tra il porto di Ponza e l’isola di Gavi gli equipaggi del Circolo Canottieri Aniene, del Circolo Canottieri Tevere Remo, del Circolo Canottieri Savoia, del Circolo Canottieri Tirrenia Todaro, del Circolo Canottieri Roma, del Circolo Canottieri Lazio e sarà ospite il prestigioso Boat Club of OXFORD

 

Quest’anno Giroponza rientra nel progetto Europeo SPRINTERS, co-finanziato dall’Unione Europea, dove La Polisportiva dilettantistica Ponza ed il Comune di Ponza ,saranno testimoni fondamentali per lo Sport Internazionale, insieme ad altri paesi ed enti di formazione, ci saranno nei prossimi due anni molti eventi dedicati allo Sport ed alla Infromazione .

 

Il Programma della giornata sarà suddiviso in due momenti, il mattino dedicato alla Competizione sportiva, mentre il Pomeriggio presso la sala Convegni del Grand Hotel santa Domitilla, ci sarà il Primo convegno dedicato allo Sport dal titolo “SPORT & PUBLIC HEALT”, anche tale convegno, che prevederà relatori e testimozianze illustri del mondo dello sport rientra nel progetto “ERASMUS+ SPRINTERS”

 

 

Soddisfatto di tale risultato il delegato allo sport del Comune di Ponza “Ferdinando Femiano”,nonché responsabile generale del progetto SPRINTERS, il quale ci spiega che questi tre anni sono stati fondamentali per costruire una solidità sportiva futura dell’Isola e per l’isola, Lo Sport sostiene Ferdinando è una leva Fondamentale per accrescere i flussi Turistici, vitale per un territorio come il nostro la cui stagionalità non deve ridursi a pochi mesi estivi ma deve in queste opportunità recepire gli stimoli per la Destagionalizzazione delle attività isolane”

#sprinters #sport #ponza #erasmus+

 

Ufficio Stampa 

Polisportiva dil Ponza

PIACENZA VOLA ALLE FINALI. BATTUTA LATINA PER 3 – 1

 

