GLI SQUALIFICATI DI SERIE B

Il Giudice Sportivo della serie cadetta ha reso note gli squalifiche per la prossima giornata di campionato che si disputerà fra domani sera e martedì prossimo.
3 giornate: Barbosa Vischi (Vicenza).
1 giornata: Adejo (Vicenza), Adorjan (Novara), Almici (Ascoli), Ardemagni (Avellino), A. Benedetti (Cittadella), Cisse (Benevento), Cremonesi (SPAL), Crimi (Cesena), Lollo (Carpi), Moras (Bari), Paghera (Avellino), Pulzetti (Spezia), Soddimo (Frosinone)

Annunci

PODGORA, LE SOLITE AMNESIE DIFENSIVE

Una  battuta  d’arresto  che  alla  vigilia  era  in  preventivo,  quella  della  squadra  pontina,  contro  la  prima della  classe  che  ha  dimostrato  qualità  e  solidità.  Non  si  può  regalare  sempre  un  tempo  agli  avversari,  il Podgora come  gli capita spesso sbaglia l’approccio alla partita. Parte  subito  forte  il  Team  Nuova  Florida  e  già  al  7’  passa  in  vantaggio  con  Vona;  l’ex  porta  in vantaggio gli ospiti con una magistrale punizione battuta dal limite dell’area a scavalcare la barriera. Sono  sempre  gli  ospiti  a  fare  la  partita  e  al  27’  sfiorano  il  raddoppio  con  Triccoli  Mirko  che  da  due passi  si  fa  respingere  il  tiro  dal  portiere  borghigiano.  Passano  tre  minuti  ed  è  Tisei  a  mandare  fuori  da buonissima  posizione  dopo  una  ribattuta  della  difesa  locale.  La  gara  ben  controllata  dagli  ospiti  scorre via senza sussulti fino al duplice fischio. La  ripresa  è  sempre  sotto  controllo  per  la  Nuova  Florida  e  al  16’  trova  il  raddoppio  con  Tisei  che  è abile  a  incrociare il  tiro alla sinistra dell’incolpevole Roma.  Al 25’ il tiro finisce sul palo del neo entrato Piccini.  Impennata  d’orgoglio  del  Podgora  al  29’  con  Di  Vito  che  riapre  la  gara;  sugli  sviluppi  di  un calcio  d’angolo,  spizza  di  testa  sul  primo  palo  e  manda  la  sfera  tra  palo  e  portiere.  È  Porcelli  tre  minuti dopo  a  impensierire l’estremo  difensore  ospite  di  testa  con  Orlandi  che  blocca  la  sfera.  Un  minuto  dopo Tisei  ha  la  possibilità  di  chiudere  il  match;  si  presenta  solo  davanti  al  portiere,  ma  il  suo  tiro  finisce alto.  Finisce  qui  la  partita  con  la capolista  ben  disposta in  campo  che  concede  poco al  Podgora anche  se ci prova fino alla fine a riequilibrare le sorti dell’incontro  ma  senza creare occasioni  da gol.   Podgora Calcio 1950 vs Team Nuova Florida 2005  1-2 Podgora  Calcio  1950:  Roma,  Bragazzi  (1’st  Di  Vito),  Incocciati,  Porcelli,  Mastrogiovanni,  Schiavon Danny  (22’  st  Toto),  Tammaro,  Martelli,  Mazzella  (1’  st  Caucci  Molara),  Fratangeli,  Costantini.  A disp. Viscusi Matteo, Basilico, Iosca, Palermo. All. Pinti.  Team  Nuova  Florida  2005:  Orlandi,  Lauri,  Moriconi,  Petricca,  Nunzi,  Ponziani,  Vona  (20’  st  Di Bari),  Troccoli  Matteo,  Mariani  (24’st  Piccini),  Tisei  (34’st  Giacoia),  Troccoli  Mirko.  A  disp.  Piccheri, Mangiano, Princigalli. Tubani. All. Bussone. Arbitro:  Giusti di Ostia Lido, 1° Ass. Rastelli di Ostia Lido, 2° Ass.  Salvetti di Ostia Lido. Marcatori:  7′  pt Vona, 16’st Tisei, 29’st Di Vito. Ammoniti:  Costantini,  Tammaro, Caucci Molara, Petricca,  Troccoli Mirko,  Troccoli Matteo. Espulsi: Angoli:  8 – 2 Recupero:  3’ – 5’ Note:  Al 6’st allontanato per proteste Mister Pinti. 

