IL PAGELLONE DI LATINASPORT.INFO.

IL PAGELLONE DI LATINASPORT.INFO.

Rassegnazione. È questa la parola che incombe sul Latina. Ennesima partita giocata a mille nei primi 15 minuti con Bonaiuto che si divora un altro gol fatto su assist di Pinato. Poi è un Latina che si spegne e inizia a far emergere gli avversari. In tutto ciò emergono i limiti di una squadra che tira ma non inquadra la porta e con un Pinsoglio chiamato sempre agli straordinari per tenere a galla i suoi. Succede che la sorte gira tutta storta e che nel riscaldamento si fa male Bandinelli e al decimo minuto anche Corvia alza bandiera bianca. Limiti di una squadra che da gennaio si ritrova con la rosa cortissima e limitata. Capita poi nella ripresa che un non eccezionale Vicenza riesce a passare con De Luca in vantaggio e tu, con i cambi terminati, ti ritrovi con De Vitis e Bonaiuto in campo con malanni fisici e con un De Giorgio inventato centrale di centrocampo per l’emergenza. Tutti però danno l’anima fino in fondo, anche trascinando i piedi dalla stanchezza, ma il gol continua ad essere una chimera per il Latina. Sembra essere giunti alla conclusione di un percorso di serie B iniziato quattro anni fa e che può vedere la sua conclusione probabilmente oggi. Squadra smantellata a gennaio. Con la rosa di pochi mesi fa molto probabilmente il Latina ora non sarebbe in questa situazione. A chi dare la colpa? Difficile da spiegare. A Bonaiuto che sbaglia il gol? È pur sempre l’unico ragazzo che anche oggi, con De Vitis, ha cercato la via della rete più volte. A Vivarini? È un mister lasciato completamente da solo e che comunque cerca di fare il meglio che ha con il materiale a sua disposizione. Sul non inserimento di De Nardo? Vivarini è consapevole avere un giovane di belle speranze in rosa, ma come ammesso da lui stesso non è giusto rischiare di bruciarlo. È una situazione che sembra ormai senza via d’uscita e la retrocessione ormai è alle porte.

I MIGLIORI

DELLAFIORE, in fase difensiva è una certezza e si conferma vero giocatore da serie B.

PINSOGLIO, ancora una volta con le sue parate tiene in gioco il Latina. Incolpevole sul gol.

BRUSCAGIN, si disimpegna bene anche come difensore centrale concedendo poco niente ad Ebagua.

Annunci