di Matteo Giovanni Troiani

La Lpr Piacenza si aggiudica Gara3 dei quarti Superlega Playoff Challenge UnipolSai e accede alle Final Four che mettono in palio un posto nelle Coppe Europee. La gara si è aperta con un tributo alla carriera per “O’ Fenomeno” Samuele Papi e Hristo Zlatanov che hanno deciso di “appendere” le scarpe al chiodo. Ancora quattro set molto combattuti con gli Emiliani che hanno avuto ancora una volta la meglio anche se la formazione di Bagnoli non si è mai arresa. Si chiude quindi la stagione della Top Volley Latina che ha dimostrato ancora una volta di essere una squadra combattiva anche se il divario tecnico era notevole.
Alberto Giuliani schiera Hierrezuelo al palleggio e Hernandez opposto, Alletti e Di Martino (cambio in battuta con Cottarelli regola Under 23) centrali, Marshall e Clevenot schiacciatori, Manià libero. Daniele Bagnoli risponde con Sottile in regia e Fei opposto, Rossi e Gitto al centro, Maruotti e Klinkenberg di banda, Fanuli libero. Inizia bene Latina con Gitto (un muro e un ace) che si porta 3-7, ma Hernandez al servizio (tre ace e un muro di Alletti) rovescia 12-10, poi Hierrezuelo e Alletti allungano sul 16-12, ancora con Hernandez (due ace) al servizio l’allungo definitivo con la chiusura sul 25-17. Equilibrio in avvio di secondo set con Latina che allunga con le battute di Sottile 8-14, con due muri (Hierrezuelo e Di Martino) e l’ace di Clevenot i padroni di casa si riportano sotto 17-19 e poi pareggiano causa un rosso dato per le proteste della panchina pontina sul 23-23, ma Clevenot spara fuori la palla del 24-26. Bagnoli inserisce nei primi punti del terzo set Penchev e Latina con un ace di Maruotti si porta sul 6-9, poi con Penchev a muro e un ace l’allungo sul 10-15, con due ace (Alletti e Cottarelli) e due muri (Di Martino e Clevenot) il pareggio sul 18, Marshall rovescia il parziale 22-20, Gitto con un muro pareggia i conti 22-22 ma Hernadez contrattacca il 25-23 che chiude il parziale. Latina inizia male il quarto set con gli errori di Fei sul 4-0 e poi 7-2, Bagnoli cambia la diagonale inserendo Pistolesi e Strugar che rispondono con una buona serie (ace di Rossi e mudo di Gitto) poi il montenegrino mette a segno due punti per il sorpasso 13-14, si gioca punto a punto con Latina che si porta sul 22-23 ma Marshall ribalta sul 25-24 e poi muro il 27-25 per la chiusura della gara e della serie.
S’inizia con le diagonali Hierrezuelo-Hernandez, Alletti-Di Martino, Marshall-Clevenot, Manià libero; Sottile-Fei, Rossi-Gitto, Maruotti-Klinkenberg, Fanuli libero. Muro di Gitto (1-3), ace di Gitto (2-5), contrattacco di Fei (3-7), muro di Di Martino (6-8), muro di Alletti e doppio ace di Hernandez, 11-10 e Bagnoli chiede tempo. Si riprende con un altro ace di Hernandez (12-10), muro di Hierrezuelo (14-11), ace di Alletti (16-12), fallo di Marshall (19-17), ace di Hernandez, 21-17 e timeout pontino e dentro Quintana. Si riprende con un altro ace di Hernadez, due volte Alletti ed errore di Fei 25-17.
Secondo set, contrattacco di Maruotti (4-5), Clevenot (6-5), contrattacco di Fei (6-7) Maruotti (7-9), contrattacco di Fei errore Piacenza, muro di Fei errore di Hernandez (8-14), contrattacco di Hernandez (10-14), muro di Gitto (10-16), muro di Hierrezuelo (13-17), muro di Di Martino 15-18 e timeout Latina. Ace di Clevenot (17-19), dentro Strugar per lazare il muro e il mancino montenegrino mette a segno il 17-21, dentro Parodi e Yosifov ma prima timeout Piacenza. Muro di Hierrezuelo (20-22), errore di Fei e rosso alla panchina del Latina, 23-23 e Bagnoli ferma il gioco. Errore di Clevenot per il 24-26.
Terzo set con formazioni iniziali, contrattacco di Marshall (2-1), dentro Penchev, muro di Maruotti (4-5), primo tempo di Rossi (5-7), ace di Maruotti, 6-9 e Giuliani chiama tempo. Ace di Hernadez, 9-10 e timeout Latina. Errore di Clevenot e muro di Penchev (9-13), ace di Penchev (10-15), ace di Alletti e muro di Di Martino (13-15), muro di Clevenot (15-16), ace di Cottarelli (18-18), fallo a rete di Piacenza (18-20), ace di Hernandez, 20-20 e timeout Top Volley. Doppio contrattacco di Marshall (22-20), dentro Klinkenberg, muro di Gitto (22-22), Hernandez chiude 25-23.
Quarto set, doppio errore di Fei, 3-0 e timeout Latina. Errore di Fei (4-0), fallo pontino (7-2), dentro la diagonale Strugar-Pistolesi, contrattacco di Strugar (10-7), ace di Gitto, muro di Rossi e contrattacco di Strugar, 13-13 e Giuliani ferma il gioco. Si torna in campo con un contrattacco di Strugar (13-14), contrattacco di Marshall (19-18), dentro Sottile-Fei, sul 22-22 timeout Piacenza. Fallo di Manià (22-23), contrattacco di Marshall, 25-24 e timeout Latina. Muro di Marshall che chiude gara e serie sul 27-25.