Ufficio  Stampa 

LA BENACQUISTA CADE A REGGIO CALABRIA 

La Benacquista Assicurazioni Latina Basket nell’anticipo di sabato sera al PalaPentimele ha affrontato la Viola Reggio Calabria nella seconda trasferta consecutiva. Sul parquet calabrese i pontini, nonostante abbiano giocato una buona partita e combattuto fino alla fine, non hanno conquistato i due punti in palio (92-84). Coach Gramenzi: «Complimenti a Reggio Calabria che ha disputato una grande partita, ma i miei giocatori hanno combattuto fino in fondo». Il prossimo appuntamento con i nerazzurri è in programma per domenica 9 aprile alle ore 18:00 tra le mura amiche del PalaBianchini dove riceverà la formazione piemontese della Novipiù Casale Monferrato sconfitta in casa dall’Orsi Tortona nell’anticipo di venerdì (68-76)

Falli subiti e nervosismo tradiscono Latina – In occasione della 27^ giornata del campionato di Serie A2 Citroën coincisa con la seconda trasferta consecutiva per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket, i nerazzurri hanno sfidato a domicilio la Viola Reggio Calabria. Sul parquet del PalaPentimele i pontini hanno giocato una buona partita e combattuto fino alla fine, ma i falli subiti e il nervosismo non hanno permesso loro di conquistare i due punti in palio (92-84). Non sono bastati i 4 uomini in doppia cifra e il tanto impegno profuso in campo: Poletti con 22 punti, Pastore con 19 e 5 assist, Arledge con 15 in 19 minuti di permanenza sul parquet e tirando con il 67% da 2, Allodi con 10 punti (5/5 da 2 punti e 7 rimbalzi catturati). Senza nulla togliere a capitan Uglietti che di punti ne ha realizzati 7, corredati da altrettanti assist per i suoi compagni di squadra, a DeShields che ne ha messi a referto 8 oltre a servire 3 assist e al giovane Mathlouthi che ha segnato una bellissima tripla di tabella. Ricordando che la Benacquista è scesa in campo ancora una volta senza uno dei suoi uomini cardine, Roberto Rullo e che ha dovuto fare a meno anche di Marco Passera dopo soli due minuti di gioco per via di un problema alla mano sinistra (per il quale verranno al più presto eseguiti accertamenti nda) è da sottolineare la grande forza di volontà con la quale ha affrontato una sfida molto difficile come quella con la Viola Reggio Calabria. Coach Gramenzi in sala stampa ha evidenziato i meriti dell’avversario, sottolineando, però, anche la tipologia di gara disputata dai suoi uomini: «Complimenti a Reggio Calabria che ha giocato una grande partita, grazie soprattutto a tre elementi di prima fascia come Voskuil, Fabi e Powell, ma i miei giocatori hanno combattuto fino in fondo, disputando un buon primo tempo, ma commettendo l’errore di innervosirsi a seguito di falli subiti e non ravvisati».

Il prossimo appuntamento con i nerazzurri è in programma per domenica 9 aprile alle ore 18:00 tra le mura amiche del PalaBianchini dove riceverà la formazione piemontese della Novipiù Casale Monferrato sconfitta in casa dall’Orsi Tortona nell’anticipo di venerdì (68-76)

I tabellini – Viola Reggio Calabria vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 92-84 (23-26, 48-53, 71-65)

Viola Reggio Calabria: Taflaj n.e., Powell 38, Marulli 10, Marino n.e., Voskuil 22, Guaccio n.e., Guariglia 4, Ciccarello n.e., Rossato 6, Fabi 8, Caroti 4, Babilodze. Coach Bolignano.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Passera, Alredge 15, Di Santo n.e., Mathlouthi 3, Poletti 22, Ambrosin n.e., DeShields 8, Uglietti 7, Allodi 10, Pastore 19. Coach Gramenzi.

Reggio Calabria tiri da 2 64% (25/39), tiri da 3 36% (10/28), tiri liberi 80% (12/15). Latina tiri da 2 59% (20/34), tiri da 3 37% (10/27), tiri liberi 67% (14/21).

Arbitri: Gagno Gabriele di Spresiano (TV), Scrima Alberto Maria di Catanzaro, Meneghini Francesco di Verona.

La partita – Partenza vibrante tra le due formazioni con il neoacquisto calabrese Powell che mette a referto tutti i 7 punti realizzati dalla Viola nei primi 2 minuti di gioco, mentre la Benacquista risponde punto su punto con Poletti, Arledge, DeShields e Uglietti (7-7 al 2’). Azioni rapide su entrambi i lati del campo (11-11 al 3’). Powell continua a dare spettacolo (11 i punti realizzati nei primi cinque giri di lancette) ma è immediata la replica di Poletti (15-14 al ’). La Benacquista si affida a capitan Uglietti che mette a segno 4 punti consecutivi per il nuovo sorpasso nerazzurro (15-18 al 7’). Time-out per Reggio Calabria. Al rientro sul parquet Guariglia accorcia le distanze (17-18) ma Mitch Poletti è pronto a rispondere con la stessa moneta (17-19). Botta e risposta tra lunghi: Powell per la Viola, Allodi per la Benacquista (21-22 all’8’). Ancora un bel canestro di Giovanni Allodi per il 21-24, ma è ancora l’inesauribile Powell a rispondere nell’area opposta (23-24 al 9’). Mancano 11” quando Keron DeShields realizza il canestro del 23-26 con cui termina il primo periodo.

In avvio di secondo quarto la Viola riduce le distanze (25-26) poi scambio di triple tra Voskuil e Pastore (28-29 al 12’). Ancora tre punti per la Benacquista con la tripla di tabella realizzata dal giovane Mathlouthi (28-32 al 13’). Ruotano gli uomini sulla panchina di Latina con coach Gramenzi che abbassa il quintetto, mentre Powell continua a dare spettacolo per la Viola mettendo a segno un gioco da tre punti che riporta i padroni di casa sul -1 (31-32 al 14’). Andrea Pastore allunga lievemente per i suoi (31-34). Poi è uno show di triple su un fronte e sull’altro e al 16’ il tabellone segna 39-40 in favore degli ospiti. Ancora Andrea Pastore dai 6.75, poi palla recuperata da Uglietti e ulteriori 2 punti di Allodi per il 39-45 al 17’. Time-out per i padroni di casa. Al rientro in campo Voskuil riduce il divario, ma il numero 21 nerazzurro Pastore è ancora preciso dall’arco 41-28. Arriva la quarta tripla consecutiva con Mitchell Poletti che porta la Benacquista sulla doppia cifra di vantaggio (41-51 al 18’). DeShields commette fallo su Powell e gli viene anche fischiato fallo tecnico per proteste, Powell e Voskuil mettono a segno 2 dei 3 liberi che ne scaturiscono, poi ancora un fallo fischiato allo statunitense e Caroti riduce ulteriormente il divario della Viola (46-49). Botta e risposta tra Allodi e Powell e quando mancano 23” alla sirena il punteggio è sul 48-53 in favore dei nerazzurri. Time-out per la Benacquista. Al rientro in campo Reggio Calabria difende sfruttando i falli a propria disposizione non permettendo a Latina un tiro pulito. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 48-53.