LPR- LATINA    FESTA PAPI  ZLATANOV  ( FOTO CAVALLI )

LA PAROLA AI PROTAGONISTI

Daniele Bagnoli: “Abbiamo avuto delle defezioni e sono dispiaciuto non aver potuto schierare il sestetto titolare. È stata una partita molto combattuta: devo fare i complimenti a Piacenza che ha un organico molto forte. La differenza l’ha fatta la battuta di Hernandez che ci ha messo in difficoltà. Ho avuto l’onore di allenare per 8 anni Samuele Papi nel pieno della sua carriera, per questo sono stato un tecnico molto fortunato. Insieme abbiamo avuto la fortuna di vincere tanti trofei.”
Alberto Giuliani: “è stata una classica partita da fine stagione: abbiamo dovuto fare i conti con un po’ di pressione in quanto ci giocavamo il match ball ma adesso festeggiamo questo accesso alla Final Four che ci siamo meritati. Non siamo stati sempre precisi ma credo sia dovuto anche alla festa pre-partita che è stata vissuta con grande partecipazione da tutta la squadra. Sono molto contento che la festa per Papi e Zlatanov sia stata un successo, voglio molto bene a questi due vecchietti”

IL TABELLINO DELLA GARA

Lpr Piacenza–Top Volley Latina 3-1 (25-17, 24-26, 25-23, 27-25)

Lpr Piacenza: Di Martino 8, Hernandez 23, Marshall 18, Alletti 15, Hierrezuelo 6, Clevenot 12; Manià (L), Yosifov, Cottarelli 1, Parodi. Ne: Tencati, Tzioumakas, Papi (L), Zlatanov. All. Giuliani
Top Volley Latina: Rossi 9, Sottile, Klinkenberg 6, Gitto 8, Fei 14, Maruotti 17; Fanuli (L), Pistolesi, Penchev 3, Strugar 4, Quintana. Ne: Ishikawa. All. D.Bagnoli
Arbitri: La Micela, Sobrero
Spettatori 2510 per un incasso di 5132 euro
Note: Durata set: 20‘, 32‘, 28‘, 32‘. Totale 1h52’
Rosso alla panchina del Latina nel secondo set sul 22-23.
Piacenza: battute vincenti 11, battute sbagliate 18, muri 13, errori 21, attacco 57%
Latina: bv 5, bs 10, m 9, e 17, a 48%
MVP Fernando Hernadez

DOMANI NON SI PRESENTERA’ NESSUNO ALLA PRIMA ASTA

di Matteo Giovanni Troiani

Come facilmente auspicabile (e perfettamente auspicato), la prima asta per acquistare la matricola del Latina Calcio accreditata presso la F.I.G.C. andrà deserta. Infatti, nessuna busta è stata presentata entro mezzogiorno di oggi, termine ultimo per presentare le offerte. Il prezzo di partenza era stato fissato a quasi 1,3 milioni di euro. Resta un ottimo segnale perché, tutto sommato, è probabile che i “papabili” acquirenti stiano prendendo tempo e riordinando le idee. Ma soprattutto per poter acquisire la società a “soli” 270 mila Euro fissato per l’ultima asta.

Ma chi potrebbero essere a tutt’oggi i possibili acquirenti? Da una parte c’è l’ultimo Presidente nerazzurro che aveva rilevato, in data 27 dicembre 2016, il dissestato pacchetto azionario da Antonio Aprile: Benedetto Mancini, secondo autorevolissime indiscrezioni, avrebbe già pronta la società con la quale intende rilevare il Latina Calcio. Dall’altra, ma non è accertato, ci sarebbe una cordata di imprenditori pontini capitanati da un’azienda romana che opera nel settore della sicurezza (Morace di Messina? Bertaccini di Fidene? Galletti di Roma?). Sempre secondo indiscrezioni, per questa sera questi misteriosi personaggi dovrebbero incontrarsi per “contarsi”, “rendicontarsi” e (chissà?) fissare ruoli, paletti e parlare di costi. La fantomatica impresa della Capitale sarebbe pronta a rilevare la squadra anche in caso di retrocessione in Lega Pro. Ma è ancora tutto campato in aria. Per la cronaca, a meno di splendidi sviluppi, la situazione è tutta da definire. In parole molto povere, sono ancora “a caro amico” mentre entro il 23 aprile incombe.