Al rientro dal riposo lungo è la Viola la prima a realizzare, ma Poletti, chirurgico dalla lunetta, ristabilisce il +5 nerazzurro (50-55 al 21’). Voskuil e Powell prendono per mano Reggio Calabria e al 23’ è di nuovo parità (57-57). Poletti realizza da sotto, ma è il momento dei locali di conquistare punti preziosi dai 6-75 con Voskuil che mantiene viva la formazione di casa (60-59). Ad Arledge viene fischiato fallo antisportivo (quarto fallo per l’americano che coach Gramenzi richiama in panchina) e Reggio Calabria ne approfitta per mettere a segno altri due punti, ma è ancora Voskuil a centrare la retina dall’arco per la terza volta consecutiva e i padroni di casa volano sul +6 (65-59 al 24’). Allodi riduce leggermente il divario (65-61) ma Powell realizza l’ennesimo canestro per il 67-61 al 25’. Ritmo leggermente meno brillante per entrambe le compagini che sono anche sfortunate nelle conclusioni. Keron DeShields smuove il punteggio dei nerazzurri con una tripla dall’angolo per il -4 della Benacquista (67-63 a 2:22” dal termine del periodo). Time-out per coach Bolignano. Al rientro sul parquet Voskuil subisce fallo proprio da DeShields e mette a segno i due liberi a sua disposizione (69-63). Ancora un gran canestro di Giovanni Allodi che riporta i pontini sul -4 (69-65 al 29’).La Benacquista non demorde, ma Marulli mette a segno l’ultimo canestro del quarto, che va in archivio sul 71-65 in favore dei locali.

In avvio di ultima frazione la Viola parte forte con la schiacciata di Guariglia (73-65). Sul fronte opposto Allodi realizza uno solo dei due liberi a sua disposizione per il fallo subito da Fabi, mentre Marulli permette a Reggio di allungare ulteriormente con la tripla che sancisce il vantaggio in doppia cifra (76-66 al 31’). Totale inerzia dei padroni di casa che con Voskuil alla sua quarta tripla si portano sul 79-66 e costringono coach Gramenzi a chiamare time-out. Al rientro in campo Mitch Poletti mette a segno un bel gioco da tre punti (79-69 al 32’). La Viola riallunga, ma replicano Poletti e DeShields (81-73 al 33’). Coach Gramenzi schiera nuovamente Arledge, seppur gravato di 4 falli, che mette a segno il canestro del -6 nerazzurro (81-75). Marulli realizza la tripla che porta Reggio sull’84-75, ma la Benacquista non vuole mollare e ancora con un tap-in vincente di Arledge si riporta sul -7 (84-77 al 35’). Sul fronte opposto risponde Rossato (86-77 a 4:43” dalla sirena). La Viola fa esultare il pubblico presente al PalaPentimele con la tripla di Fabi che porta i padroni di casa sull’89-77 a 4:20”. Time-out per la Benacquista. Al rientro sul parquet Andrea Pastore riduce il divario dei suoi (89-81 a 3:16”). Viene fischiato fallo tecnico a Poletti per proteste su una decisione arbitrale e Voskuil realizza dalla lunetta (90-81 al 37’). Anche Arledge è preciso dalla lunetta (90-82 a 2:19”).La Viola ha esaurito il bonus e Latina torna in lunetta con Uglietti che però realizza un solo libero (90-83). Anche Powell fa un viaggio in lunetta e Reggio Calabria si porta sul 92-83 a 1:11”. Di nuovo Arledge ai liberi, ma ne realizza uno soltanto (92-84 al 39’). Reggio Calabria gestisce bene gli ultimi secondi del match e conquista la vittoria sul punteggio di 92-83.

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Fonte: sito ufficiale Benaquista Latina Basket

“IL DADO È TRATTO”

Latina Cittadella 0 2 capace di addormentare anche i più attenti osservatori di calcio,ma altrettanto capace di risvegli traumatici.

Una gara che preferisco non commentare, perchè si può parlare di tutto,ma certamente non si può commentare il NULLA. Resterò positivo e fiducioso sino al verdetto della matematica, ma certo senza una lotta animata dalla disperazione e senza una motivazione tecnica adeguata a ritrovare quel minimo sindacale di tenace concentrazione, la fossa ce la scaveremo con le nostre mani e sarà un vero peccato dato il tasso tecnico estremamente basso che questa serie B ha evidenziato, ma come è noto al peggio non c’è mai limite, soprattutto quando la responsabilità di una disfatta viene cementificata da un……”NON DOVEVAMO SALVARCI OGGI”