Ad ogni buon conto, chiunque fosse interessato all’acquisto del Latina Calcio deve trovare almeno tre milioni di euro entro il termine ultimo del 23 Aprile per (nell’ordine) ripianare il debito, comprare la squadra, far terminare il campionato ed allestire la squadra che con tutta probabilità giocherà in Lega Pro. E’ senza dubbio un’operazione pesante, gravosa e carissima ma da “doverosa” per evitare di far scomparire – per l’ennesima volta – il calcio che conta a Latina: visto che il sodalizio viene da un recente fallimento e in considerazione dello scarno palmares nerazzurro che può vantare solamente 4 anni di serie B, potrebbe correre il serio rischio di ricominciare se non dalla Terza Categoria (sarebbe davvero un’umiliazione), dal campionato di Promozione Lazio.

Risultati immagini per benedetto mancini latina calcio

 

 

 

Accademia Sport : salvezza raggiunta con i giovanissimi nel massimo campionato regionale

 

 

di Redazione Latinasport.info

Riceviamo e pubblichiamo

accademia giovanissimi

Con grande sorpresa la squadra guidata da mister Emiliano Antici si è salvata con due giornate di anticipo chiudendo il campionato con 31 punti .

Il mister Antici : ”Sono molto contento della crescita dei ragazziesordisce il tecnicoe, nonostante avessimo iniziato la stagione con molte perprlessità, non ci aspettavamo di salvarci così senza patemi d’animo. Questa impresa è merito dei ragazzi a cui non posso che fare i complimenti perché non si sono mai risparmiati anche quando stavamo in emergenza hanno dato sempre tutto seguendo le mie indicazioni. Econtinua Anticinonostante molti ragazzi siano sotto età ed addirittura abbiamo giocato con un 2004 molto spesso, è partito nel quintetto  di partenza, tutti sono stati all’altezza della situazione. Questo risultato mi da molta fiducia perché essendo anche il responsabile del settore giovanile della società, significa che la strada intrapresa è quella giusta. Non per ultimoconcludevorrei ringraziare il mio team manager  Fabrizio Scattini che è stato il mio angelo custode sempre preciso e puntuale mai un errore e sempre disponibile con i ragazzi

LA BENACQUISTA NON SA PIU’ VINCERE

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket dopo due trasferte consecutive è tornata a giocare sul parquet del PalaBianchini ricevendo la formazione della Novipiù Casale Monferrato. Al termine di una partita avvincente ed equilibrata, è un canestro a fil di sirena di Tomassini a sancire la vittoria degli ospiti sul risultato finale di 80-82. Il prossimo appuntamento con i nerazzurri è in programma per sabato 15 aprile alle ore 20:30 sul campo della Remer Treviglio oggi sconfitta sul campo della TWS Legnano (72-67).

poletti-e-arledge
Latina beffata da un tiro sulla sirena 
–  In occasione della terzultima giornata del campionato di Serie A2 Citroën la Benacquista Assicurazioni Latina Basket  dopo le due trasferte consecutive, è tornata a giocare sul parquet del PalaBianchini ricevendo la formazione della Novipiù Casale Monferrato. I nerazzurri giocano una partita avvincente ed equilibrata contro un avversario che non ha mai mollato e che ha lottato fino alla fine  centrando la vittoria con un canestro a fil di sirena che ha sancito l’80-82 finale. Non sono stati sufficienti i 5 uomini in doppia cifra, né l’energia spesa sul parquet, né i 34 minuti in cui la Benacquista è stata in vantaggio a far conquistare i due punti in palio ai nerazzurri, che allungano a quattro i turni in cui non sono riusciti a smuovere il loro punteggio in classifica. Visti anche gli altri risultati della giornata, per i pontini è ancora aperta la corsa ai play-off e la relativa possibilità di accedervi. Sarà con questo input che torneranno in palestra martedì per prepararsi alla penultima giornata della regular season. Il prossimo appuntamento con i nerazzurri è in programma sabato 15 aprile alle ore 20:30  sul campo della Remer Treviglio oggi sconfitta sul campo della TSW Legnano (72-67).

I tabellini –

Benacquista Assicurazioni Latina Basket vs Novipiù Casale Monferrato 80-82 (17-17, 38-30, 55-51)

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Alredge 15, Di Santo n.e., Mathlouthi n.e.,  Poletti 14, Ambrosin n.e., Rullo 6, DeShields 19, Uglietti 2,  Allodi 10, Pastore 14, Piccinini n.e.. Coach Gramenzi.

Novipiù Casale Monferrato:  Tolbert 21, Denegri 5, Tomassini 21, Natali n.e., Blizzard 12, Di Bella 7, Martinoni 6, Severini 10, Bellan, Ielmini n.e.. Coach Ramondino.

Latina: tiri da 2 63% (25/40), tiri da 3 18% (4/22), tiri liberi 82% (18/22). Casale tiri da 2 44% (27/61), tiri da 3 42% (8/19), tiri liberi 57% (4/7).

Arbitri: D’Amato Alex di Roma, Caforio Angelo di Brindisi, Patti Simone di Montesilvano (PE).

La partita – I primi due punti del match sono a firma di Pastore, ma è immediata la replica di Tolbert (2-2- al 1’). Conclusioni sfortunate su entrambi i lati del campo, poi è Mitch Poletti a smuovere il punteggio, ma ancora una volta Casale risponde subito  (4-4 al 3’). Arledge mette a segno ulteriori due punti per la Benacquista, ma Tomassini realizza per la nuova parità (6-6 al 4’). Pastore riporta avanti i suoi (8-6) mentre Arledge conquista numerosi rimbalzi in difesa. Martinoni ristabilisce la parità e Tomassini firma il sorpasso piemontese (8-10 al 5’) che dura solo il tempo di mettere a segno un bel gioco da tre punti da parte di Poletti (11-10 al 6’). La Novipiù realizza un minibreak di 4-0 che costringe coach Gramenzi al time-out (11-14 al 7’). Al rientro in campo Pastore subisce fallo e mette a referto entrambi i tiri liberi (13-14 all’8’). Uglietti inventa per Allodi che realizza dal pitturato, gli ospiti rispondono con un ½ ai liberi (15-15, 34’’ da giocare), Il 16 nerazzurro si trasforma da assistman a realizzatore (17-15, 19’’ da giocare). Il quarto si chiude sul canestro di Severini (17-17).
In avvio di secondo periodo coach Gramenzi schiera Roberto Rullo, ma è Casale a realizzare per prima (17-19). Replica prontamente lo statunitense DeShields, che mette a segno i suoi primi due punti del match (19-19 all’11’). Al 12’ Rullo subisce fallo su un tiro dall’arco e va in lunetta dove  è chirurgico e realizza i tre liberi (22-19). Sul fronte opposto Tolbert mette a segno un solo libero, ma ci pensa Blizzard subito dopo a centrare la retina per la nuova parità (22-22 al 14’). Keron DeShields è altrettanto preciso dalla lunetta (24-22) e anche dall’area (26-22 al 15’). Il punteggio si smuove ancora con i tiri liberi, questa volta è Poletti realizzare (28-22) ma la Novipiù reagisce e segna 4 punti consecutivi (28-26). Alredge infiamma il pubblico del PalaBianchini con la schiacciata del 30-26 e DeShields allunga con due liberi (31-26). Ancora Alredge dal pitturato per il 33-26 che al 17’ costringe coach Ramondino al time-out. Al rientro sul parquet la Novipiù realizza dall’area, ma Arledge replica mettendo a segno un libero (34-28 al 18’). Poletti non concretizza i due liberi scaturiti dal fallo subito, ma Jonathan Arledge è pronto a realizzare i due punti del 36-28 al 19’. Blizzard accorcia le distanze a 16” dal riposo lungo (36-30) e coach Gramenzi chiama time-out. I nerazzurri sfruttano a pieno la sospensione con la realizzazione di DeShields, che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 38-30.

In avvio di terza frazione è la Novipiù la prima a centrare la retina per il -6 piemontese (38-32 al 21’). Casale accorcia ulteriormente le distanze (38-34) ma Poletti, preciso dalla lunetta, realizza i primi punti del quarto per la Benacquista (40-34 al 22’). Blizzard porta i suoi sul -4 (40-36), Arledge va in lunetta dopo aver subito il fallo di Tolbert, che torna in panchina perché gravato di falli (42-36al 23’). Il numero 5 nerazzurro realizza altri due preziosi punti per il +8 della Benacquista (44-36 al 24’). Ruotano gli uomini sulla panchina dei pontini, rientra Rullo per Uglietti. La Benacquista difende bene sull’attacco piemontese, ma è sfortunata nelle conclusioni. Arledge commette il suo terzo fallo e torna in panchina sostituito da Allodi. Denegri e Tomassini riducono il divario a 4 lunghezze (44-40 al 26’). Botta e risposta dai 6.75 tra Severini, Rullo e Tomassini (47-46) Allodi allunga sul 49-46, ma la Novipiù è ancora precisa dall’arco e raggiunge nuovamente la parità (49-49 a 2:18” dal termine del quarto). Uglietti stoppa, DeShields corre in contropiede e realizza il canestro del 51-49 al 28’. Grande assist di Rullo per Allodi (53-49 al 29’). Uglietti ruba palla, corre in contropiede e serve un pallone d’oro per Poletti che mette a segno i due punti del 55-49 a 51” dalla sirena. Time-out per Casale. Di Bella realizza il canestro del 55-51, punteggio sul quale si chiude la terza frazione.
L’ultimo quarto si apre con il canestro di Severini per la Junior Casale, sul fronte opposto DeShields subisce fallo e concretizza i due liberi a sua disposizione (57-53 al 31’). Ancora l’americano DeShields per il 59-53. La Novipiù risponde con i due punti di Di Bella messi a segno dopo un’azione rocambolesca (59-55 al 22’). Si alza il ritmo, le squadre combattono a suon di canestri (63-58). Andrea Pastore fa esplodere il pubblico presente numeroso sulle tribune del palazzetto con la tripla del 66-58 al 23’. Ruotano gli uomini sulla panchina nerazzurra, Rullo fornisce un assist perfetto per Arledge che non si fa pregare e realizza il canestro del +12 della Benacquista (70-58 al 24’). Time-out per la Novipiù. Tolbert mette a referto un gioco da 3 punti che riporta Casale sotto la doppia cifra di svantaggio (70-61 al 35’). Latina perde alcuni palloni ingenuamente, Casale non concretizza dei tiri aperti e il punteggio non si smuove fino al 37’ con il canestro di Allodi per il 72-61. Tolbert mette a segno la tripla del 72-64 e coach Gramenzi chiama time-out, ma al rientro in campo è ancora Tolbert a ridurre ulteriormente le distanze (72-66 al 38’). Botta e risposta dall’arco tra Pastore e Tolbert (75-69 a 1:29”). Mancano 58” al termine del match quando Tolbert centra per la terza volta consecutiva la retina dai 6.75 per il -3 piemontese (75-72). Time-out per la panchina della Benacquista. Al rientro sul parquet è ancora la Novipiù ad avere l’inerzia del match con Tomassini che mettendo a referto un gioco da tre punti conquista la parità (75-75 a 39”). Time-out per Latina. Si torna a giocare e Poletti realizza la tripla del 78-75 con 24” sul cronometro. Time-out per Casale. Gli ultimi istanti di gara sono frenetici e incredibili: Casale riduce sul -1 con Tomassini (78-77) e passa in vantaggio con Blizzard (78-79). Replica DeShields (80-79) ma è ancora Tomassini, a fil di sirena, a centrare la retina per l’80-82 con cui la Novipiù conquista la vittoria sulla Benacquista.

CLICCA QUI PER LE INTERVISTE NEL DOPO GARA

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Fonte: http://www.latinabasket.it/latina-beffata-da-un-tiro-sulla-sirena-in-un-finale-frenetico/#sthash.4CZghcDS.dpuf

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: